sabato, Marzo 2, 2024

La Swift Student Challenge di Apple: i giovani sviluppatori chiamati, i migliori andranno a Cupertino

Apple CHIAMA A RACCOLTA I GIOVANI SVILUPPATORI: I MIGLIORI ANDRANNO A CUPERTINO

Marta Michelle Caliendo: la giovane italiana che ha conquistato Apple

Nel settembre del 2022 la venticinquenne italiana Marta Michelle Caliendo, mentre stava per conseguire una laurea in Scienze Naturali presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II, ha imparato a scrivere codice con Swift. Nove mesi dopo ha creato la sua prima App, un memory game con Immagini anatomicamente accurate di fossili di dinosauro disegnate da lei stessa in Procreate su iPad. La sua è stata premiata come una delle migliori idee della Swift Student Challenge 2023, l’iniziativa che Apple ha lanciato nel 2020 e che in questi anni ha fatto scoccare in tanti giovani studenti la scintilla che forse, se vorranno, li trasformerà in futuri programmatori.

LA CHIAMATA A RACCOLTA DEI GIOVANI SVILUPPATORI

A partire da oggi, e per le prossime tre settimane, tutti gli studenti che hanno compiuto almeno 16 anni possono inviare la loro candidatura per l’edizione 2024 della Swift Student Challenge: quest’anno, tra i 350 vincitori, Apple riconoscerà anche 50 Distinguished Winners che saranno premiati per la creatività e la genialità dei loro progetti e verranno invitati a Cupertino per conoscere e parlare con sviluppatori e ingegneri Apple. Tutti i 350 vincitori della challenge riceveranno inoltre un anno di iscrizione all’Apple Developer Program, un voucher gratuito per sostenere l’esame di certificazione App Development with Swift e un regalo simbolico che ricorderà l’esperienza.

LA PARTECIPAZIONE ANCHE PER I NON ESPERTI

La parte bella di questa iniziativa è che non si rivolge solo a chi è già capace di programmare: possono partecipare tutti, e Apple non chiede né app né codice funzionante. Chiede idea e creatività. Insomma, non serve sporcarsi le mani con Xcode, ma basta usare Swift Playgrounds e creare un prototipo funzionante di una applicazione senza avere esperienza pregresse, e in pochi minuti. Questo è importante, perché la capacità di scrivere codice resta una delle qualità più ambite tra i giovani: da recenti sondaggi è emerso che l’85% dei ragazzi non ha ancora iniziato ma vorrebbe imparare a programmare, mentre il 48% non sa da dove iniziare.

L’UTILIZZO DI SWIFT PLAYGROUNDS

Swift Playground è progettata proprio per guidare l’utente dalla sua prima riga di codice fino alla creazione di una applicazione completa usando Swift. Sebbene la Swift Student Challenge sia rivolta soprattutto agli studenti, Playground è pensato per tutti, non ha età. Apple in questi anni ha fatto un lavoro enorme sulla didattica, ed è l’unica azienda che mette a disposizione di tutti in modo gratuito un numero di risorse vastissimo e completo per accompagnare passo passo una persona dal primo “Hello World” alla prima app funzionante.

CONCLUSIONE

Playground è un ottimo strumento per chiunque voglia avvicinarsi al mondo della Programmazione, imparando a creare applicazioni e sviluppare competenze che possono essere utili in vari ambiti della vita personale e lavorativa. La possibilità offerta da Apple di partecipare alla Swift Student Challenge è un’opportunità straordinaria per tutti i giovani che desiderano avvicinarsi al mondo della programmazione e della Tecnologia. Soprattutto, è una dimostrazione della volontà di Apple di rendere l’apprendimento della programmazione accessibile e inclusivo per tutti.

ARTICOLI COLLEGATI:

ULTIMI ARTICOLI: