sabato, Aprile 13, 2024

Netflix su Android perde il Full HD: un bug senza soluzione

Netflix SU Android PERDE IL FULL HD SENZA MOTIVO: UN BUG, MA NESSUNO RIESCE A VENIRNE A CAPO

Le scorse settimane un nostro lettore ci ha segnalato un problema del quale ignoravamo l’esistenza: Netflix, sul suo Samsung Galaxy S22, viene visualizzato a bassa definizione, e questo riguarda sia lo Streaming sia il download dei contenuti. Il motivo è semplice: Widewine, il DRM di Google che gestisce le autorizzazioni per la visione dei contenuti, presenta diversi livelli di protezione e al posto del livello L1, che garantisce la visione Full HD, l’App di Netflix ogni tanto passa al Widewine L3 che permette l’accesso a contenuti a definizione standard.

UNA SITUAZIONE INASPETTATA

Una persona attenta alla qualità, come il nostro lettore, si è accorto subito del calo di definizione, anche perché su uno schermo come quello dell’S22 è ben visibile. Abbiamo usato la parola “ogni tanto” perché non lo fa sempre e lo fa totalmente random, ma una volta che succede per poter tornare a visualizzare Netflix in Full HD è necessario cancellare dati e cache di Netflix, riavviare il telefono, reinstallare l’applicazione e rifare il login. Una cosa ovviamente snervante, non tanto per il tempo perso ma anche per il disagio.

LA RICERCA DELLA SOLUZIONE

Samsung, da noi contattata, ci dice che il problema è noto e il reparto r&d sta analizzando le possibili cause, e che si tratta di un problema random, non sistematico, che vale anche per tutti gli altri Smartphone Android. Effettivamente basta una ricerca per vedere che ne sono colpiti anche gli Xiaomi, gli OPPO, i Nothing e i OnePlus, e tutti i casi sono analoghi: il certificato da L1 passa ad L3 e per tornare ad avere il Widewine L1, con visione in Full HD, si deve svuotare la cache e reinstallare tutto.

LA RESPONSABILITÀ E IL DEBUG

Il fatto che il problema si verifichi in modo totalmente casuale rende difficilissimo il debug, e pare che le aziende coinvolte ci stiano sbattendo la testa da diverso tempo rimpallandosi anche le responsabilità: chi ha provato a contattare Netflix riporta che l’azienda attribuisce le colpe ai telefoni, mentre i produttori dei telefoni dicono che è colpa di Netflix, trattandosi di un problema che colpisce più marchi. Una cosa è certa, il problema esiste e se molti non se ne sono accorti è semplicemente perché non ci fanno caso o non hanno la sensibilità giusta. Sembra infatti che molti utenti stessero guardando Netflix su dispositivi abilitati alla riproduzione Full HD in bassa definizione senza neppure accorgersene.

LA SITUAZIONE ATTUALE

Seguiamo l’evoluzione della questione, ma in ogni caso suggeriamo a tutti di guardare nelle impostazioni di riproduzione se il Widewine usato da Netflix è L1 o L3.

In conclusione, il problema di perdita della definizione Full HD su Netflix su alcuni dispositivi Android sembra persistere nonostante le aziende coinvolte stiano cercando di risolverlo. La natura casuale del problema rende difficile il debug e le responsabilità vengono rimpallate tra Netflix e i produttori di smartphone. Nel frattempo, gli utenti sono invitati a controllare le impostazioni di riproduzione su Netflix per verificare se il problema riguarda il livello di protezione Widewine utilizzato. Resta da sperare che una soluzione definitiva possa essere trovata al più presto, in modo da garantire a tutti gli utenti la migliore esperienza di visione dei contenuti su Netflix.

ARTICOLI COLLEGATI:

ULTIMI ARTICOLI: