domenica, Dicembre 4, 2022
HomeScienzaSolo 1/4 dei 59 laboratori con i patogeni più letali del mondo...

Solo 1/4 dei 59 laboratori con i patogeni più letali del mondo dispone di una biosicurezza di alto livello

Secondo un nuovo rapporto, solo circa un quarto dei paesi con laboratori di livello 4 di biosicurezza, dove i ricercatori lavorano con i patogeni più letali del mondo, ha punteggi di biosicurezza elevati.

Mentre le agenzie di intelligence statunitensi stanno indagando sulla possibilità che il COVID-19 sia trapelato dall’Istituto di virologia cinese di Wuhan , vengono sollevate ulteriori domande sulla sicurezza di simili laboratori in tutto il mondo.

Gregory Koblentz, professore associato di biodifesa alla George Mason University, e Filippa Lentzos al King’s College di Londra hanno recentemente mappato tutte queste strutture utilizzando la ricerca open source . I loro risultati possono essere trovati qui .

Secondo il loro rapporto, ci sono almeno 59 laboratori BSL-4 al massimo che sono attualmente in funzione, in costruzione o pianificati in tutto il mondo. Si estendono in 23 paesi, tra cui Regno Unito, Stati Uniti, Cina e India.

La più grande concentrazione di laboratori BSL-4 è in Europa (25), mentre il Nord America e l’Asia hanno numeri approssimativamente uguali, rispettivamente con 14 e 13. Tre quarti dei laboratori hanno sede nei centri urbani.

Ma solo circa un quarto dei paesi con i laboratori BSL-4 ha ricevuto punteggi elevati per la biosicurezza e la biosicurezza misurati dal Global Health Security Index , secondo il rapporto.

“Il nostro studio ha anche rivelato che c’era un notevole margine di miglioramento nelle politiche in atto per garantire che questi laboratori fossero gestiti in modo sicuro, protetto e responsabile”, hanno scritto Koblentz e Lentzos sul Guardian .

“La stragrande maggioranza dei paesi con i laboratori BSL-4 non conduce la supervisione del tipo di ricerca sul guadagno di funzione che è stata una caratteristica centrale nel dibattito sull’origine del COVID-19, in quanto potenzialmente responsabile della possibile fuga dal Wuhan. Istituto di Virologia”, hanno aggiunto.

Il rapporto ha alcuni esperti preoccupati che controlli e regolamenti lassisti in alcune località potrebbero portare a un’altra pandemia.

“Più grande è il numero di istituzioni e maggiore è il numero di individui con accesso a questi agenti pericolosi, maggiore è il rischio”, ha detto al Financial Times Richard Ebright, professore di biologia chimica alla Rutgers University . “Gli incidenti e le perdite si verificano già in gran numero, specialmente in luoghi che hanno standard di biosicurezza più deboli”.

“Dobbiamo rafforzare le regole di biosicurezza e biosicurezza in tutto il mondo”, ha aggiunto Ebright.

I laboratori BSL-4 sono costruiti in modo che i ricercatori possano lavorare in sicurezza con agenti patogeni che possono causare malattie gravi e per i quali non esistono cure o vaccini. I ricercatori che vi lavorano sono altamente qualificati e devono indossare dispositivi di protezione individuale.

Ad oggi, secondo un tracker della Johns Hopkins University, sono stati segnalati più di 176 milioni di casi di coronavirus in tutto il mondo . Sono morte più di 3,8 milioni di persone.

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial