tiktok pakistan

Il Pakistan ha vietato ancora una volta TikTok, citando contenuti discutibili sull’app video in formato breve. Questa è la seconda volta che la piattaforma ByteDance è stata vietata in Pakistan , dopo una breve chiusura di 10 giorni nell’ottobre dello scorso anno.

Lo scorso autunno, TikTok è stato bandito per aver ospitato video “immorali” e “indecenti”, ma la società è stata in grado di assicurare al governo pakistano che i video sarebbero stati moderati “in conformità con le norme sociali e le leggi del Pakistan” e l’app ha ripreso le operazioni. una settimana e mezza dopo.

L’azienda ha decine di milioni di utenti in Pakistan, eppure un’alta corte nella città di Peshawar ha ordinato all’ente governativo di regolamentazione delle telecomunicazioni, la Pakistan Telecommunications Authority, di vietare l’app per conformarsi.

LEGGI  Come ottenere il filtro TikTok che anima qualsiasi oggetto: Cartoonify

“In rispettosa osservanza degli ordini dell’Alta Corte di Peshawar, PTA ha impartito ai fornitori di servizi istruzioni per bloccare immediatamente l’accesso all’App TikTok”, si legge nell’annuncio. “Durante l’udienza di un caso di oggi, il PHC ha ordinato il blocco dell’App.”

Non è del tutto chiaro perché la legalità di TikTok in Pakistan sia di nuovo in discussione e se il colpevole sia un video o una tendenza nell’app. Tuttavia, Al Jazeera riferisce che le denunce sono state presentate dal giudice capo dell’alta corte di Peshawar Qaiser Rashid Khan, che ha accusato TikTok di ospitare contenuti “inaccettabili per la società pakistana”. Secondo il Financial Times , Khan ha affermato che la piattaforma si è occupata di “spacciare volgarità” e ha ordinato che il divieto entrasse in vigore immediatamente durante un’udienza di giovedì.

TikTok ha subito una serie di controversie divieti governativi e altre restrizioni in tutto il mondo, in particolare con un divieto in tutto il paese in India dalla scorsa estate e il tentativo maldestro dell’amministrazione Trump di costringere la società a collaborare con un’azienda tecnologica statunitense per placare i timori dei cinesi. l’influenza del governo sulla piattaforma.

LEGGI  Coinbase: "smascherare Satoshi Nakamoto farà crollare i Bicoin"

L’app ha affrontato la sua più seria opposizione nel sud-est asiatico e nei dintorni, dove i governi hanno esteso il controllo esistente sui media al social network incentrato sui video utilizzando leggi e regolamenti su ciò che costituisce contenuto osceno o immorale.