webOS smart tv LG

LG ha annunciato che inizierà a concedere in licenza il suo software webOS TV per l’utilizzo da parte di altri produttori di TV. Ciò metterà webOS in concorrenza diretta con altre piattaforme in uso tra i marchi televisivi, come le alternative di Roku, Amazon e Google.

LG afferma che “oltre 20 produttori di TV” si sono “impegnati nella partnership webOS” e cita RCA, Ayonz e Konka come esempi. Spediranno il sistema operativo nelle loro TV e, così facendo, avranno accesso alle funzionalità di controllo vocale, agli algoritmi AI di LG e a una libreria abbastanza robusta di app di streaming già costruite come Netflix, YouTube o Disney +.Per i produttori più piccoli, questo è più conveniente rispetto allo sviluppo di queste funzionalità da soli o alle pressioni su società come Netflix o Disney per supportare nuove piattaforme.

LEGGI  LG K92 è il nuovo Samsung 5G economico dell'azienda coreana

webOS per TV come lo conosciamo attualmente risale al 2014 e revisori e utenti hanno certamente risposto bene perché è uno dei sistemi operativi TV più piacevoli da usare. Parte della sua facilità d’uso deriva dal telecomando magico simile a un telecomando Wii fornito con i televisori LG; Il comunicato stampa di LG afferma che i partner che concedono in licenza webOS spediranno TV con telecomandi simili.

LG ha precedentemente rilasciato una versione open source di webOS nel 2018 e Samsung ha annunciato l’intenzione di rendere il suo sistema operativo Tizen TV disponibile per la licenza da altri produttori di TV nel 2019. Ma un anno e mezzo dopo, non abbiamo sentito nulla di più concreto su quest’ultimo.

LEGGI  Disney Plus 4K? Sì, ma con l'attrezzatura giusta: ecco cosa devi sapere