HomeTecnologia MilitareLa prima portaerei indiana è quasi pronta

La prima portaerei indiana è quasi pronta

Vikrant è pronta all’azione: la Marina indiana riceverà presto la sua prima portaerei di costruzione nazionale.

La scorsa settimana è stato annunciato che la Cochin Shipyard Limited (CSL) sta apportando gli ultimi ritocchi al vettore e che inizierà quindi la sua ultima prova in mare prima di essere ufficialmente consegnato .

“L’ultima prova in mare era prevista per questo mese, ma ha subito un leggero ritardo. Il mese prossimo consegneremo l’IAC alla Marina indiana, dopodiché la nave prenderà il nome di INS Vikrant. La prima portaerei indiana sarà messa in servizio il giorno dell’Indipendenza a Agosto di quest’anno”, ha detto ai giornalisti il ​​​​direttore della DSL Bejoy Bhasker in una conferenza stampa del 28 aprile in occasione del cinquantesimo anniversario del cantiere.

La nave da guerra da 40.000 tonnellate (45.000 tonnellate), la più grande e complessa costruita in India , entrerà ufficialmente a far parte della Marina indiana ad agosto.

Il vettore opererà caccia MiG-29K, elicotteri Kamov-31 ed elicotteri multiruolo MH-60R. INS Vikrant avrà una velocità massima di circa 28 nodi e una velocità di crociera di 18 nodi con un’autonomia di circa 7.500 miglia nautiche.

Degno di nota è anche che è stata progettata con più di 2.300 scomparti per l’equipaggio di circa 1.700 marinai, comprese cabine specializzate per ufficiali donne.

Realizzata in India

vettore indiano

L’INS Vikrant è stato visto come un simbolo di orgoglio per Nuova Delhi e la nave da guerra, che è stata costruita per un costo di circa ₹ 23.000 crore (circa 3 miliardi di dollari USA), ha evidenziato le capacità di costruzione navale dell’India.

La nazione dell’Asia meridionale è ora in un gruppo selezionato di paesi che non solo ha le capacità di operare su una portaerei ma, soprattutto, può costruire una nave da guerra all’avanguardia.

L’India ha operato portaerei in passato, comprese le ex navi da guerra della Royal Navy, mentre l’attuale nave ammiraglia della Marina indiana, INS Vikramaditya , è una ex portaerei di classe Kiev di costruzione sovietica . È entrata in servizio con la Marina indiana nel 2013.

Una portaerei costruita internamente è stata vista come un significativo balzo in avanti nelle capacità dell’India , anche se a volte i progressi sulla nave sono sembrati lenti.

Il progetto del vettore, che è stato costruito dal CSL, è iniziato nel 1999, ma la sua chiglia non è stata posata fino a febbraio 2009. Successivamente è stata portata fuori dal bacino di carenaggio nel dicembre 2011 e varata nell’agosto 2013.

Si dice che questa prima portaerei indigena (IAC) sia prodotta per il 60% internamente, mentre il restante 40% dei suoi componenti è stato importato.

La portaerei indiana Vikrant

 

Ora che la Vikrant è stata completata, i funzionari della CSL hanno affermato che una nuova portaerei con specifiche IAC potrebbe essere costruita dal cantiere navale in soli cinque anni e richiederà meno componenti importati.

“Abbiamo acquisito esperienza nel progetto IAC. Se la Marina indiana ci chiederà di far uscire un’altra portaerei della categoria 45.000 tonnellate come l’INS Vikrant, possiamo farlo in cinque anni”, ha continuato Bejoy. “IAC utilizza la tecnologia ski-jump per il lancio dell’aereo dalla portaerei. Possiamo anche realizzare portaerei che utilizzano il sistema di lancio di aeromobili elettromagnetici (EMALS) adottato nelle portaerei della US Navy. Allo stesso modo, stiamo espandendo la capacità del nostro dry attracca qui e ora possiamo costruire una portaerei fino a 70.000 tonnellate. Possiamo anche produrre piattaforme Jack-up e navi GNL qui”.

CSL ha già ottenuto un contratto per otto moto d’acqua poco profonde da guerra antisommergibile (ASW). Allo stesso tempo, la struttura è stata dichiarata l’offerente più basso per il progetto New Generation Missile Vessel (NGMV) della Marina indiana.

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial