giovedì, Luglio 25, 2024

Microsoft posticipa il lancio di Recall su PC Copilot+

**Microsoft posticipa ufficialmente il lancio di Recall dopo la pioggia di critiche**

Microsoft ha annunciato che la gamma dei PC Copilot+, presentata lo scorso mese, debutterà il 18 giugno senza una delle sue funzionalità di punta, Recall. Questa feature basata sull’Intelligenza Artificiale cattura ogni secondo o quasi degli screenshot che l’utente può poi utilizzare per “tornare indietro nel tempo” e controllare quanto fatto o visto al computer. Tuttavia, la stessa feature ha sollevato serie preoccupazioni tra gli utenti per via dell’archiviazione non particolarmente sicura dei dati.

**Per rendere sicura la funzione Recall ci vuole più tempo: l’annuncio di Microsoft**

Dopo le segnalazioni e le conseguenti critiche, la scorsa settimana Microsoft ha provato a rassicurare tutti affermando che, in tempo per il 18 giugno, avrebbe apportato le giuste modifiche per rendere Recall una funzione totalmente sicura. Qualcosa però deve essere andato storto, perché ora il gigante di Redmond ha ufficialmente confermato che la funzione AI è stata posticipata a data da destinarsi e che verrà rilasciata con un futuro aggiornamento di Windows 11.

La nuova strategia di Microsoft è stata comunicata agli utenti dopo che Brad Smith, dal 2021 vicepresidente della società, ha testimoniato dinanzi alla House Homeland Security Committee. Smith ha dichiarato che Microsoft sta dando massima priorità alla Sicurezza, quindi il lancio di una funzione da alcuni definita “disastrosa” per la privacy sarebbe stato incoerente e pericoloso (per gli utenti, ma anche per l’immagine della stessa azienda).

E dunque, alla luce di quest’ultima novità, con quali feature AI verranno lanciati i PC Copilot+ il 18 giugno? Comunicati stampa alla mano, dovrebbero essere le seguenti:

– Traduzione dei sottotitoli in tempo reale
– Windows Studio Effects (anteprima)
– Cocreator nell’App di sistema Paint
– Image Generator nell’app di sistema Foto

Per Recall, la novità di punta tra quelle basate sull’intelligenza artificiale, bisognerà attendere. Quanto però non è chiaro.

In chiusura, l’annuncio di Microsoft di posticipare il lancio di Recall è stato accolto con opinioni contrastanti da parte degli esperti del settore. Alcuni ritengono che la prudenza della società nel voler garantire la massima sicurezza sia lodevole, mentre altri criticano il fatto che una feature così pubblicizzata venga rimandata senza una data precisa di rilascio. Resta da vedere come questa decisione influenzerà l’accoglienza dei PC Copilot+ sul mercato e se l’attesa per Recall varrà la pena per gli utenti interessati a sfruttare le funzionalità basate sull’intelligenza artificiale offerte da Microsoft.

ARTICOLI COLLEGATI:

ULTIMI ARTICOLI: