HomeCinemaLe prime recensioni di Matrix Resurrections sono online

Le prime recensioni di Matrix Resurrections sono online

Dopo quasi due decenni, Neo e Trinity sono tornati nel quarto capitolo della serie Matrix d’ azione fantascientifica che altera la mente con The Matrix Resurrections .

Nonostante siano morti nel terzo film, The Matrix Revolutions , Neo (Keanu Reeves) e Trinity (Carrie-Anne Moss) sono vivi e vivono una vita normale fino a quando un nuovo Morpheus (Yahya Abdul-Mateen II) riapre le loro menti a un Matrix più pericoloso di quello che sapevano in precedenza. Insieme a Reeves e Moss, il film vede il ritorno della regista Lana Wachowski e dei co-protagonisti Jada Pinkett Smith e Lambert Wilson.

Immergiamoci e vediamo cosa hanno da dire i critici su The Matrix Resurrections.

Eric Eisenberg di CinemaBlend ha valutato il nuovo sequel con 3,5 stelle su 5, affermando che l’inizio di The Matrix Resurrections è così buono da aumentare le aspettative degli spettatori a un livello che il resto del film non può soddisfare. Il godimento complessivo del film sarà probabilmente determinato da quale sezione risalta maggiormente per lo spettatore.

Il nuovo blockbuster ha per lo più successo, poiché si basa sul canone stabilito, ha la sua ragion d’essere per riportare in vita il mondo e i personaggi e scatena una serie di scene esplosive, ma è anche una produzione che si distingue per essere eccezionalmente irregolare. Il primo atto di Matrix Resurrections è un’esperienza cinematografica assolutamente felice; il secondo atto è una faticaccia appesantita dalle dosi troppo familiari e pesanti della trama; e la conclusione è fortunatamente abbastanza solida da compensare i passi falsi che la precedono.

Amelia Emberwing di IGN ha dato a The Matrix Resurrection un 4 su 10, dicendo che è “sbalorditivo fuorviato”, ma ha ancora aspetti positivi e nostalgici. La riunione di Neo e Trinity è deliziosa e le aggiunte di Jonathan Groff e Jessica Henwick al franchise di Matrix sono forse la parte migliore. Ma i suoi tentativi di essere meta – dicendo al pubblico che i reboot sono stupidi – mancano il bersaglio e rafforzano solo l’argomento di coloro che dicono che remake e sequel sono sfacciati accaparramenti di denaro aziendale.

Oserei dire che Matrix Resurrections è composto quasi interamente da buone idee. Il problema è che non è un bel film. È un mucchio di idee ordinate individualmente accatastate in un trench come un gruppo di ragazzini che cercano di comprare un biglietto per un film vietato ai minori. L’intelligenza è accolta con un’esecuzione ridicolmente cattiva quasi ad ogni svolta qui.

Riley Silverman di Nerdist ha dato al film un 3 su 5, dicendo che sembra certamente appartenere al franchise di Matrix , e sebbene offra un numero sorprendente di momenti comici e una sequenza d’azione finale “strisciante”, quanto si divertono gli spettatori i sequel precedenti possono avere un ruolo nella loro impressione di questo.

Simile ai sequel precedenti, quando raggiunge i suoi massimi, offre. L’ambizione è ovvia, il ritmo raramente si ferma e Keanu si diverte molto di più con il ruolo rispetto alla trilogia. Porta molto della sua atmosfera rilassata degli anni più recenti. Anche se Lana Wachowski dirige da sola questa volta, i fan degli stili visivi caratteristici delle sorelle saranno felici di sapere che qui c’è molto da vedere. Non abbiamo un equivalente moderno del rivoluzionario momento proiettile del primo film. Tuttavia, una serie di elementi visivi nella sequenza d’azione finale che è strisciante, viscerale e terrificante.

Joshua Rothkopf di EW ha classificato il film come B+, e mentre dice che non è privo di difetti, fa una nota specifica sulla storia d’amore tra Neo di Keanu Reeves e Trinity di Carrie-Anne Moss – un aspetto lodato da numerosi critici ‘ recensioni.

Resurrections eclissa i suoi predecessori per una storia d’amore piena e piena di calci nel cuore: Reeves e Moss, a loro agio con i silenzi, si appoggiano a un’intimità adulta, così rara nei blockbuster, che è più elettrizzante di qualsiasi salto dal tetto (anche se quelli sono anche fantastici). La loro moto attraverso una città che esplode, uno di loro che stringe l’altro, potrebbe essere la scena più provocatoriamente sexy di un giovane anno.

William Bibbiani di The Wrap ha convenuto che la profondità data alla relazione tra Neo e Trinity rende effettivamente i tre film precedenti retroattivamente migliori. E nel complesso, l’autocoscienza del film implora il pubblico di chiedersi se la cultura del riavvio di Hollywood sia un’altra Matrix stessa.

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial