venerdì, Luglio 19, 2024

Modelli PowerPoint gratuiti con Microsoft Create e Canva: guida completa

**MODULI PowerPoint DI Microsoft CREATE**

Per cominciare, è fondamentale avere e utilizzare un account Microsoft. La pagina trova il modello permette di attingere alla raccolta dei modelli disponibili: si può ad esempio digitare l’argomento della presentazione in modo da individuare i modelli maggiormente in tema. Evitate di premere Crea da zero, altrimenti si aprirà PowerPoint Online con una pagina completamente bianca.

Con un clic sull’icona Personalizza in PowerPoint, si apre PowerPoint Online: senza neppure aver acquistato il pacchetto office “stand alone” o Microsoft 365, diventa possibile creare una presentazione efficace a costo zero. L’unica cosa che serve è il Browser Web: con un clic sul pulsante Designer in alto a destra nell’interfaccia di PowerPoint, è possibile accedere a una serie di design alternativi per la slide in corso di visualizzazione.

Se pensate che la versione Web di PowerPoint sia uno strumento eccessivamente limitato in termini di funzionalità, potete ricredervi. Già nella guida pubblicata a suo tempo avevamo messo in luce le principali caratteristiche di PowerPoint Online, da sfruttare subito.

Una volta creata una nuova presentazione PowerPoint, suggeriamo di accedere al proprio account OneDrive. Nella pagina principale, cliccando su Ordina quindi su Ultima modifica e infine su Decrescente, troverete la presentazione appena creata, in formato PPTX.

Cliccando con il tasto destro sulla miniatura della presentazione, quindi su Condividi, è eventualmente possibile condividere il lavoro con chiunque sia in possesso del link oppure specificare persone specifiche (devono a loro volta essere in possesso di un account Microsoft).

**MODULI POWERPOINT DI Canva**

Canva è una piattaforma online che consente agli utenti di creare facilmente design grafici di alta qualità senza richiedere conoscenze avanzate di progettazione. La piattaforma offre strumenti intuitivi e una vasta gamma di modelli predefiniti per creare materiali come presentazioni, grafici per i social media, poster, inviti, brochure e molto altro. In un altro articolo ci siamo concentrati sui trucchi e segreti di Canva da conoscere subito.

Portandosi nella home page di Canva, cliccando sull’icona Presentazioni quindi sul link Mostra tutto a destra di Presentazioni, è possibile accedere a una lista di modelli PowerPoint immediatamente disponibili per i propri progetti.

Il vantaggio è che gli utenti di Canva hanno a disposizione la potenza di questo strumento Web-based per personalizzare le presentazioni e adattarle alle proprie esigenze. Attingendo all’immenso serbatoio di contenuti royalty-free oggi disponibili, si possono aggiungere Immagini e supporti grafici di qualità senza spendere un centesimo, anche per usi commerciali. Nel caso di Canva, è comunque sempre bene fare riferimento a queste informazioni in tema di proprietà dei contenuti.

**COME ESORTARE LA PRESENTAZIONE CANVA SU ONEDRIVE E POWERPOINT ONLINE**

Per caricare la presentazione Canva su OneDrive e modificarla con PowerPoint, basta cliccare sul pulsante Condividi in alto a destra quindi scegliere la voce Altro e infine Microsoft OneDrive.

Per collegare OneDrive con Canva, basta cliccare sul pulsante Connetti Microsoft OneDrive quindi concedere tutte le autorizzazioni richieste.

Canva chiede infine di selezionare la cartella OneDrive (visualizzandone il contenuto) da usare come destinazione per la presentazione OneDrive. Per memorizzare il modello creato con Canva nella directory radice di OneDrive, basta semplicemente scegliere Scegli.

Al momento, Canva consente di esportare su OneDrive fino a un massimo di 10 slide: è quindi bene tenerne conto quando si crea una presentazione e si scelgono le risorse da inserire (colonna a sinistra nell’interfaccia di Canva). Dal menu a tendina Tipo di file, si può scegliere PPTX in modo da ottenere una presentazione modificabile con PowerPoint (sia online che offline).

Per impostazione predefinita, Canva attiva automaticamente un link di condivisione su OneDrive e lo mostra all’utente. Per rimuoverlo, basta accedere alla home page di OneDrive, cliccare con il tasto destro sulla miniatura della presentazione, scegliere Condividi, quindi fare clic sull’icona “1 collegamento di condivisione” in basso. Come ultimo passo, si può fare clic sulla scheda Collegamenti quindi sull’icona raffigurando un cestino.

Il limite di 10 slide può essere agevolmente superato importando più presentazioni in PowerPoint, selezionando le slide di proprio interesse, premendo CTRL+C quindi usando la combinazione di tasti CTRL+V per ampliare l’altra presentazione.

ARTICOLI COLLEGATI:

ULTIMI ARTICOLI: