venerdì, Aprile 12, 2024

Rocksteady e il futuro di Batman: dove sta il Cavaliere Oscuro?

BATMAN: UN RITORNO INATTESO?
In seguito a numerosi rinvii e malumori generali, il 2024 dovrebbe finalmente essere l’anno in cui Rocksteady torna in campo. Dopo l’indimenticabile trilogia del Pipistrello, però, gli sviluppatori inglesi hanno operato un deciso cambio di prospettiva elevando a protagonista la Suicide Squad, lo sgangherato team composto dai cattivi dell’universo DC (qui la nostra prova di Suicide Squad Kill the Justice League).

NESSUNO COME LUI
Arguzia, abilità nel combattimento e un senso profondo della rettitudine, ma anche ossessione, traumi irrisolti e solitudine: Batman è un ammasso disomogeneo di pregi e difetti che lo rendono terribilmente umano, al netto di alcuni tratti caratteristici del supereroe fumettistico americano.

IL VIDEOLUDICO BATMAN
Dopo innumerevoli albi a fumetti, iconici show televisivi e altalenanti trasposizioni al Cinema, il Batman videoludico ha conosciuto il suo punto di non ritorno con Rocksteady: Arkham Asylum ha calato i giocatori nei panni del Pipistrello come mai nessuno era riuscito a fare in precedenza, veicolando in maniera convincente la sensazione di controllare una macchina da guerra astuta e veloce.

UN PASSAGGIO DI TESTIMONE COMPLICATO
Nel 2016 Rocksteady è tornata a esplorare il celebre personaggio con una sortita nel campo della realtà virtuale, ma mettendo in primo piano le capacità investigative di un guerriero che è anche un fine detective, regalando un ultimo sprazzo di Batman ad un pubblico ancora affamato di nuove Storie e ulteriori nemici.

IL VIGILANTE DANNATO
In un mercato come quello videoludico, dove i successi commerciali tendono a provocare l’arrivo di nuove iterazioni, sembra incredibile vedersi sparire un protagonista così adorato e capace di piazzare milioni e milioni di copie. Come riportato dai colleghi di Gamesradar, Rocksteady ha ribadito la volontà di concentrarsi pienamente sul progetto di Suicide Squad, senza poter dare spazio al Cavaliere Oscuro come personaggio principale, almeno allo stato attuale delle cose.

COSA ACCADRÀ AL PIPISTRELLO?
Ma quindi cosa accadrà al Pipistrello, e perché nessuno sembra volersi sobbarcare la responsabilità di portare avanti la sua storia? I motivi di questa assenza sono come al solito molteplici, a partire proprio dalla scomoda ombra della serie Arkham (i paragoni con Arkham Knight sarebbero capillari ed implacabili), passando per un doveroso cambio di struttura che superi il modello open world già visto anni fa.

RILETTURA DI UN BATMAN MODERNO
Ma forse il compito più gravoso per un progetto di questo tipo sarebbe la rilettura di un Batman più al passo con i tempi, capace di calarsi in un contesto sociale rinnovato che rinvigorisca il suo simbolo di giustizia.

UN FUTURO INCERTO
Al momento non è in lavorazione alcun progetto videoludico legato all’Uomo Pipistrello, vecchio o nuovo che sia, e con l’Arkhamverse che sembra voler andare oltre la sua imponente figura, ci chiediamo: cosa vorreste da un nuovo gioco di Batman? Fateci sapere le vostre opinioni nei commenti!

ARTICOLI COLLEGATI:

ULTIMI ARTICOLI: