domenica, Dicembre 4, 2022
HomeMissioni SpazialiIl telescopio Webb scatta immagini emozionanti di Giove

Il telescopio Webb scatta immagini emozionanti di Giove

Nuove immagini dal Telescopio spaziale James Webb dimostrano che l’enorme osservatorio nello spazio profondo non è solo in grado di vedere oggetti cosmici estremamente lontani da casa.

Giovedì la NASA ha rilasciato le prime foto di Webb scattate nel sistema solare, tra cui Giove e gli asteroidi che sfrecciano.

Gli ingegneri hanno scattato questi scatti durante i primi test degli strumenti dell’osservatorio. Le immagini dimostrano che Webb può vedere dettagli senza precedenti, anche su oggetti super luminosi e in movimento vicini alla Terra, mentre rileva anche oggetti più deboli. Questo successo è dovuto ai sensori di guida del telescopio, che consentono a Webb di puntare, trattenere e tracciare con precisione.

Europa in orbita attorno a Giove

I funzionari della NASA hanno preso in considerazione l’idea di includere i bersagli vicini nel primo lotto di straordinarie immagini dello spazio profondo, ma hanno deciso invece di adottare un approccio più conservativo, ha detto martedì Klaus Pontoppidan, astronomo dello Space Telescope Science Institute di Baltimora, durante una conferenza stampa.

“Non volevamo dover contare sul funzionamento delle osservazioni del bersaglio mobile, mantenendo le cose non troppo complicate”, ha detto. “A quanto pare, probabilmente avremmo potuto farlo”.

Le immagini aggiuntive sono arrivate solo due giorni dopo che la NASA, l’Agenzia spaziale europea e l’Agenzia spaziale canadese hanno presentato le prime immagini scientifiche a colori di Webb. L’evento ha dato il via all’inizio delle operazioni scientifiche per il telescopio da 10 miliardi di dollari . Gli astronomi prevedono che Webb scatenerà un’età dell’oro nella nostra comprensione dell’universo.

Sebbene le immagini di Giove appaiano più simili alle foto color seppia del selvaggio West che ai brillanti toni gioiello visti martedì, è solo perché non sono state elaborate allo stesso modo , secondo la NASA. Invece, questi sono stati prodotti per enfatizzare caratteristiche specifiche .

Tipo, Oh, ciao, Europa! Piacere di vederti lì.

lune in orbita attorno a Giove

Il telescopio spaziale James Webb fotografa Giove e le sue lune Europa, Tebe e Metis. Credito: NASA / ESA / CSA / B. Holler e J. Stansberry (STScI)
L'atmosfera di Giove e le nubi vorticose
Il telescopio spaziale James Webb spia l’ombra di Europa vicino alla Grande Macchia Rossa. Credito: NASA / ESA / CSA / B. Holler e J. Stansberry (STScI)

Una vista dalla fotocamera nel vicino infrarosso del telescopio mostra bande chiare attorno al pianeta gigante gassoso, così come la Grande Macchia Rossa , una tempesta abbastanza grande da “inghiottire la Terra”, secondo la NASA. A sinistra dello spot c’è l’ombra di Europa, una delle lune orbitanti di Giove .

Altre lune in queste immagini includono Thebe e Metis. Tutti questi dettagli sono stati catturati con esposizioni di circa un minuto , ha affermato l’agenzia spaziale statunitense.

Gli scienziati sono sollevati, Webb ha superato l’esame della vista. Ciò significa che scatterà foto di lune e anelli non solo di Giove, ma anche di Saturno e Marte . Gli astronomi non vedono l’ora di indagare sui pennacchi di vapore che fuoriescono da Europa e dalla luna di Saturno, Encelado , luoghi che potrebbero ospitare gli oceani.

Ma il team voleva anche sapere quanto velocemente un oggetto potrebbe muoversi ed essere ancora osservato dal telescopio, il che è fondamentale per gli astronomi che vogliono studiare le rocce spaziali volanti . Per testare i limiti di Webb, gli ingegneri hanno tentato di tracciare un asteroide nella cintura principale di asteroidi tra Marte e Giove, 6481 Tenzing. Non sono rimasti delusi.

“Avevamo un limite di velocità di 30 [milliarcsecondi al secondo], che è il massimo che Marte può raggiungere”, ha affermato Jane Rigby, una scienziata del progetto alla NASA. “In realtà l’abbiamo superato. Siamo riusciti a ottenere un limite di velocità di 67, quindi possiamo tracciare obiettivi più veloci di quanto avessimo promesso”.

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial