domenica, Giugno 16, 2024

L’energia rinnovabile supera il carbone nella produzione di energia negli Stati Uniti

L’energia eolica e solare hanno superato per la prima volta il carbone nella produzione di elettricità negli Stati Uniti; Nuovi dati federali dal Amministrazione statunitense per le informazioni sull’energia (EIA) rivela che le fonti eoliche e solari hanno prodotto complessivamente 252 terawattora (TWh) di elettricità nei primi cinque mesi del 2023, superando la produzione di carbone di 249 TWh. Questa significativa pietra miliare indica un notevole cambiamento in cui le Energie Rinnovabili trionfano sul carboneesclusa l’energia idroelettrica.

Questo risultato deriva dal continuo declino dell’utilizzo del carbone a livello nazionale, con le centrali a carbone dismesse sostituite da alternative di energia rinnovabile e gas naturale. Al suo apice nel 2007, il carbone rappresentava quasi la metà della produzione energetica del paese.

(Immagine: “Parco eolico Wild Horse” di aa7ae)

Secondo Chris Higginbotham, il portavoce dell’EIAle stime ufficiali indicano che la generazione eolica e solare ha superato il carbone a gennaio, febbraio e marzo, e i dati in tempo reale suggeriscono che questa tendenza è continuata fino ad aprile e maggio.

Questo progresso segue una breve ripresa della domanda di carbone guidata dal conflitto ucraino e dalla ripresa economica post-pandemia, che ha provocato un aumento dei prezzi del gas naturale. Tuttavia, fattori come un inverno mite, l’aumento della produzione di gas naturale e una crescita economica globale più lenta hanno portato a un calo dei prezzi del gas e successivamente a una riduzione della domanda di carbone, come riportato dalla Banca Mondiale.

Segnando un passaggio verso l’energia sostenibile

Dall’inizio del 2022, negli Stati Uniti sono stati disattivati ​​circa 14 gigawatt di capacità di carbone, pari a circa il 7% della flotta di carbone totale. Di conseguenza, le emissioni di carbonio da combustibili fossili negli Stati Uniti sono diminuite del 5,6% dall’aprile 2022, secondo il monitoraggio delle emissioni Carbon Monitor.

Questo cambiamento evidenzia l’impegno del paese nella transizione verso fonti energetiche più sostenibili dal punto di vista ambientale e la chiusura diffusa delle centrali a carbone a livello nazionale. Joe DeCarolis, l’amministratore dell’EIA, ha previsto che quest’anno gli Stati Uniti genereranno meno elettricità dal carbone rispetto a qualsiasi altro anno del 21° secolo. Ha anche sottolineato che poiché i fornitori di elettricità fanno sempre più affidamento sulle fonti rinnovabili, la produzione di carbone continuerà a diminuire nei prossimi 18 mesi.

I combustibili fossili mantengono ancora il loro predominio

I combustibili fossili mantengono ancora il loro predominio nel panorama della produzione di energia negli Stati Uniti, con il gas naturale che rimane la fonte primaria, rappresentando circa il 39% dell’elettricità nel 2022. Le proiezioni indicano un calo al 38% quest’anno e al 37% nel 2024.

Archiviato in Verde. Leggi di più su Eco (ambiente) ed Energia Rinnovabile.

ARTICOLI COLLEGATI:

ULTIMI ARTICOLI: