domenica, Febbraio 25, 2024

L’intelligenza artificiale arriva ufficialmente su Google Presentazioni

Come promesso, Google sta ora impacchettando Slides con uno strumento di Intelligenza Artificiale generativa che aiuta gli utenti a risparmiare tempo automatizzando determinate attività, come la generazione di Immagini basate su prompt di testo.

Il gigante della ricerca ha annunciato in un tweet che i tester possono ora accedere a un nuovo pannello laterale “Aiutami a visualizzare” in cui potranno inserire una descrizione testuale per l’immagine che vogliono che l’IA generi. Queste immagini generate dall’intelligenza artificiale possono essere utilizzate come Sfondi personalizzati per presentazioni o come aggiunta contestuale a una diapositiva.

Secondo 9to5Google, lo strumento AI ti consente quindi di selezionare uno stile, ad esempio fotografia, illustrazione, disposizione piatta, sfondo o clip art. Vedrai quindi fino a otto design in un’unica visualizzazione, con la possibilità di visualizzare più suggerimenti facendo clic sul pulsante “Visualizza altro”.

Nell’esempio di Google, nel pannello di destra viene inserito un prompt di testo che recita “Giraffa in piedi davanti alla Torre Eiffel. Bellissimo acquerello”. Quando fai clic sul pulsante “crea”, l’IA genera un’immagine quasi realistica che corrisponde al prompt.

La nuova funzione di intelligenza artificiale generativa di Google Sides funziona utilizzando un modello di linguaggio di grandi dimensioni (LLM) per generare immagini in base all’input di un utente. Lo strumento, basato sui modelli di generazione di immagini di Google come Imagen, sta gradualmente diventando disponibile per i tester di fiducia che si sono iscritti al programma Workspace Labs.

La funzione di intelligenza artificiale generativa è disponibile anche in numerose App di Google Workspace, tra cui Documenti e Gmail. In Documenti, ora c’è un pulsante “Aiutami a scrivere” che crea automaticamente chip intelligenti nei contenuti generati automaticamente, quindi non dimenticare di sostituire quei campi variabili con informazioni specifiche, ad esempio il nome di un’azienda in una descrizione del lavoro, ad esempio .

Mentre componi una risposta email in Gmail, ora vedrai suggerimenti basati sul contesto. L’intelligenza artificiale analizza le tue e-mail precedenti nel thread per scrivere messaggi automatici per te.

Queste funzionalità di intelligenza artificiale generativa sono ancora in fase di sviluppo, ma stanno diventando sempre più ampiamente disponibili. Automatizzando attività come la scrittura e la creazione di immagini, lo strumento AI di Google può liberare il nostro tempo per concentrarci su cose più importanti, sebbene l’azienda non manchi mai di ricordarci i suoi difetti, come informazioni imprecise o inappropriate.

ARTICOLI COLLEGATI:

ULTIMI ARTICOLI: