HomeMissioni SpazialiIl telescopio spaziale Hubble è offline e la NASA non è sicura...

Il telescopio spaziale Hubble è offline e la NASA non è sicura del perché

L’iconico telescopio spaziale Hubble della NASA sta vivendo un altro misterioso problema tecnico. È già offline e in “modalità provvisoria” da quasi una settimana.

Gli strumenti scientifici di Hubble si sono spenti in sicurezza dopo diversi fallimenti nel comunicare tra loro le informazioni sui tempi. Gli ingegneri della NASA stanno analizzando i dati del veicolo spaziale per studiare il problema, ma finora hanno condiviso poche informazioni.

Un portavoce della NASA ha detto a Insider che è “troppo presto nelle indagini” per dire cosa potrebbe causare il problema, come gli ingegneri potrebbero risolverlo o quando Hubble potrebbe tornare online.

Questa non è la prima volta che Hubble è offline quest’anno. L’osservatorio ha trascorso quasi cinque settimane in modalità provvisoria dopo che il suo computer del carico utile ha improvvisamente smesso di funzionare il 13 giugno. Gli ingegneri della NASA hanno finalmente riportato Hubble online a luglio attivando parte del suo hardware di backup: una manovra rischiosa e complessa che, se eseguita, avrebbe potuto innescare nuovi problemi. in modo errato. Ora, quattro mesi dopo, è di nuovo offline.

nebulosa del granchio verde arancio giallo web

 

Hubble è il telescopio spaziale più potente del mondo. Ha fotografato la nascita e la morte delle stelle, individuato nuove lune che circondano Plutone e tracciato due oggetti interstellari che sfrecciano attraverso il nostro sistema solare. Le sue osservazioni hanno permesso agli astronomi di calcolare l’età e l’espansione dell’universo e di scrutare le galassie formatesi poco dopo il Big Bang. Ma Hubble è in orbita attorno alla Terra dal 1990 e sta invecchiando.

“Questa è una macchina più vecchia, e in un certo senso ci sta dicendo: guarda, sto diventando un po’ vecchio qui, giusto? Sta parlando con noi”, ha detto l’amministratore associato della NASA Thomas Zurbuchen in un video dopo che gli ingegneri hanno risolto il problema di luglio.

“La causa del problema potrebbe avere qualcosa a che fare con l’età di Hubble? La risposta è quasi certamente sì”, ha detto a Insider a luglio Paul Hertz, direttore della divisione di astrofisica della NASA. “Un giorno, un componente si guasterà casualmente per il quale non avremo un backup. Questo è il modo più probabile che finirà la missione Hubble.”

Il problema tecnico è più difficile da rintracciare questa volta

Il telescopio spaziale Hubble si dispiega dal braccio dello space shuttle in orbita terrestre

 

Il primo segno di problemi è arrivato alle 1:46 ET del 23 ottobre, quando gli strumenti scientifici di Hubble hanno emesso codici di errore. Avevano perso un messaggio di sincronizzazione, che fornisce agli strumenti le informazioni di temporizzazione in modo che possano rispondere ai comandi e raccogliere i dati correttamente.

Il team di Hubble ha ripristinato quegli strumenti e il telescopio ha ripreso le sue operazioni scientifiche la mattina seguente. Ma il 25 ottobre, gli strumenti scientifici di Hubble hanno inviato ancora più codici di errore, indicando la perdita di diversi messaggi di sincronizzazione. Gli strumenti sono entrati automaticamente in modalità provvisoria, come sono programmati per fare.

“Il team sta ancora lavorando per isolare il problema”, ha detto a Insider il portavoce della NASA. “Stanno esaminando documenti di progettazione hardware, software e stanno raccogliendo più dati dal veicolo spaziale per aiutarli a diagnosticarlo”.

A giugno, dopo che il computer del payload si è guastato, gli ingegneri sono stati in grado di restringere rapidamente la causa del problema, poiché è stato possibile risalire solo a pochi sistemi. Questa volta devono lanciare una rete molto più ampia. Il team Hubble della NASA sta studiando tutti i sistemi che si interfacciano con gli strumenti scientifici e tutti i sistemi associati ai messaggi di sincronizzazione.

telescopio spaziale Hubble in orbita attorno alla terra

 

“Hubble ha davvero cambiato il modo in cui guardiamo l’universo ed è ancora il telescopio più richiesto al mondo in questo momento”, ha detto Hertz a luglio. “Quindi gli scienziati non hanno esaurito le cose da fare con esso, motivo per cui è importante per noi continuare a lavorare sodo per riportarlo nelle operazioni scientifiche, in modo da poter continuare a fare grandi scoperte”.

La NASA si sta preparando a lanciare un nuovo osservatorio in orbita attorno alla Terra, il James Webb Space Telescope, a dicembre. Quel telescopio è pronto a rivoluzionare l’astronomia, scrutando le profondità dell’universo con una precisione senza precedenti nella luce infrarossa. Ma non è un sostituto di Hubble. In realtà, dovrebbero lavorare insieme.

Alcuni dei primi compiti del telescopio Webb saranno studiare gli oggetti che Hubble ha scoperto. Quindi, una volta che Webb inizia a fare le proprie scoperte, la NASA spera di seguirle con Hubble.

“Ciò che gli astronomi non vedono l’ora di fare è l’uno-due della combinazione Hubble-Webb”, ha detto Hertz.

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial