mercoledì, Aprile 17, 2024

Sony taglia 900 dipendenti: coinvolte anche Guerrilla Games e altri studi famosi

SONY TAGLIA IL PERSONALE: 900 DIPENDENTI RISCHIANO IL LAVORO

È notizia di oggi l’arrivo del corposo taglio di personale in casa Sony, con la compagnia nipponica che sta valutando di licenziare ben 900 dipendenti. Nell’operazione è coinvolta anche Guerrilla Games, Software house nota per giochi come Killzone e Horizon.

GUERRILLA GAMES COLPITA DAL TAGLIO

Sebbene i numeri non siano stati diffusi dalla stessa Sony, il portale olandese AD.nl avrebbe verificato l’entità del taglio ai danni di Guerrilla Games. Stando a quanto riportato, gli autori di Horizon Zero Dawn e Horizon Forbidden West hanno perso il 10% dello staff, ovvero 40 dipendenti circa su un totale di 400 collaboratori totali. Stiamo parlando della software house più grande nei Paesi Bassi, dunque la notizia odierna ha avuto una certa risonanza mediatica.

HORIZON FORBIDDEN WEST IN ARRIVO SU PC

Guerrilla Games, nel frattempo, si prepara a lanciare Horizon Forbidden West su PC, con il lancio in programma il 21 marzo di quest’anno. Sfortunatamente il prossimo debutto di Aloy viene preceduto da una notizia che certamente non fa piacere, né all’interno di Sony né ai fan dello studio olandese.

COLPITE ANCHE INSOMNIAC GAMES E NAUGHTY DOG

La serie di licenziamenti apportati dal colosso nipponico ha colpito anche altri studi rinomati come Insomniac Games e Naughty Dog, rispettivamente autori di serie di successo come Marvel‘s Spider-Man e The Last of Us. L’operazione ha visto anche la chiusura definitiva di Sony London Studio.

La decisione di Sony di ridurre gli organici non è stata ben accolta dalle comunità di appassionati e dagli stessi dipendenti dei vari studi coinvolti, che si trovano ora a dover affrontare una situazione di incertezza per il proprio futuro lavorativo. Resta da vedere come queste scelte influenzeranno il panorama videoludico e quali saranno le conseguenze a lungo termine sulle produzioni in corso e sui progetti futuri.

In un momento di grande incertezza economica a livello globale, le decisioni delle grandi compagnie come Sony possono avere un impatto significativo sull’industria videoludica e sulle vite di molte persone. Resta da sperare che i dipendenti colpiti da questi tagli possano trovare presto nuove opportunità e che le software house coinvolte possano continuare a creare giochi di alta qualità per gli appassionati di tutto il mondo.

ARTICOLI COLLEGATI:

ULTIMI ARTICOLI: