HomeTutorialPerché il mio PC è così lento? 7 modi per velocizzare il...

Perché il mio PC è così lento? 7 modi per velocizzare il computer

Se sembra che il tuo PC stia funzionando più lentamente rispetto a quando era nuovo, potrebbe non essere la tua immaginazione. I computer possono davvero rallentare con l’età, ma non perché l’hardware stesso invecchi o si logori: è il software che impantana le cose nel tempo.

I computer più vecchi possono avere difficoltà a eseguire programmi più recenti ottimizzati per l’efficienza sui modelli di computer più recenti.

Come velocizzare il tuo PC lento

Anche se non puoi magicamente fare di nuovo ciò che è vecchio nuovo, ci sono modi per ridurre il ritardo sul tuo vecchio computer desktop o laptop. Di seguito sono riportati sette modi per ripristinare la velocità originale del computer.

Elimina le tue app di avvio

Nel tempo, aggiungerai sempre più programmi all’elenco delle app di avvio del tuo PC: i programmi ei processi che vengono eseguiti all’avvio di Windows. Questo non solo rallenta l’avanzamento dell’avvio, ma aumenta il numero di programmi continuamente in esecuzione in background.

Il rimedio? Rivedi l’elenco delle app di avvio sul tuo PC e disabilita quelle che utilizzano molta memoria o potenza del processore.

Elimina le tue app di avvio

Usa meno schede nel tuo browser

Sorprendentemente, i browser web sono divoratori di memoria. Quindi l’esecuzione di più di poche schede può influire notevolmente sulle prestazioni complessive del tuo PC.

È facile perdere traccia delle schede aperte del browser e averne a dozzine contemporaneamente. Ma se il tuo computer rallenta regolarmente durante il giorno, sii consapevole delle tue schede aperte e tienile al minimo. Ecco come controllare le tue schede aperte.

1. Avvia il Task Manager del tuo PC facendo clic con il pulsante destro del mouse sulla barra delle applicazioni e scegliendo “Task Manager”.

2. Seleziona la freccia a sinistra del browser per espandere la voce. Questo ti mostrerà tutte le tue schede aperte.

3. Gli utenti di Chrome possono eseguire questa operazione tramite il gestore di schede integrato del browser facendo prima clic sul menu a tre punti nell’angolo in alto a destra della finestra.

4. Scegli “Altri strumenti”.

5. Seleziona “Task manager”.

6. Apparirà un elenco dei programmi attualmente in esecuzione. Fare clic su un singolo programma per selezionarlo.

7. Quando il programma è evidenziato, fare clic sul pulsante “Termina operazione” visualizzato.

Pianifica scansioni anti-malware

È importante eseguire regolarmente la scansione del PC alla ricerca di virus e altri malware. Puoi aderire a una scansione pianificata che il tuo programma antivirus sceglie per te, ma potrebbe essere nel bel mezzo della giornata quando lavori, impantanando ancora di più il tuo PC.

Quindi considera la pianificazione della tua scansione per un tempo che funzioni per te. Per fare ciò, avvia il tuo software antivirus e cerca la sua pianificazione della scansione. Regolalo in modo che funzioni sempre verso la fine della giornata all’ora di pranzo o in un altro momento quando non stai utilizzando attivamente il computer.

Riavvia regolarmente il computer

La maggior parte delle persone mette il PC in stato di stop alla fine di ogni giornata, quindi si avvia più velocemente al mattino e viene impostato automaticamente con qualsiasi progetto a cui hai lavorato il giorno prima. Ma mettere sempre il tuo PC in stato di stop lo priva della capacità di fare le necessarie pulizie domestiche e di eliminare la memoria frammentata.

Per ottenere le migliori prestazioni dal tuo computer, riavvia il PC almeno una volta ogni pochi giorni. Non è necessario farlo ogni giorno, ma due volte a settimana lo manterrà in funzione alla massima efficienza.

Metti in pausa OneDrive 

OneDrive è un comodo servizio di archiviazione cloud incluso nell’abbonamento a Microsoft 365. Tuttavia, la sua sincronizzazione costante può rallentare il sistema. Se hai bisogno del massimo delle prestazioni dal tuo PC, considera la possibilità di mettere in pausa OneDrive, che puoi fare per due, otto o 24 ore alla volta.

1. Fare clic sull’icona OneDrive nella barra delle applicazioni nell’angolo inferiore destro del desktop di Windows.

2. Seleziona “Guida e impostazioni”.

3. Fare clic su “Pausa sincronizzazione” e quindi scegliere per quanto tempo si desidera mettere in pausa.

Installa un SSD

Se hai un PC più vecchio che non è dotato di un’unità a stato solido (SSD), nessuna singola cosa migliorerà le prestazioni del tuo computer più dell’aggiornamento a un SSD.

Questo non è un semplice aggiornamento perché comporta la sostituzione della vecchia unità di sistema con una nuova, la reinstallazione di Windows e quindi la reinstallazione di tutti i programmi che usi abitualmente. Ma un SSD può far avviare il tuo computer in pochi secondi anziché in minuti e avviare la maggior parte dei programmi quasi istantaneamente. È un miglioramento della velocità molto più evidente persino dell’aggiornamento a una nuova CPU.

Usa ReadyBoost

Se hai un computer più vecchio, in particolare uno senza SSD, potrebbe trarre vantaggio da una funzionalità di Windows 10 chiamata ReadyBoost. Questo strumento ti consente di utilizzare un’unità flash USB come memoria aggiuntiva.

In termini di miglioramento generale della velocità, è simile all’aggiunta di RAM aggiuntiva a un socket libero sulla scheda madre del computer, ma molto più semplice. Ecco come farlo.

1. Inserire un’unità flash USB in una porta USB disponibile del computer.

2. Aprire Esplora file e fare clic con il pulsante destro del mouse sull’unità USB.

3. Scegli “Proprietà”.

4. Nella finestra Proprietà selezionare la scheda “ReadyBoost”. Ora, controlla se Windows può utilizzare questa unità flash.

5. Se possibile, fare clic su “Usa questo dispositivo” e seguire le istruzioni per configurare l’unità come memoria aggiuntiva sul PC.

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial