L’ultima versione dell’app rivela che Google sta lavorando ad alcune modifiche alla sezione “Le mie app” del Play Store, inclusa la possibilità per gli utenti di inviare app agli amici offline tramite la condivisione di file peer-to-peer.

L’azienda ha iniziato a sperimentare la condivisione di app simili tra dispositivi nel 2018. File manager come SHAREit e Files Go sono state tra le prime app a implementare il supporto per la funzione . Una nuova analisi dell’app Google Play Store rivela che Google sta portando questo tipo di funzionalità nel proprio negozio. Gli utenti inizieranno selezionando un’app da condividere (probabilmente non app a pagamento, però).

Proprio come la condivisione nelle vicinanze , il Play Store consentirà agli utenti di selezionare da un elenco di dispositivi nelle vicinanze. Una volta che entrambi gli utenti aprono il Play Store e scelgono di connettersi tra loro, la connessione verrà impostata e l’app trasferita tramite una combinazione di Bluetooth, NFC e Wi-Fi Direct.

condivisione app su google

Ci sono anche alcune modifiche alla sezione Le mie app, inclusa la ridenominazione della pagina in “Gestisci app e dispositivo” e la sua organizzazione in due sezioni: Panoramica e Gestisci. Panoramica offre una rapida immagine delle app che necessitano di aggiornamento, capacità di archiviazione e recensioni e valutazioni degli utenti. La scheda Gestisci consente agli utenti di vedere le app nella loro libreria e di filtrare in base a varie opzioni come le app non attualmente installate e i giochi.

Per la maggior parte, i cambiamenti sono i benvenuti. Quelli di noi che amano vedere i log delle modifiche potrebbero dover preparare i nostri forconi, tuttavia, perché sembra che gli aggiornamenti siano stati sepolti e richiederanno un altro tocco o due per accedere.

Sebbene la condivisione di app P2P potrebbe non essere ancora pronta per il lancio, ha il potenziale per essere una grande aggiunta che potrebbe rendere Android molto più conveniente, specialmente per quelli di noi che vivono in zone rurali senza accesso a Internet veloce per scaricare app. Tuttavia, dovrai comunque avere amici affinché la condivisione P2P funzioni.