domenica, Marzo 3, 2024

Il Parlamento europeo approva bonifici istantanei in 10 secondi e a costo zero

BONIFICI ISTANTANEI: IL PARLAMENTO EUROPEO RATIFICA DISPOSIZIONI SENZA COSTI AGGIUNTIVI

Pochi giorni fa, Consiglio e Parlamento europeo hanno trovato un importante accordo sul diritto alla riparazione. Questo accordo prevede più trasparenza e una serie di agevolazioni per i consumatori che, alla compulsiva sostituzione di apparecchi elettronici guasti (o anche semplicemente non più alla moda), preferiscono far aggiustare quelli che hanno, con evidenti benefici a livello ambientale.

Via libera del Parlamento europeo ai bonifici istantanei

Con 599 voti a favore, 7 contrari e 35 astensioni, nella giornata di mercoledì 7 febbraio il Parlamento europeo ha ratificato alcune disposizioni sui bonifici istantanei senza costi aggiuntivi. Il regolamento, noto come Instant Payment Regulation, deriva da una proposta avanzata dalla Commissione Europea nell’ottobre del 2022.

Lo scopo è duplice: spingere sempre più verso i pagamenti digitali, e quindi garantire un flusso di denaro più sicuro e rapido tra i cittadini e le imprese dell’Unione europea.

Nella nota pubblicata sul sito del Parlamento europeo leggiamo che “le banche e i prestatori di servizi di pagamento dovranno garantire che i bonifici vengano immediatamente processati. Il testo, già concordato con i governi dell’Ue, aggiorna le attuali norme dell’area unica dei pagamenti in euro.”

Ma cosa cambierà in concreto?

Bonifici istantanei in 10 secondi e senza costi aggiuntivi

Le grosse novità che riguarderanno i bonifici istantanei sono due. Intanto, “un bonifico istantaneo dovrà essere processato, indipendentemente dal giorno o dall’ora, e il denaro arrivare sul conto del beneficiario entro dieci secondi. Il pagatore riceverà inoltre la conferma dell’esecuzione del pagamento a favore del beneficiario designato entro dieci secondi.”

Per quanto riguarda gli Stati membri con monete diverse dall’euro, saranno applicate le norme per i conti bancari che già possono effettuare operazioni in euro, anche se dopo un tempo di transizione più lungo rispetto a quelli della zona euro. “Vi sarà inoltre una deroga all’effettuazione del bonifico entro dieci secondi per i suddetti conti bancari se effettuati al di fuori dell’orario lavorativo, date le condizioni variabili circa l’accesso alla liquidità in euro.”

Seconda novità, banche e prestatori di servizi di pagamento non potranno applicare ai bonifici istantanei oneri aggiuntivi rispetto a quelli delle operazioni di trasferimento non istantaneo (e tutti noi sappiamo che oggi non è così).

La Sicurezza

Dal momento che una maggior attenzione rivolta ai bonifici istantanei ha proprio l’obiettivo di rendere più sicure le transazioni, banche e prestatori di servizi a pagamento dovranno adattarsi.

Dovranno cioè disporre di “misure di individuazione e prevenzione delle frodi solide e aggiornate”, per evitare ad esempio che i bonifici passino sul conto sbagliato, per un errore o una frode. Occorrerà quindi munirsi di un servizio per verificare l’identità del destinatario. Come ulteriore misura di tutela contro le frodi, banche e prestatori di servizi di pagamento “dovranno consentire ai loro clienti di fissare un importo massimo per i bonifici istantanei in euro.” Inoltre, dovranno verificare che i loro clienti non siano soggetti a sanzioni o ad altre misure restrittive connesse al riciclaggio di denaro e al finanziamento del terrorismo.

Chi contravviene alle norme dovrà risarcire all’utente gli eventuali danni finanziari subiti a seguito di una frode.

I tempi di attuazione

Le nuove norme sui bonifici istantanei entreranno in vigore 20 giorni dopo la pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’Ue.

Banche e prestatori di servizi di pagamento situati nell’area dell’euro avranno 9 mesi per adeguarsi ed essere pronti a ricevere bonifici istantanei in euro, e 18 mesi per inviarli.

Gli Stati membri avranno 12 mesi per apportare modifiche alle loro direttive sui servizi di pagamento e alla direttiva sul carattere definitivo del regolamento nei sistemi di pagamento.

Il commento

Il relatore del provvedimento, Michiel Hoogeveen dell’Ecr (Gruppo dei Conservatori e Riformisti europei), si è dichiarato entusiasta.

Hoogeveen ha detto: “Il regolamento sui pagamenti istantanei segna la tanto attesa modernizzazione dei pagamenti nel mercato unico europeo. I clienti possono ora dire addio all’inconveniente di aspettare due o tre giorni lavorativi per accedere al loro denaro.

Stiamo risolvendo un problema di cui le persone e le imprese si sono preoccupate finora: trasferire denaro entro 10 secondi in qualsiasi momento della giornata.”

La ratifica del Parlamento europeo sulle disposizioni dei bonifici istantanei rappresenta un importante passo verso un sistema finanziario più veloce e sicuro per i cittadini e le imprese dell’Unione europea. Gli effetti di questo regolamento beneficeranno sia l’ambiente, grazie alla diminuzione della compulsiva sostituzione di apparecchi elettronici, sia la comunità finanziaria, con un sistema di trasferimento di denaro più efficiente e sicuro.

ARTICOLI COLLEGATI:

ULTIMI ARTICOLI: