domenica, Dicembre 4, 2022
HomeNotizieGuerra in Ucraina 2022La Russia ha una scorta di oro da 140 miliardi di dollari

La Russia ha una scorta di oro da 140 miliardi di dollari

Come il prezzo del greggio, i prezzi dell’oro sono stati su una corsa sfrenata da quando la Russia ha iniziato la sua invasione dell’Ucraina.

E come il petrolio, la Russia detiene alcune delle più grandi riserve d’oro del mondo: circa 2.300 tonnellate, per un valore di quasi 140 miliardi di dollari.

Le enormi riserve di metallo prezioso sono state accumulate nell’ultimo decennio e mezzo, e dovevano essere una sorta di polizza assicurativa economica per il Paese.

Ma come per il petrolio, le sanzioni stanno rendendo incredibilmente difficile per la Russia realizzare effettivamente il valore dei suoi possedimenti.

“Questo è il motivo per cui hanno comprato il loro oro, è stato per una situazione proprio come questa”, ha detto a Bloomberg Fergal O’Connor , docente della Cork University Business School . “Ma se nessuno lo scambierà con te, non importa.”

La scorsa settimana, il mercato dell’oro di Londra, il centro più importante al mondo per i metalli preziosi, ha bandito tutti i lingotti dalle raffinerie russe, escludendolo di fatto dal commercio globale.

Una macchina incide informazioni su un lingotto di oro puro al 99,99% nello stabilimento di Krastsvetmet per metalli non ferrosi nella città siberiana di Krasnoyarsk

Il Senato degli Stati Uniti ha seguito quella mossa con un nuovo disegno di legge che vieterebbe ai cittadini statunitensi di effettuare qualsiasi transazione che coinvolga l’oro russo.

“L’enorme offerta di oro della Russia è una delle poche risorse rimaste che Putin può utilizzare per impedire che l’economia del suo paese cada ulteriormente”, ha affermato il senatore del Maine Angus King in una nota. Sanzionando queste riserve, isoleremo ulteriormente la Russia dall’economia mondiale e aumenteremo la difficoltà della campagna militare sempre più costosa di Putin”.

Anche senza acquirenti internazionali, sembra che la domanda interna di oro sia alta, secondo una dichiarazione della banca centrale russa.

Martedì, la banca ha dichiarato che sospenderà i suoi acquisti regolari di oro dagli istituti di credito per non competere con la domanda delle famiglie in un momento in cui le persone corrono per scambiare rubli in crisi con lingotti d’oro.

Un dipendente elabora lingotti di oro puro al 99,99% nello stabilimento di Krastsvetmet per metalli non ferrosi a Krasnoyarsk

Se la valuta continua a scendere rispetto al dollaro USA, lo stratega del Credit Suisse Zoltan Pozsar ha detto a Bloomberg che il paese potrebbe utilizzare le scorte per tornare effettivamente a un gold standard, usandolo come “ancora” vendendolo a un prezzo fisso in rubli.

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial