giovedì, Ottobre 6, 2022
HomeNotizieMalwarebytes blocca Google e YouTube: li vede come malware

Malwarebytes blocca Google e YouTube: li vede come malware

Malwarebytes ha affrontato un problema che impediva agli utenti di accedere a siti Web e servizi ospitati sul dominio google.com, inclusi Ricerca Google e Youtube.

Secondo un gran numero di segnalazioni di persone colpite da ciò, ai loro browser è stato impedito di accedere ai siti di Google dopo che Malwarebytes li ha contrassegnati e bloccati come dannosi.

Come molti hanno condiviso, sono stati invasi da una  raffica di notifiche di malware , tutte indirizzate a vari siti Web su sottodomini google.com contrassegnati come contenenti malware.

“Sembra che Malwarebytes abbia inviato un aggiornamento errato. Non riuscivo ad accedere a nessun sito Web di Google e ricevevo continue notifiche di malware dai siti Web di Google”,  ha affermato un cliente interessato .

“Ho disattivato la protezione Web in tempo reale e ora funziona correttamente. Qualsiasi dispositivo in mio possesso che non ha Malwarebytes (telefono Android, altri dispositivi Windows) non è stato interessato.”

Malwarebytes ha rapidamente raccolto ciò che stava accadendo e ha spiegato in un tweet pubblicato in risposta al flusso di segnalazioni degli utenti che ciò era causato da un problema temporaneo che interessava un modulo del componente di filtraggio Web nei prodotti di sicurezza dell’azienda.

“Siamo a conoscenza di un problema temporaneo con il componente di filtraggio web del nostro prodotto che potrebbe bloccare determinati domini, incluso http://google.com”, ha  affermato la società .

Malwarebytes che blocca google.com
Malwarebytes che blocca google.com ( Twitter )

Lancio della correzione dei falsi positivi

Malwarebytes ha anche fornito una soluzione alternativa per gli utenti interessati, che richiedeva loro di disabilitare il modulo buggato aprendo Malwarebytes e disattivando l’opzione Protezione Web nella scheda Protezione in tempo reale.

Un’ora, il fornitore di software anti-malware ha rivelato di aver risolto il problema e il software di tutti i clienti si sarebbe aggiornato da solo per rimuovere gli errori falsi positivi.

“Il problema è stato ora risolto e l’aggiornamento dovrebbe avvenire automaticamente. Se si verificano ancora problemi, assicurarsi che il client Malwarebytes sia aggiornato all’ultima versione”, ha detto Malwarebytes agli utenti interessati tramite Twitter.

“Una volta avvisato del problema, il nostro team di prodotto ha risolto il problema e ha rilasciato un aggiornamento al nostro database di protezione web (versione 1.0.60360)”, ha aggiunto Michael Sherwood, vicepresidente di Malwarebytes, in un thread sul forum dell’azienda .

“Questo aggiornamento viene applicato durante il normale processo di aggiornamento e il problema dovrebbe risolversi automaticamente. In alcuni casi, l’aggiornamento al database più recente potrebbe richiedere la disattivazione temporanea della funzione di filtro Web”.

Tuttavia, secondo  alcuni rapporti , il problema potrebbe ancora avere un impatto sui clienti aziendali poiché alcuni endpoint vedono ancora i domini di Google bloccati.

Il motivo più probabile è che l’aggiornamento deve ancora finire di essere distribuito all’intera base di clienti di Malwarebytes.

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial