HomeTecnologiaLe 5 cose principali da sapere sul cloud ibrido

Le 5 cose principali da sapere sul cloud ibrido

Il cloud ibrido sta guadagnando popolarità, ma ci sono ancora fattori importanti da considerare prima di implementarlo nella tua organizzazione. Ecco cinque cose da sapere sul cloud ibrido.

Il cloud ibrido è diventato fondamentale in questi giorni con più persone che lavorano da casa. È la combinazione di servizi di provider di cloud pubblico con hardware privato. Il rapporto 2021 sul cloud ibrido di NTT indica che è il modello di riferimento per le aziende. Ecco cinque cose da sapere sul cloud ibrido.

  1. Quasi tutti lo fanno. Ciò non significa sempre che sia la cosa giusta da fare, ma ha uno slancio: il 60,9% delle organizzazioni a livello globale sta sperimentando o sta già utilizzando il cloud ibrido, secondo NTT.
  2. Se non lo stai usando, hai intenzione di farlo. Tra gli intervistati da NTT, il 32,7% ha dichiarato di voler spingere per una soluzione di cloud ibrido nei prossimi due anni.
  3. Potrebbe essere necessario assumere per questo. Avrai bisogno di dipendenti con le competenze per gestire l’adozione e l’integrazione.
  4. La progettazione della tua rete potrebbe non essere adatta al cloud ibrido. Se la tua infrastruttura è stata distribuita pre-cloud, potrebbe essere necessario riprogettarla prima di poter vedere i vantaggi del cloud ibrido.
  5. La sicurezza è ancora un problema di blocco. Nove leader su 10 intervistati da NTT hanno affermato di avere problemi con la conformità relativi al cloud ibrido.

Il cloud ibrido non è per tutte le aziende. Se sei nuovo, potresti semplicemente passare al cloud completo. Ma se disponi di soluzioni in locale o soprattutto se disponi di alcune soluzioni in locale e fuori sede, vale la pena considerare il cloud ibrido.

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial