HomeSicurezzaPerché l'assicurazione sulla sicurezza informatica può valere il costo

Perché l’assicurazione sulla sicurezza informatica può valere il costo

L’assicurazione di sicurezza informatica può risarcirti in caso di attacco informatico. Ma come si determina la politica giusta per le proprie esigenze?

Un attacco informatico di successo può danneggiare la tua organizzazione in molti modi. Perdita di dati. Interruzione dell’attività. Perdita di produttività. Multe regolamentari. Danni al marchio o alla reputazione. In definitiva, tutti questi fattori possono avere un impatto finanziario sulla tua organizzazione.

Con la minaccia di un attacco informatico sempre incombente, un modo per proteggerti è attraverso un’assicurazione di sicurezza informatica. Come ogni tipo di assicurazione, questo particolare tipo può intervenire per risarcire la tua azienda in caso di danni finanziari dovuti a un incidente informatico.

Naturalmente, tale assicurazione può essere costosa. Vale la spesa? Diamo un’occhiata a come funziona questa assicurazione e consideriamo alcuni dei pro e dei contro.

Cosa copre l’assicurazione sulla sicurezza informatica?

Gli elementi effettivamente coperti dall’assicurazione di sicurezza informatica dipendono naturalmente dalla polizza. Se si acquista il giusto tipo di polizza, l’assicurazione può coprire tutto, dalle violazioni dei dati fino ai danni fisici.

Una politica efficace dovrebbe coprire tutte le minacce, dal ransomware agli attacchi di ingegneria sociale alle minacce interne.

L’assicurazione sulla sicurezza informatica è cambiata da qualcosa che era tipicamente in bundle con altre polizze commerciali e non sempre ben definito a più di un elemento autonomo. Tali politiche autonome sono dotate di limiti e termini dedicati che chiariscono quali elementi sono coperti. Queste polizze offrono anche opzioni che consentono al contraente di personalizzare la copertura in base alla propria esposizione a rischi e minacce specifici.

Ci sono alcuni pacchetti di cyberinsurance molto economici progettati per fornire una copertura di base per il costo del lavoro forense. Esistono anche polizze incredibilmente sofisticate che offriranno una copertura importante di centinaia di milioni di dollari per il ripristino dei servizi in caso di un attacco informatico che causa danni fisici. Queste tendono ad essere sottoscritte da assicuratori che hanno anche competenze in materia di terrorismo oltre che tradizionali assicurazione contro i danni fisici.

Come funziona l’assicurazione sulla sicurezza informatica?

Come con altri tipi di assicurazione, il primo passo dopo un incidente informatico è presentare un reclamo. Questa azione consente quindi agli esperti e alle risorse di indagare e risolvere il reclamo di conseguenza. Ma con un attacco informatico, il tempismo è fondamentale.

Quali sono i vantaggi dell’assicurazione sulla sicurezza informatica?

Questo tipo di assicurazione può aiutare un’organizzazione a riprendersi da un incidente informatico più rapidamente e a un costo inferiore. Le moderne politiche di sicurezza informatica potrebbero anche fornire risorse per aiutare le aziende a evitare gli incidenti informatici in primo luogo.

L’assicurazione sulla sicurezza informatica può anche fornire una rete di sicurezza per le organizzazioni che stanno stabilendo controlli di sicurezza ma devono trasferire alcuni rischi a una terza parte. Una polizza può quindi offrire un rapido accesso a fondi e servizi speciali in caso di incidente.

Quali sono gli svantaggi dell’assicurazione sulla sicurezza informatica?

Come con qualsiasi tipo di assicurazione, potresti finire per pagare premi elevati su una polizza per la quale (si spera) non avresti mai bisogno di presentare un reclamo. Ma gli svantaggi vanno oltre questo ovvio fattore.

Infine, c’è la questione se l’assicurazione di sicurezza informatica possa incoraggiare i criminali poiché sanno che l’assicuratore di una vittima alla fine coprirà il costo dell’attacco. Ciò potrebbe valere soprattutto nel caso di richieste di ransomware.

“Da una prospettiva più ampia, incorporare i pagamenti del ransomware alle polizze assicurative non farà che promuovere ulteriormente l’uso del ransomware e contemporaneamente disincentivare le organizzazioni dall’adottare le misure adeguate per evitare la ricaduta del ransomware”, ha detto Brandon Hoffman, chief information security officer presso la società di gestione IT Netenrich.

Sebbene l’assicurazione sulla sicurezza informatica possa essere una misura efficace e necessaria per molte organizzazioni, non dovrebbe mai essere vista come una panacea. Le organizzazioni devono ancora sviluppare i giusti processi di sicurezza e ripristino per proteggersi da ransomware e altri attacchi informatici. Anche se si stipula una polizza assicurativa per la sicurezza informatica, l’obiettivo dovrebbe essere quello di non dover mai presentare un reclamo nei suoi confronti.

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial