martedì, Febbraio 27, 2024

La scoperta dell’oceano sotterraneo su Mimas, la luna di Saturno

SCOPERTA DI UN OCEANO SOTERRANEO SU MIMAS

Un gruppo di astronomi ha scoperto la possibile presenza di un vasto oceano sotterraneo su Mimas, una luna di Saturno soprannominata la “Morte Nera” per la sua somiglianza con la stazione spaziale nella serie cinematografica di Star Wars.

LA SCOPERTA GRAZIE AI DATI DELLA SONDA CASSINI

La sua scoperta è stata possibile grazie all’analisi dei dati raccolti dalla sonda Cassini della NASA, che ha completato la sua missione nel 2017 dopo aver passato diversi anni a studiare sia Saturno sia sue numerose lune.

LE PROVE DELL’OCEANO

Le prove dell’oceano sono state trovate osservando le oscillazioni di Mimas, che deve il nome all’omonima divinità greca, mentre orbita attorno a Saturno. Queste oscillazioni suggeriscono che la luna abbia un interno più flessibile di quanto si pensasse in precedenza, il che potrebbe essere spiegato dalla presenza di un oceano di acqua liquida.

DIMENSIONI DELL’OCEANO SOTERRANEO

Secondo le stime, l’oceano rappresenta metà del volume di Mimas e rappresenta fra l’1,2% e l’1,4% degli oceani della Terra, visto che Mimas è molto più piccola.

POTENZIALE ABITABILE?

“Mimas era probabilmente il posto più improbabile in cui cercare un oceano globale e, più in generale, acqua liquida”, ha commentato la coautrice Valery Lainey dell’Osservatorio di Parigi a Phys. “Quindi sembra un potenziale mondo abitabile. Ma nessuno sa quanto tempo è necessario affinché la vita sorga”.

ETÀ E TEMPERATURA DELL’OCEANO

Per Liney è possibile che questo oceano sotterraneo abbia fra i 5 e i 15 milioni di anni e che la sua temperatura sia prossima a quella di congelamento, sebbene misurata a livello superficiale la temperatura potrebbe essere più calda.

In conclusione, la scoperta di un oceano sotterraneo su Mimas rappresenta un importante passo avanti nella comprensione del nostro sistema solare e potrebbe aprire nuove prospettive sulla possibilità di vita al di fuori della Terra.

ARTICOLI COLLEGATI:

ULTIMI ARTICOLI: