domenica, Ottobre 2, 2022
HomeOne PlusOnePlus conferma di aver limitato le prestazioni di 300 app popolari

OnePlus conferma di aver limitato le prestazioni di 300 app popolari

OnePlus ha sempre utilizzato le specifiche di punta nei suoi dispositivi, anche quando i suoi telefoni erano inferiori al prezzo della concorrenza. I giorni dei “killer di punta” sono ormai lontani, ma l’azienda sceglie ancora processori di fascia alta ogni anno.

In teoria, ciò dovrebbe rendere OnePlus 9 e 9 Pro alcuni dei telefoni più veloci che puoi acquistare oggi – in effetti, le nostre recensioni dicono sostanzialmente la stessa cosa – ma si scopre che molte applicazioni sono trattenute dal raggiungere le massime prestazioni.

Un nuovo rapporto di Anandtech approfondisce la determinazione se i benchmark di OnePlus 9 Pro corrispondono o meno all’utilizzo del mondo reale e, sfortunatamente, la risposta sembra essere un duro no. Mentre OxygenOS consente alle app di benchmarking di raggiungere le massime prestazioni utilizzando il suo Snapdragon 888, OnePlus ha incluso una lista nera di app popolari dal Play Store, a cui è impedito di sfruttare appieno la potenza del telefono. Il rapporto ipotizza che sia un tentativo di fornire una migliore durata della batteria – un fallimento, se la nostra recensione è qualcosa da seguire .

Il test di monitoraggio del ridimensionamento della frequenza della CPU, confrontando app Twitter e Chrome contraffatte con un’app anonima (immagine tramite Anandtech ).

Per quanto riguarda le app interessate dalla manipolazione di OnePlus, sfortunatamente sembra essere di ampia portata. Anandtech ha testato dozzine delle app più popolari nel Play Store, dai social network alla suite Office di Microsoft, insieme a diversi popolari browser di terze parti, e quasi tutto era limitato. Anche le app di sistema preinstallate erano limitate. Non ci è voluto molto prima che apparisse uno schema: se riconosci il nome di un’app, probabilmente è stato limitato da OnePlus.

Ci sono, ovviamente, alcune eccezioni. Vivaldi era l’unico browser che non era limitato artificialmente e giochi come Genshin Impact potevano essere giocati al massimo delle prestazioni. L’analisi ha scoperto anche alcuni strani valori anomali. Uber e Uber Eats hanno funzionato entrambi a velocità ridotta, ma Lyft e Grubhub si sono esibiti come al solito.

Mentre si potrebbe obiettare che il principale punto da asporto qui è non fidarsi delle app di benchmarking – una lezione che abbiamo imparato più e più volte – questo problema specifico ricorda più la controversia sulla limitazione di Apple di alcuni anni fa, che si è conclusa con una rara scusa azienda. Dovremo aspettare per vedere se OnePlus rimuove o riduce queste restrizioni dell’app in risposta a questo rapporto poiché senza dubbio non sta sfruttando tutta la potenza dello Snapdragon 888.

Fino ad allora, dovresti controllare l’ intera indagine su Anandtech per un tuffo davvero nerd nel benchmarking, nel codice del kernel e nello spoofing delle app.

Non molto tempo dopo che Anandtech ha pubblicato il suo rapporto sulle app di limitazione di OnePlus sui suoi telefoni, Geekbench, uno dei modi più popolari per eseguire test di benchmark su Android, è entrato in azione. Secondo il suo account Twitter, sia OnePlus 9 che 9 Pro sono stati rimossi dal grafico di riferimento del servizio.

 

Geekbench intende anche indagare se altri dispositivi OnePlus sono colpevoli della stessa manipolazione, promettendo di rimuovere anche eventuali dispositivi colpevoli dal suo grafico.

OnePlus rispondeUn giorno dopo il rapporto originale di Anandtech, un rappresentante di OnePlus ha rilasciato una dichiarazione a Mishaal Rahman di XDA , che puoi leggere per intero di seguito, in cui afferma che 300 app sono state interessate.

“La nostra massima priorità è offrire sempre un’ottima esperienza utente con i nostri prodotti, basata in parte sull’agire rapidamente su importanti feedback degli utenti. Dopo il lancio di OnePlus 9 e 9 Pro a marzo, alcuni utenti ci hanno parlato di alcune aree in cui potremmo migliorare la durata della batteria dei dispositivi e la gestione del calore. Come risultato di questo feedback, il nostro team di ricerca e sviluppo ha lavorato negli ultimi mesi per ottimizzare le prestazioni dei dispositivi quando si utilizzano 300 delle app più popolari, incluso Chrome, abbinando i requisiti del processore dell’app alla potenza più appropriata. Ciò ha contribuito a fornire un’esperienza fluida riducendo il consumo energetico. Sebbene ciò possa influire sulle prestazioni dei dispositivi in ​​alcune app di benchmark, il nostro obiettivo come sempre è fare il possibile per migliorare le prestazioni del dispositivo per i nostri utenti”.

La società in seguito ci ha contattato con la seguente dichiarazione leggermente diversa, che non fa menzione del numero di app interessate dal comportamento. Quando è stato chiesto, la società non ha risposto se l’affermazione di 300 app nella dichiarazione originale fosse corretta o meno.

“La nostra massima priorità è sempre offrire un’ottima esperienza utente con i nostri prodotti, basata in parte sull’agire rapidamente su importanti feedback degli utenti. Dopo il lancio di OnePlus 9 e 9 Pro a marzo, alcuni utenti ci hanno parlato di alcune aree in cui potremmo migliorare la durata della batteria dei dispositivi e la gestione del calore. Come risultato di questo feedback, il nostro team di ricerca e sviluppo ha lavorato negli ultimi mesi per ottimizzare le prestazioni dei dispositivi quando si utilizzano molte delle app più popolari, incluso Chrome, abbinando il processore dell’app requisiti con la potenza più appropriata. Ciò ha contribuito a fornire un’esperienza fluida riducendo il consumo energetico. Sebbene ciò possa influire sulle prestazioni dei dispositivi in ​​alcune app di benchmarking, il nostro obiettivo come sempre è fare il possibile per migliorare le prestazioni del dispositivo per i nostri utenti.”

Guardando le note sulla patch per OxygenOS 11.2.6.6 – la versione del software testata da Anandtech – OnePlus ha notato che aveva “consumo energetico ottimizzato”, anche se questo è un eufemismo rispetto alla modifica effettiva apportata.

È interessante notare che la società afferma che le sue “ottimizzazioni” influiscono sul dispositivo durante l’esecuzione di app di benchmarking, ma è l’opposto di ciò che il rapporto di ieri ha scoperto sulle prestazioni di Geekbench. Resta da vedere se un aggiornamento futuro annullerà questa limitazione o consentirà agli utenti di personalizzare le opzioni di alimentazione del telefono.

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial