HomePlayStationPS5 e Xbox Series X: cosa sono i teraflop?

PS5 e Xbox Series X: cosa sono i teraflop?

Teraflop: sono tutto ciò di cui tutti vogliono parlare quando vengono menzionate le prossime  console Xbox Series X o PlayStation 5. Questo perché Microsoft e Sony si vantano di grandi aumenti delle prestazioni grazie, in parte, a un aumento dei teraflop.

Console contro PC

La GPU Xbox Series X è basata sull’architettura RDNA 2 di AMD e sarà in grado di supportare 12 teraflop. Nel frattempo, la PlayStation 5 di Sony ( anch’essa basata sull’architettura RDNA 2 di AMD ) avrà una GPU con 10,28 teraflop.

Sono un sacco di flop in corso, ed è paragonabile, o migliore, a ciò che le schede grafiche per PC di fascia alta offrono in questo momento.

Ad aprile 2020, la Radeon RX 5700XT (circa $ 400 al momento in cui scrivo) è una delle migliori schede AMD, con una GPU da 9,75 teraflop. La NVIDIA GeForce RTX 2080 Ti (da $ 1.300 a $ 1.500 al momento in cui scrivo), nel frattempo, è in grado di 13,4 teraflop. C’è anche RTX Titan di NVIDIA , con un enorme 16,31 teraflop. Ma, a ben oltre $ 2.000 al momento in cui scrivo, questo è fuori dalla portata della maggior parte dei giocatori.

Non anticipiamo noi stessi, però. Parliamo di cosa sono i teraflop e perché questa specifica è importante per la grafica.

Cosa sono i FLOPS?

FLOPS sta per operazioni in virgola mobile al secondo. L’aritmetica in virgola mobile è il modo comune per elaborare i numeri nello sviluppo del gioco. Senza perdersi troppo tra le erbacce, le operazioni in virgola mobile rendono più facile per i computer lavorare in modo più efficiente con una gamma più ampia di numeri.

Il modo più comune per esprimere i flop è nel formato a virgola mobile a precisione singola, FP32. Ciò significa che il computer utilizza 32 bit per memorizzare i dati in quel formato. Esiste anche un formato a mezza precisione che occupa 16 bit (FP16) invece di 32. Il modo più comune per esprimere i teraflop per le GPU in questo momento è la precisione singola. Tuttavia, AMD ha utilizzato FP16 nelle sue GPU Vega e RDNA 2 consente FP16.

Nel mondo reale, il virgola mobile è molto più facile da usare per i creatori di giochi con la grafica 3D. Se i giochi si basassero su operazioni a virgola fissa, come la  PlayStation originale , si avrebbero molti problemi. Le immagini del gioco avrebbero un aspetto e un comportamento scadenti e il codice sarebbe, generalmente, meno efficiente.

Quindi, evviva le operazioni in virgola mobile!

FLOPS L’inflazione ha portato a TFLOPS

I giochi devono elaborare un sacco di dati, ed è per questo che i flop sono un punto di riferimento importante. Più flop può fare una GPU, più velocemente possono essere elaborati i dati e maggiore è la potenza di calcolo disponibile per l’esecuzione dei giochi.

Il Sega Dreamcast originale (1999) aveva 1,4 Gigaflop, il che significa che poteva elaborare fino a 1,4 miliardi di operazioni in virgola mobile al secondo. Pochi anni dopo, la Xbox originale (2002) scuoteva 20 gigaflop (20 miliardi di flop). La PlayStation 3 (2006) aveva quasi dodici volte tanto, a 230,4 gigaflop.

Ogni console è migliorata notevolmente rispetto al suo predecessore, in gran parte grazie alla potenza di elaborazione grafica. La specifica dei flop è un modo rapido per avere un’idea di quanta potenza c’è sotto il cofano del processore grafico di una particolare console o GPU.

I 12 teraflop di potenza di calcolo della prossima Xbox Series X significano che è in grado di eseguire fino a 12 trilioni di operazioni in virgola mobile al secondo. La PlayStation 5, nel frattempo, raggiunge il massimo a 10,28 trilioni di flop.

Se ci affidassimo esclusivamente ai flop come misura, concluderemmo che Xbox Series X sarà migliore di PlayStation 5, il che sarebbe un errore.

Quanto sono importanti i TFLOPS?

Il conteggio dei flop è importante tra le generazioni di console, ma non così tanto quando il divario è minore.

Anche confrontare il conteggio dei teraflop per le schede grafiche moderne, come AMD Radeon 5700 XT e GeForce RTX 2080 Ti, può essere fuorviante. Le nuove console utilizzeranno la nuova architettura RDNA 2 di AMD. La nuova architettura di solito significa prestazioni migliori rispetto alle schede precedenti, anche con specifiche hardware simili.

Come qualsiasi altra cosa nell’informatica, però, è tutta una questione di implementazione. Le specifiche della CPU, la RAM e persino il software fanno la differenza. Quando metti tutto insieme, il consenso è che le nuove console  dovrebbero superare la maggior parte delle piattaforme di gioco per PC  attualmente in circolazione .

Xbox Series X e PlayStation 5 avranno processori a otto core e sedici thread. Questo raggiunge livelli di gioco per PC incredibili ed è passato molto tempo per arrivare ai set-top box. Entrambe le console prevedono inoltre di utilizzare  SSD NVMe , il che significa tempi di caricamento più rapidi per i giochi e una migliore reattività complessiva.

Le nuove GPU per console avranno anche un numero impressionante di unità di elaborazione ad alte velocità di clock: 52 a 1.825 GHz per Xbox e 36 CU a 2.23 GHz per PlayStation. Per fare un confronto, la Radeon 5700 XT ha 40 CU a 1,6 GHz.

Ovviamente, l’RDNA 2 di AMD non vivrà esclusivamente all’interno delle nuove console. Una volta che colpisce le schede grafiche per PC (insieme all’architettura Ampere prevista da NVIDIA), qualsiasi vantaggio che le console hanno sui PC scomparirà.

I TFLOPS non sono l’unica cosa che conta

TFLOPS

Non c’è dubbio che le nuove console saranno bestie potenti. Microsoft e Sony affermano che le loro console raggiungeranno i 60 fotogrammi al secondo con una risoluzione 4K nei titoli AAA (in genere i giochi più impegnativi per la grafica).

Microsoft sta anche cercando di raggiungere 120 frame al secondo a 4K per i giochi di eSport, che di solito sono meno impegnativi in ​​termini di grafica. Tuttavia, frequenze di aggiornamento più elevate significano un’immagine più fluida e un tempo più facile per capire cosa sta succedendo sul campo di gioco. Dato il caos che ne deriva negli eSport, una grafica più fluida è un grande vantaggio.

Oltre a prestazioni migliorate a risoluzioni più elevate, le nuove console supporteranno anche il ray tracing . Abbiamo visto per la prima volta questa nuova tecnologia nelle schede grafiche NVIDIA. Il ray tracing aumenta gli effetti di illuminazione all’interno di un gioco, spesso con notevoli miglioramenti. Offre anche un ambiente di gioco più dinamico e realistico in cui ombre e riflessi sono più realistici. La potenza di calcolo (teraflop) disponibile all’interno delle prossime GPU aiuterà anche queste nuove funzionalità.

I teraflop non sono l’unica specifica a cui dovresti prestare attenzione. Tuttavia, ti darà un’idea generale di come la potenza grafica di una console si confronta con altri hardware, passati e presenti.

 

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial