HomeGoogleNuove funzioni di Google Business per proprietari di Hotel

Nuove funzioni di Google Business per proprietari di Hotel

Gli hotel che desiderano prenotare nuovi viaggiatori e sfruttare la frenesia dei viaggi di questa estate scopriranno presto un modo molto più semplice per gestire e modificare le tariffe.

Cosa c’è di nuovo.  All’inizio di questa settimana Google ha annunciato tre nuove funzionalità per aprire attivamente il processo di onboarding per gli hotel che desiderano elencare le loro tariffe o fornire link di prenotazione tramite Google.

Aggiornamento 1: protocolli standard del settore.  Google supporterà i protocolli standard del settore per portare online le tariffe degli hotel. Questi protocolli sono creati per aiutare diversi hotel a rimanere coerenti con la prenotazione, il caricamento di nuove tariffe e l’applicazione di modifiche.

Aggiornamento 2: niente più fogli di calcolo.  Gli hotel non dovranno più caricare fogli di lavoro e file complicati per aggiungere tariffe al proprio profilo di Google Business. Invece, Google sta semplificando questo processo consentendo di inserire direttamente le tariffe nei loro profili. Questa modifica dovrebbe rendere più facile per gli hotel tenere il passo con la domanda e modificare rapidamente le tariffe, senza coinvolgere fornitori di tecnologia o partner.

Aggiornamento 3: accesso aperto a Hotel Ads.  Presto gli hotel non avranno più bisogno di un account Hotel Center per eseguire le campagne. Ciò significa che qualsiasi inserzionista Google può cercare ed eseguire campagne per il sito Web di qualsiasi hotel. Quando gli è stato chiesto se avrebbero eliminato del tutto gli account Hotel Center, Google ha dichiarato: “Non elimineremo gradualmente gli account Hotel Center. Gli attuali inserzionisti di hotel con account Hotel Center esistenti continueranno a operare e pubblicare annunci come al solito”.

Ora di pranzo.  Google supporta attivamente i protocolli del settore e consente agli hotel di inserire le proprie tariffe in Google My Business. Tuttavia, non si sa ancora quando verrà revocato il requisito dell’account Hotel Center.

Cosa sta dicendo Google. Per quanto riguarda il motivo delle modifiche, un portavoce di Google ha dichiarato a Search Engine Land: “Stiamo razionalizzando questo processo per aiutare più inserzionisti a utilizzare gli annunci degli hotel e ad attivarli più rapidamente. Questo fa parte dei nostri sforzi complessivi per aiutare più aziende alberghiere a collegarsi online”.

Viaggi in aumento.  Google indica che le  ricerche  per gli appuntamenti sui passaporti sono aumentate del 300% nei primi quattro mesi del 2022.

All’inizio di questa settimana Snapchat ha anche annunciato l’introduzione degli annunci dinamici per i viaggi. La nuova funzionalità consente a marchi come Booking.com di creare cataloghi e servirli al pubblico in base all’intenzione di viaggio. L’attenzione ai prodotti legati ai viaggi dovrebbe darci un’indicazione precoce di dove si sta dirigendo il settore.

Il buono e il cattivo. L’aggiunta di tariffe al profilo dell’attività di Google di un hotel consente loro di apparire nella ricerca, nelle mappe e su YouTube. Questi link di prenotazione gratuiti indirizzeranno anche gli utenti a prenotare su un sito Web reale dell’hotel, non su una terza parte. Il che significa maggiori entrate per l’hotel e meno per siti come Booking.com o Hotels.com. Gli hotel non sono inoltre autorizzati ad aggiungere tariffe multiple per diversi tipi di camere, restrizioni per soggiorni minimi o sconti per soggiorni di più notti.

Perché ci preoccupiamo.  I viaggi stanno tornando indietro e i consumatori desiderano un processo semplice e snello per la prenotazione diretta degli hotel, nonché i prezzi delle camere in tempo reale. Questi aggiornamenti dovrebbero aiutare gli inserzionisti e gli hotel che gestiscono le schede a stare al passo con la concorrenza, potendo modificare le tariffe direttamente sui loro profili aziendali di Google.

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial