sabato, Aprile 13, 2024

Le migliori distro Linux del 2024: caratteristiche, desktop e supporto

MIGLIORI DISTRO Linux DEL 2024: ECCO QUALI SONO

Una distribuzione Linux è un sistema operativo basato su kernel Linux, che ne costituisce il cuore del sistema. Le migliori distro Linux includono, al di sopra del kernel, un insieme di Software di sistema, librerie, strumenti di sviluppo e applicazioni preinstallate. L’obiettivo principale consiste nel fornire una soluzione completa e funzionale per le varie categorie di utenti.

Ciascuna distribuzione Linux utilizza un sistema di GESTIONE DEI PACCHETTI (package manager) per semplificare l’installazione, la rimozione e l’aggiornamento del software. Esempi comuni di sistemi di gestione dei pacchetti sono APT (Debian e Ubuntu; .deb), YUM (Fedora, Red Hat e CentOS; .rpm) e Pacman (Arch Linux). Ne abbiamo parlato anche nell’articolo su come creare un server Linux. Le varie tipologie di pacchetti non sono compatibili l’una con l’altra.

FACCIALE QUALCHE NOME: LE MIGLIORI DISTRO LINUX DEL 2024 PER USI GENERICI

La caratteristica più “palese” di una distro Linux è, evidentemente, il suo DESKTOP ENVIRONMENT ossia l’ambiente desktop come GNOME, KDE, Xfce, LXQt, MATE e altri ancora (se ne contano oltre 20 ad oggi…), che fornisce un’interfaccia Grafica per l’utente. A un livello più basso risiedono una serie di SERVIZI DI SISTEMA per le attività di networking, la gestione della grafica, dell’audio, degli aggiornamenti di sistema e così via.

Ogni distribuzione ha la sua propria filosofia, scopo e obiettivo, ma tutte le distro condividono il kernel (anche se la versione può variare) e mantengono la compatibilità con le applicazioni GNU/Linux. Il KERNEL LINUX può includere o meno patch e modifiche aggiunte dai singoli vendor; inoltre, alcune distro sono LTS (Long Term Support) cioè offrono un supporto a lungo termine.

La disponibilità di un numero estremame
ente elevato di distribuzioni differenti, che combinano molte delle caratteristiche brevemente menzionate in precedenza, è un po’ sia la forza che, allo stesso tempo, la debolezza della filosofia Linux. Lo diceva lo stesso LINUS TORVALDS, nel 2019, sostenendo che almeno su desktop Linux deve fare fronte comune e porre rimedio alla confusione ingeneratasi negli anni.

UBUNTU

Ubuntu è una delle distribuzioni Linux più popolari e ampiamente utilizzate, con una comunità di sviluppatori e utenti molto attiva. È conosciuta per la sua facilità d’uso e per l’esperienza utente intuitiva. L’installazione è relativamente semplice, e l’interfaccia grafica, di solito basata su GNOME, è amichevole per gli utenti che si stanno avvicinando per la prima volta al sistema operativo Linux. Offre un’elevata compatibilità con una vasta gamma di Hardware, il che significa che è possibile installare Ubuntu su molti dispositivi, senza incontrare problemi di driver.

La distribuzione supportata da Canonical segue un ciclo di rilascio regolare, con nuove versioni che escono ogni sei mesi. Tuttavia, le versioni LTS sono MANUTENUTE per un periodo di CINQUE ANNI, aspetto particolarmente apprezzato negli ambienti aziendali e da coloro che desiderano una maggiore stabilità e affidabilità nel tempo.

Grazie all’eccezionale supporto per DOCKER e per le soluzioni di CONTAINERIZZAZIONE in generale, Ubuntu è una scelta popolare per gli utenti interessati a creare “contenitori” separati per l’esecuzione di applicazioni specifiche (insieme con tutti i rispettivi requisiti) e di piatta…
CONTINUA SU: [Link all’articolo completo su ilsoftware.it]

ARTICOLI COLLEGATI:

ULTIMI ARTICOLI: