HomeAppleL'iPhone 13 sarà dotato antenna satellitare per comunicazioni in orbita terrestre bassa...

L’iPhone 13 sarà dotato antenna satellitare per comunicazioni in orbita terrestre bassa (LEO)

Il noto analista Apple Ming-Chi Kuo afferma che il prossimo iPhone 13 avrà la capacità di utilizzare le comunicazioni satellitari, grazie a un chip in banda base personalizzato.

In una nota agli investitori, vista da AppleInsider Ming-Chi Kuo afferma che il chip in banda base Qualcomm X60 che si prevede che Apple utilizzerà nell'”iPhone 13″ supporterà le comunicazioni satellitari in orbita terrestre bassa. Basa questo sul lavoro di Qualcomm con Globalstar, rendendo quest’ultimo il partner più probabile per lo sforzo.

“Ci sono molti potenziali scenari per la cooperazione del modello di business di Apple con Globalstar”, scrive Kuo. “Lo scenario più semplice è che se l’operatore dell’utente ha già collaborato con Globalstar, l’utente può utilizzare direttamente il servizio di comunicazione satellitare di Globalstar su iPhone 13 tramite il servizio dell’operatore”.

Se il rapporto è accurato, non sarà il primo smartphone a supportare le comunicazioni satellitari, ma sarà il primo modello mainstream a farlo. Kuo afferma che altri fornitori che desiderano funzioni di comunicazione satellitare dovranno aspettare un anno fino a un certo punto nel 2022 e dovranno utilizzare il prossimo chip in banda base X65.

Al momento non è chiaro cosa Apple avrà fatto all’X60 per supportare le comunicazioni satellitari. Inoltre, non è chiaro cosa Apple dovrà implementare per un array di antenne necessario per la tecnologia e differisce dalle antenne LTE o 5G. La maggior parte dei telefoni satellitari assomiglia al classico design dei telefoni cellulari Nokia, con un’antenna visibile e, in alcuni casi, altre apparecchiature esterne per catturare e trasmettere il segnale satellitare.

Kuo crede anche che questa sia solo la prima incursione di Apple nella tecnologia. Si dice che l’inclusione in “iPhone 13” significhi “esperienze utente innovative che possono essere integrate con nuovi prodotti”. In particolare, Kuo osserva che un display Apple montato sulla testa o un’auto Apple sarebbe migliorato dall’integrazione della tecnologia satellitare in combinazione con la rete wireless 5G a onde millimetriche.

Si prevede che Apple introdurrà la gamma “iPhone 13” in autunno, come parte del suo aggiornamento annuale della linea di prodotti. Oltre al rapporto sulle comunicazioni satellitari di domenica, le voci hanno anche affermato varie modifiche alla fotocamera, tra cui un aumento della risoluzione del sensore , obiettivi più grandi e l’aggiunta dell’autofocus sui modelli Pro.

C’è stato anche un dibattito sul fatto che Apple si atterrà alle 3 fotocamere e 2 fotocamere esistenti rispettivamente sui modelli Pro e Standard o passerà a una configurazione a 4 fotocamere. Nel frattempo, si dice che LiDAR rimarrà solo sui modelli Pro per un altro anno.

Sempre secondo Kuo, i modelli “iPhone 13 Pro” aggiungeranno un nuovo obiettivo per fotocamera ultra-wide con messa a fuoco automatica, una funzionalità che a quanto pare si diffonderà ai modelli non Pro rilasciati nel 2022.

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial