HomeNotiziePerché la tua azienda ha bisogno di un chief data officer

Perché la tua azienda ha bisogno di un chief data officer

Si stima che entro il 2025 ci saranno 175 zettabyte nella sfera dati globale . Come stanno scoprendo le organizzazioni, c’è molto valore nei dati che generano; il trucco è riuscire a monetizzarlo.

Le organizzazioni con chief data officer hanno una probabilità 7 volte maggiore di generare valore monetario esterno dai propri dati rispetto a quelle che ne sono prive, ha affermato. Inoltre, hanno una probabilità 3 volte maggiore di generare altre forme di valore commerciale dallo scambio esterno dei propri dati con partner commerciali e altri.

“Qualsiasi azienda che voglia prosperare nell’era dell’informazione o nell’economia dei dati ha bisogno di un dirigente che sia responsabile e responsabile delle risorse di dati dell’azienda”, ha affermato Laney, che è anche l’autore di Infonomics: How to Monetize, Manage, and Measure L’informazione come risorsa per il vantaggio competitivo Infonomics è il concetto e la pratica di trattare le informazioni come una risorsa aziendale reale.

“I CIO per troppo tempo si sono comportati come se il loro secondo nome fosse” infrastruttura “, non” informazione “”, ha aggiunto. “Sono stati fortemente concentrati sulla” T “, non sull ‘” io “in IT.”

I continui progressi tecnologici richiedono che qualcuno sia responsabile di quella parte della casa, ha aggiunto Laney. “Penso che sia giunto il momento di biforcare il ruolo del CIO in quello di un chief technology officer e di un chief data officer”.

Non è un concetto totalmente nuovo. Ci sono tra 10.000 e 15.000 CDO in organizzazioni che “vogliono prosperare e non solo sopravvivere”, ha detto. Queste organizzazioni riconoscono l’importanza di avere un dirigente che fornisce responsabilità di supervisione e responsabilità per le loro risorse di dati, ha detto Laney.

I CDO nei servizi finanziari hanno il compito di soddisfare la conformità

Ciò si unisce a un altro nuovo studio sul ruolo dei CDO nel settore dei servizi finanziari che ritiene che l’aggregazione dei dati di rischio sia la loro principale preoccupazione di conformità. Secondo una nuova ricerca di Worldwide Business Research e InterSystems, circa l’88% di queste organizzazioni dedica il 40% o più del budget totale per la pratica dei dati alle funzioni di conformità .

Lo studio ha rilevato che il 69% delle organizzazioni ha citato la mancanza di visibilità a valle del consumo di dati come ostacolo al perseguimento di una strategia offensiva di gestione dei dati. Inoltre, l’87% degli intervistati ha affermato che sta implementando iniziative strategiche di gestione dei dati per aumentare la redditività e migliorare i risultati dei clienti.

Lo studio di Laney rileva che molti CDO hanno un forte senso degli affari ma comprendono concetti e architetture dei dati e hanno un alto grado di alfabetizzazione dei dati.

Allo stesso modo, lo studio WBR e InterSystems ha affermato che i CDO stanno sfruttando nuove tecnologie e architetture di gestione dei dati, come i tessuti dei dati, la governance automatizzata, l’apprendimento automatico, la discendenza dei dati e la blockchain per soddisfare la miriade di requisiti aziendali.

Come vengono percepiti i CDO

Tra gli altri risultati dello studio di Laney vi sono due tipi di CDO: uno con una posizione di livello C e l’altro è più uno stratega o un consulente del CIO. Le organizzazioni con un CDO di livello C sono 4 volte più propense a dire che stanno utilizzando i dati per trasformare il business e 3 volte più propense a condividere i dati liberamente (o democratizzare i dati) tra le unità aziendali, ha affermato.

“Tuttavia, coloro che hanno solo un CIO responsabile delle proprie risorse di dati hanno solo la metà delle probabilità di essersi evoluti utilizzando analisi avanzate”, ha osservato Laney. misurare e non puoi monetizzare ciò che non gestisci bene “. Abbiamo scoperto che le organizzazioni con un CDO di livello C hanno una probabilità 3-4 volte maggiore di valutare formalmente le proprie risorse di dati. Tutto inizia con la comprensione dei dati di cui disponi e qual è il loro valore, in particolare il valore non sfruttato “.

Cosa serve per essere un CDO di successo

Il chief data officer medio è stato nel ruolo per 2,7 anni, il 21% dei CDO passa da un altro ruolo di CDO e il 32% dei CDO è stato promosso internamente al ruolo, ha affermato.

Quelli di successo hanno la capacità di aiutare le aziende a generare nuovo valore dai dati garantendo al contempo che siano ben protetti, protetti e governati. “Trovo anche che i CDO di successo siano molto forti nella gestione del cambiamento”, ha detto Laney.

Ha riconosciuto che è “molto difficile” trovare persone con solide capacità imprenditoriali e tecnologiche. Secondo Laney, è più importante cercare candidati con buone capacità di business e di alfabetizzazione dei dati che comprendano l’analisi, piuttosto che concentrarsi sul lato delle competenze tecnologiche.

C’è anche un progresso promettente. Tra i CDO che sono passati a un nuovo ruolo non CDO, il 44% passa a un ruolo di CEO / Presidente / COO / CFO / CIO, ha affermato Laney.

I dati provengono dallo studio in corso di West Monroe sul ruolo di chief data officer e sul ruolo dei dati e dell’analisi nelle organizzazioni, che fino ad oggi ha esaminato più di 500 organizzazioni.

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial