venerdì, Febbraio 3, 2023
HomeVideogiochiGod of War: RagnarokLa storia di God of War: Ragnarok riepilogata

La storia di God of War: Ragnarok riepilogata

God of War: Ragnarok è appena uscito e tutti sembrano impazziti. Ecco un breve riepilogo di God of War per prepararti ad affrontare Ragnarok e tutte le domande senza risposta a cui, si spera, risponderà.

Riepilogo della storia di God of War (2018).

Prima del 2018, c’erano un sacco di altri giochi di God of War che fungevano da retroscena per Kratos, che non è più il giovane arrabbiato dell’era PS2 ed è invece una specie di papà di mezza età leggermente ribollente. Tutto quello che devi sapere da quelli è che nella sua casa dell’antica Grecia dichiarò guerra contro il pantheon degli dei lì sull’Olimpo, perché erano indegni della loro superiorità sui mortali, di cui Kratos annovera tra loro come figlio mezzo mortale di Zeus .

Nella sua battaglia contro gli dei dell’Olimpo, scatenata dall’essere stato indotto con l’inganno a uccidere la sua famiglia dall’ex dio della guerra e mentore di Kratos, Ares, uccide suo padre Zeus. Presumibilmente nei secoli successivi, lascia la Grecia per andare a nord, in Scandinavia, e incontra Faye, una feroce donna guerriera dalla quale ha il figlio Atreus.

God of War: Ragnarok

Retroscena finita! All’inizio di God of War (2018) Kratos costruisce una pira funeraria per Faye dagli alberi che ha contrassegnato con un’impronta della mano, quindi raccoglie le sue ceneri per disperderle dalla “vetta più alta di tutti i regni”. Gli alberi che ha abbattuto erano in realtà i cardini di un incantesimo che proteggeva la loro casa dall’essere visti dai corvi di Odino, e ha fatto sì che Baldur trovasse finalmente la preda che stava cercando. Dopo un combattimento iniziale con Baldur, Kratos scopre che il dio Aesir è immortale, o almeno immune alla rottura del collo. Peccato!

In viaggio per disperdere le ceneri di Faye, Kratos e Atreus incontrano un dio Vanir chiamato Freya, abile nella magia Seidr ed ex regina delle Valchirie. Riconosce che Kratos è un dio, ma che Atreus non lo sa. Questa è la causa di una malattia in lui dalla sua esperienza conflittuale della propria identità. Gli lascia mantenere il suo segreto e dà loro una runa di protezione per nasconderli di nuovo agli Aesir durante il loro viaggio.

Sulla strada per la cima della montagna, Kratos e Atreus drenano il lago dei nove rivelando il tempio di Tyr e Jormungandr, il serpente del mondo, e incontrano una coppia di utili nani chiamati Brok e Sindri, ma trovano la strada su per la montagna bloccata da un nero nebbia. Si dirigono ad Alfheim, il regno degli elfi, per recuperare una luce che ricarichi il Bifrost – una chiave per viaggiare nel regno – e permetta loro di disperdere la nebbia.

Una volta arrivati ​​in cima, sentono Mimir, l’uomo più intelligente del mondo, interrogato da Baldur, Magni e Modi, i figli di Thor, su dove potrebbe essere il loro obiettivo. Una volta che se ne sono andati, Atreus e Kratos raggiungono la cima della montagna dove Mimir, maledetto per essere intrappolato in un albero radicato sulla cima della montagna, dice loro che in realtà non è “la vetta più alta di tutti i regni”. È a Jotunheim, il regno dei Giganti, che è stato sigillato per secoli.

Incanalando una certa frustrazione per questa notizia, Kratos libera Mimir tagliandogli la testa e poi portandola a Freya per rianimarlo. Lì nota che Atreus ha una faretra piena di frecce di vischio e si sbarazza di tutte tranne quella usata per riparare la cinghia della sua faretra. Affermando che sono malvagi. Sus.

Sotto la guida disincarnata di Mimir, il trio parte alla ricerca di un mucchio di oggetti che li aiuteranno ad aprire un sentiero segreto lasciato da Tyr per raggiungere Jotunheim, attraverso un cancello in cima alla montagna. Lungo la strada combattono Magni e Modi, e Kratos uccide Magni, ma non prima di aver pungolato Atreus abbastanza da farlo arrabbiare e cadere in coma a causa della sua malattia.

Tornato da Freya per chiedere aiuto alla guarigione di Atreus, Kratos deve recarsi a Helheim, la terra dei morti, per recuperare un ingrediente per la sua medicina. Deve tirare fuori le sue dolci Lame del Caos in fiamme e vede un fantasma di Atena che lo perseguita e una nuvola che assomiglia a Zeus in Hel, quindi Mimir riesce a capire tutto il suo affare.

Quando fa rivivere Atreus, gli dice che sono dei e questo rende Atreus un coglione incredibilmente arrogante. Questa parte del gioco è stata molto fastidiosa. Probabilmente l’hai bloccato. Comunque finisce quando Atreus uccide Modi, che era stato picchiato da Thor per non essere riuscito a catturarti e aver lasciato morire suo fratello ed era già indebolito e sconfitto.

Dopo aver raccolto tutti i pezzi di cui hanno bisogno per aprire il cancello per Jotunheim, tornano in vetta ma Baldur li sta aspettando. Combattono e distruggono il cancello e finiscono a Helheim, dove Atreus diventa molto meno pungente e scopri anche che Baldur è immortale perché Freya è sua madre e lei gli ha fatto un incantesimo per proteggerlo dal male.

L’incantesimo significa anche che non può provare piacere o dolore, il che lo fa arrabbiare in modo omicida e giura di ucciderla. Inoltre si è scoperto che Odino aveva detto a Baldur che avrebbe annullato l’incantesimo se avesse trovato Faye, che era il vero obiettivo che stava cercando per tutto il tempo, non Kratos.

Con il cancello sulla vetta crollato, Mimir dice di conoscere un altro percorso segreto che Tyr ha lasciato quando ha aiutato i Giganti ad andarsene, ma era noto solo al guardiano che hanno lasciato. Per farla breve il guardiano era Faye, la madre di Atreus, ed era un gigante. Raccolgono tutte le rune e i bulbi oculari di cui hanno bisogno per aprire quel cancello e poi Baldur si mette di nuovo in mezzo.

Nel combattimento, prende a pugni Atreus e la freccia di vischio che tiene insieme la sua faretra viene impalata nella sua mano, rompendo l’incantesimo di immortalità che Freya aveva posto su di lui. Ne è davvero felice, ma vuole comunque uccidere sua madre, quindi Kratos ha un grosso litigio con lui. Alla fine viene sconfitto e Kratos si ferma prima di ucciderlo. Ma poi inizia a strangolare Freya che è disposta a sacrificarsi in modo che la vendetta di suo figlio possa essere saziata. Ma Kratos vuole porre fine al ciclo generazionale di vendetta e violenza… uccidendo suo figlio, Baldur. Lei non ne è contenta e giura vendetta contro di lui. Ottimo lavoro.

Kratos fa chiarezza con Atreus su tutto il suo passato, uccidendo suo padre, gli dei dell’Olimpo, ecc. Poi vanno a Jotunheim e finalmente scalano la vetta più alta di tutti i regni. Lì trovano pareti ricoperte di murales raffiguranti Faye come la guardiana lasciata indietro, ma anche tutti gli eventi del gioco fino a quel momento, con dettagli inquietanti. Si riferiscono anche ad Atreus come “Loki” poiché quello era il nome che Faye (o Laufey, come il suo nome da gigante) voleva per lui, ma hanno scelto il nome di un compagno spartano di Kratos. Atreus ora si rende anche conto di essere un quarto dio, un quarto mortale e mezzo gigante.

Kratos vede anche una parte del murale coperto, raffigurante Atreus che culla quello che sembra un Kratos morente, e poi Atreus che se ne va da solo con un branco di lupi. Non dice nulla di questo a suo figlio. Disperdono le ceneri di Faye e tornano per scoprire che Fimbulwinter è iniziato, secoli prima profetizzato, e presagisce l’arrivo del Ragnarok. Anche Mimir dice che Freya è venuta da lui chiedendogli dove fossero le sue ali di valchiria, quindi chiaramente ha ancora dei pensieri di vendetta. Non buono!

Alla fine del gioco puoi tornare a casa e andare a letto, ma Atreus ha un sogno in cui si svegliano tre anni dopo, Fimbulwinter finisce e Thor è fuori dalla casa.

Domande senza risposta per God of War: Ragnarok

  • Freya è ancora arrabbiata con noi per aver ucciso suo figlio ora che ha riavuto il suo dolce angelo da battaglia Valkyrie?  Questo non è senza risposta, è sì, è davvero pazza e probabilmente sarà una co-antagonista insieme a…
  • Combatteremo finalmente contro Thor questa volta? Continuava a essere menzionato così tanto che era strano non combatterlo nel 2018. Quando arriveranno alla fabbrica di Thor!?
  • Combatteremo finalmente contro Odino questa volta? È il maestro architetto di ogni singola cosa brutta di cui abbiamo sentito parlare nel 2018, vogliamo fargli del male.
  • Le Valchirie torneranno? Probabilmente Freya riprenderà la corona da Sigrun, quindi ordinerà loro di ucciderci? E dimenticheranno come li abbiamo liberati l’ultima volta? Sleale!
  • Che aspetto ha Svartalfheim? Era uno dei pochi regni in cui non potevamo viaggiare, insieme alla casa degli Aesir di Asgard e alla casa dei Vanir di Vanaheim.
  • Vedremo divinità o luoghi di altre culture? I murales di Tyr lo raffiguravano mentre condivideva la conoscenza tra i pantheon degli dei dell’Egitto, dell’Asia orientale e di altre culture in tutto il mondo.
  • Atreus riuscirà a trasformarsi in un lupo? Ha chiesto se fosse uno dei suoi poteri divini non appena ha sentito che era un dio. Sembra troppo una messa in scena da ignorare anche con quel murale a Jotunheim.
  • Kratos deve morire per evitare il Ragnarok? Alcune cose magiche sembravano uscire dalla bocca di Atreus mentre cullava Kratos su quel murale della profezia di Jotunheim. Potrebbe essere importante con la fine del mondo alle porte.
  • Dobbiamo tornare a Niflheim? Quel labirinto di nebbia era noioso.

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial