sabato, Aprile 20, 2024

Nintendo denuncia gli autori di Yuzu: emulatore Switch sotto accusa

Nintendo DENUNCIA GLI AUTORI DI YUZU

All’inizio di questa settimana Nintendo ha denunciato gli autori di Yuzu, un emulatore di Switch che permette di far girare i giochi della console ibrida su PC. La compagnia di Furukawa ha sottolineato che questa pratica favorirebbe la pirateria e la diffusione degli spoiler, causando un ingente danno economico agli sviluppatori di Videogiochi.

Nintendo ha fatto presente che più di un milione di copie del gioco The Legend of Zelda: Tears of the Kingdom sarebbero state scaricate illegalmente prima del lancio ufficiale, notando anche un incremento delle donazioni al Patreon di Yuzu. In base a queste considerazioni, la compagnia ha richiesto un risarcimento dei danni e la chiusura immediata dell’emulatore.

GLI AUTORI DI YUZU RISPONDONO ALLA CITAZIONE

Oggi è emerso che gli autori di Yuzu hanno deciso di ingaggiare un avvocato e rispondere alla citazione in giudizio avanzata da Nintendo. In casi del genere, è necessario del tempo per affrontare le questioni legali e giungere a una soluzione. Tuttavia, è importante sottolineare che i responsabili dell’emulatore sono pronti a difendere le proprie posizioni in sede legale. La lettera di risposta, presentata presso la Corte Distrettuale degli Stati Uniti del Rhode Island, è stata redatta dall’avvocato difensore Michael Daly.

RINVIATO IL LANCIO DELLA NUOVA SWITCH

In un momento in cui si susseguono le speculazioni sull’uscita della nuova versione della Nintendo Switch, i rumors hanno inizialmente indicato il lancio entro la fine dell’anno, per poi ritrattare e fissare l’uscita all’inizio del 2025. Tra le motivazioni di questo rinvio ci sarebbe la volontà di Nintendo di preparare una line-up di lancio solida e capace di soddisfare i giocatori, assicurando un’esperienza di gioco appagante e coinvolgente.

In conclusione, le vicende attorno a Yuzu e alla nuova versione della Nintendo Switch continuano a tenere alto l’interesse degli appassionati di videogiochi e degli addetti ai lavori. Resta da vedere come evolveranno le questioni legali legate all’emulatore e quali novità porterà la nuova console ibrida sul mercato..LayoutControlItem0

ARTICOLI COLLEGATI:

ULTIMI ARTICOLI: