sabato, Aprile 13, 2024

Microsoft stringerà accordi per portare giochi terze parti su Game Pass entro il 2024

Microsoft: NUOVA STRATEGIA PER IL GAME PASS

Dopo le anticipazioni del giornalista Jez Corden sulla possibile console Xbox portatile in arrivo da Microsoft, sembra che la casa di Redmond abbia in serbo grandi novità per il suo servizio di abbonamento, Xbox Game Pass. Secondo Corden, fonti interne a Microsoft hanno rivelato che l’azienda prevede di stringere numerosi accordi con case di sviluppo terze per ampliare il catalogo del Game Pass nel corso del 2024.

ACCORDI THIRD PARTY IN ARRIVO

Nel corso di una recente intervista al podcast Xbox Two, Jez Corden ha dichiarato di aver ricevuto informazioni su piani ambiziosi da parte del team Xbox. Secondo quanto riferito dal giornalista di Windows Central, Microsoft sarebbe pronta a investire più denaro che mai negli accordi con le case di sviluppo terze per arricchire il Game Pass. Questa strategia farebbe parte del piano dell’azienda per mantenere alto il livello di attrattiva del servizio nei confronti degli utenti.

CONTROVERSE DICHIARAZIONI

Le dichiarazioni di Corden giungono in seguito alle considerazioni del boss di GamesIndustry.biz, Christopher Dring, secondo il quale Microsoft avrebbe pianificato di ridurre gli investimenti nel Game Pass per concentrarsi sul lancio dei titoli Xbox su diverse piattaforme, incluso PlayStation. Tuttavia, le fonti interpellate dal giornalista ribadiscono il forte impegno di Microsoft nel supportare il Game Pass, come dimostrato dall’integrazione del supporto a mouse e tastiera su Xbox cloud Gaming.

AMPIAMENTO DELLA LUDOTECA

Secondo le fonti di Corden, il Game Pass si arricchirà ulteriormente nel corso del 2024 con l’aggiunta di numerosi Videogiochi di terze parti, sia tripla A che indipendenti. Questi titoli andranno ad affiancare i giochi first party degli Xbox Game Studios, oltre a possibili aggiunte provenienti da attività di fusione come l’acquisizione di Activision Blizzard. L’arrivo di un titolo atteso come Diablo 4 nel catalogo del Game Pass sembra confermare la volontà di Microsoft di offrire una vasta gamma di contenuti di alta qualità agli abbonati.

CONCLUSIONE

In conclusione, la strategia di Microsoft per il Game Pass sembra essere orientata verso una maggiore diversificazione e arricchimento della sua offerta. Con l’intenzione di stringere nuovi accordi con case di sviluppo terze e ampliare la presenza di titoli di terze parti nella sua ludoteca, l’azienda punta a mantenere la leadership nel settore dei servizi di abbonamento videoludici. Resta da vedere come queste mosse influenzeranno il mercato e la concorrenza, ma una cosa è certa: Microsoft punta a rimanere un punto di riferimento per gli appassionati di videogiochi.

ARTICOLI COLLEGATI:

ULTIMI ARTICOLI: