HomeNotizieSettimana lavorativa di 4 giorni: un successo per le aziende che la...

Settimana lavorativa di 4 giorni: un successo per le aziende che la testano

Sebbene il concetto di una settimana lavorativa di quattro giorni sia in circolazione da anni, l’attenzione al mantenimento di un equilibrio tra lavoro e vita privata e di un benessere positivo durante la pandemia ha contribuito a spingerlo verso l’attuazione.

Tali politiche offrono ai dipendenti un fine settimana prolungato o un giorno di riposo aggiuntivo per recuperare o trascorrere più tempo con i propri cari senza tagliare i salari, e i lavoratori ne sono usciti sentendosi più ricaricati e motivati, anche se a volte devono dedicare più ore durante giorni lavorativi.

La CNBC mette in luce alcune di queste aziende che hanno lavorato alla settimana di quattro giorni nel loro processo con grande successo.

Lo sviluppatore di giochi da tavolo Big Potato Games a Londra, ad esempio, ha iniziato a sperimentare una settimana lavorativa più breve nel 2019. Da allora, ha visto un aumento delle vendite del 350%, riporta il notiziario. L’azienda ha incorporato la politica nei suoi contratti l’anno successivo.

I dipendenti della società di giochi hanno segnalato una “enorme differenza” nella loro vita quotidiana, visto che ora sono in grado di fare commissioni o fare lavoretti durante il giorno in più e di avere un intero fine settimana di due giorni tutto per sé.

Hanno una “comprensione non scritta” sul dover lavorare alcuni venerdì per rispettare le scadenze, ma si riposano comunque molto di più che se dovessero impegnarsi tutti e cinque i giorni durante l’anno, afferma il co-fondatore di Big Potato Games Dean Tempest.

L’ agenzia di marketing con sede a Edimburgo Lux ha provato una settimana lavorativa di quattro giorni nel 2020, ma con una svolta. I clienti non erano a conoscenza dell’esistenza di questa politica e l’agenzia l’ha utilizzata per valutare l’efficacia della modifica proposta.

Lux ha incaricato il proprio personale di lavorare dal lunedì al giovedì o dal martedì al venerdì. In questo modo, ci sarebbe sempre qualcuno in giro per comunicare con i clienti o finire progetti.

Il verdetto? Nessuno al di fuori dell’azienda era nemmeno a conoscenza del fatto che stava lavorando una settimana di quattro giorni. Ora è una politica permanente scritta nei contratti.

Paesi tra cui Emirati Arabi Uniti e Belgio hanno ufficialmente implementato la settimana di quattro giorni come opzione, con settimane lavorative più brevi attualmente in fase di test nel Regno Unito , Irlanda, Stati Uniti, Australia e Nuova Zelanda. Anche Microsoft ha testato il programma e ha assistito a un aumento del 40% della produttività.

Joe O’Connor, CEO dell’iniziativa 4 Day Week Global, condivide che i settori tecnologico e finanziario, insieme ad alcuni servizi professionali, sono stati ricettivi alla riforma e prevede che la politica prenderà rapidamente piede in due o tre anni come datori di lavoro muoversi per rimanere competitivi.

La Ford Motor Company è spesso attribuita per aver aperto la strada alla settimana lavorativa più breve. All’epoca, la forza lavoro doveva lavorare anche il sabato, ma Henry Ford credeva che ridurre i sei giorni in cinque pagando allo stesso tempo i dipendenti avrebbe fatto miracoli per la produttività. Da allora una settimana di cinque giorni è stata la pratica standard.

Oltre agli ovvi guadagni di morale e al miglioramento della salute mentale, le aziende hanno anche visto una riduzione dei costi dopo aver imposto una settimana di quattro giorni. Gli uffici hanno risparmiato di più su elettricità e caffè, mentre i dipendenti stessi non devono sborsare così tanto per il pendolarismo e il pranzo.

Poi, ci sono i benefici ambientali. L’iniziativa 4 Day Week ha riportato lo scorso maggio che il passaggio a un regime di quattro giorni entro il 2025 potrebbe ridurre l’impronta di carbonio annuale del Regno Unito di 127 tonnellate, più o meno la stessa produzione dell’intera flotta nazionale di 27 milioni di auto private.

La società di eventi ecologici Legacy Events è d’accordo con questi premi e altro ancora. Da quando ha implementato la settimana di quattro giorni nel 2018, è stato difficile convincere i dipendenti a prendersi le ferie, poiché non hanno più bisogno di fare tante pause.

La politica, tuttavia, potrebbe non adattarsi a tutti i modelli aziendali esistenti. Inoltre, non tutti i dipendenti potrebbero essere aperti all’idea di lavorare più duramente per compensare la differenza o potenzialmente di lavorare più a lungo.

Anche i manager dovrebbero cambiare la loro percezione dei dipendenti ritenuti meno laboriosi poiché si vedono meno. La BBC riporta un caso in cui un lavoratore a cui era stato concesso un programma di quattro giorni è stato promosso a condizione che sarebbe tornato a una politica di cinque giorni.

Tuttavia, proprio come l’ intera forza lavoro si è gradualmente adattata a un modello di lavoro da casa, un allentamento in una settimana di quattro giorni potrebbe essere solo una questione di abituarsi.

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial