apple ipad pro microsoft surface

Apple potrebbe insistere sul fatto che l’iPad Pro non è un sostituto del laptop, ma questo tablet di fascia alta è più vicino che mai a diventarlo, come evidenziato dal nuovo modello annunciato la settimana scorsa.

Semmai, il lancio funge da ulteriore indicazione del fatto che Microsoft stava tentando qualcosa quando ha lanciato il suo ibrido tablet-laptop Surface nel 2012, che ora ha quasi 8 anni e ha reso popolare il concetto di utilizzare regolarmente una tastiera e un mouse con un tablet.

L’iPad Pro 2020, che Apple ha appena annunciato mercoledì scorso, presenta un sensore Lidar per offrire esperienze di realtà aumentata più realistiche, un processore più potente e, soprattutto, supporto per mouse e trackpad. La nuova tastiera che Apple sta lanciando per iPad Pro ti consente anche di regolare l’angolazione del tablet, rendendolo più facile da usare in grembo o su un tavolo, un’altra caratteristica che rende il Pro più capace di produttività.

Sebbene il supporto del mouse e del touchpad non sia esclusivo del Pro – arriverà anche su altri modelli attraverso un aggiornamento software – rappresenta il pezzo mancante del puzzle di cui l’iPad Pro aveva bisogno per funzionare come dispositivo di lavoro praticabile. Negli ultimi anni Apple ha apportato una serie di aggiornamenti all’iPad introducendo funzionalità che ti consentono di aprire app in visualizzazione a schermo diviso o in una colonna più piccola sullo schermo e una nuova schermata iniziale che semplifica la visualizzazione di più informazioni contemporaneamente .

Ma quando si tratta di sostituire completamente il laptop , la mancanza di supporto per mouse e touchpad ha rappresentato uno svantaggio maggiore rispetto alla gamma Microsoft Surface Pro. Esistono alcune attività che sono molto più facili da eseguire utilizzando il cursore del mouse anziché il dito, come ad esempio la gestione dei fogli di calcolo, e i sistemi operativi desktop sono sempre stati più adatti a tali carichi di lavoro.

ipad pro 2000

Ciò che resta da vedere è quanto bene il supporto del trackpad di Apple funzioni davvero. Apple ha adottato un approccio decisamente diverso per portare il supporto del cursore sul suo tablet rispetto a Microsoft. Mentre i tablet basati su Windows come Surface eseguono la stessa versione di Windows 10 presente su laptop e desktop, gli iPad di Apple eseguono il software iPadOS mobile dell’azienda.

Ciò significa che anche il modo in cui funzionano il mouse e il cursore sarà leggermente diverso. Sulla base degli annunci di Apple, sembra che il cursore cambierà forma per adattarsi all’icona su cui sta passando. Dovremo aspettare e vedere se Apple ha migliorato l’esperienza del mouse e del cursore in un modo che in realtà sarà il migliore – o almeno corrisponderà a – sistemi operativi come Windows e macOS che sono stati progettati per tali interazioni dall’inizio.

Apple potrebbe non chiamare mai definitivamente l’iPad Pro come sostituto di un laptop. Ma aggiungendo il supporto del mouse per l’iPad, Apple sembra finalmente riconoscere che le persone vogliono almeno usare il proprio tablet come un laptop, un punto che Microsoft ha capito per quasi un decennio.