domenica, Dicembre 4, 2022
HomeNotizieSpotify Car Thing è stato interrotto solo 5 mesi dopo il lancio

Spotify Car Thing è stato interrotto solo 5 mesi dopo il lancio

Spotify ha interrotto la produzione del suo accessorio cruscotto Car Thing appena cinque mesi dopo il suo lancio ufficiale. Spotify ha annunciato il lettore Car Thing nel 2019 prima di renderlo disponibile per l’acquisto solo su invito nell’aprile 2021.

Spotify ha aperto una lista d’attesa pubblica per il dispositivo lo scorso ottobre prima che fosse messo in vendita nel febbraio 2022. Il dispositivo, che ha consentito agli utenti di controllare la riproduzione di Spotify durante la guida in sicurezza, è trapelato per la prima volta nell’aprile 2018.

The Car Thing è stata la prima offerta hardware del colosso svedese dello streaming musicale, che rimane il più grande player del settore davanti a concorrenti come Apple Music , Amazon Music, Tidal e Pandora, tra gli altri. Secondo i rapporti dell’inizio di quest’anno, Spotify aveva 182 milioni di abbonati paganti a livello globale nel primo trimestre del 2022, rispetto ai 158 milioni dello stesso periodo dell’anno scorso. Oltre a 82 milioni di tracce audio, il servizio offre anche più di quattro milioni di titoli di podcast, inclusi quelli controversi, come The Joe Rogan Experience.

Nel suo ultimo rapporto sugli utili pubblicato oggi, Spotify ha rivelato di aver interrotto la produzione del suo accessorio per cruscotto Car Thing solo cinque mesi dopo il suo lancio ufficiale. La società non ha offerto alcun motivo per eliminare la cosa dell’auto, ma ha notato che il dispositivo è costato all’azienda 31 milioni di euro (circa 32 milioni di dollari). Per quanto riguarda gli attuali proprietari di Car Thing, un portavoce dell’azienda ha dichiarato a TechCrunch che tutti i dispositivi Car Thing esistenti continueranno a funzionare normalmente e che l’azienda continuerà a esplorare nuovi modi per monetizzare l’audio dell’auto in futuro.

Quando Car Thing è trapelato per la prima volta nel 2018, i rendering mostravano uno strano aggeggio con un display circolare monocromatico. Il prodotto finale sembrava molto migliore , grazie a un display touchscreen a colori rettangolare con più pulsanti fisici per controllare la riproduzione, oltre a un quadrante di navigazione rotante. Gli utenti possono collegare Car Thing agli altoparlanti di un’auto tramite Bluetooth, USB o cavo AUX. Doveva anche essere collegato a uno smartphone per alimentare la riproduzione di Spotify. Il dispositivo accettava anche i comandi vocali “Hey Spotify” e aveva lo scopo di rendere più sicuro per i conducenti l’utilizzo di Spotify al volante.

Tuttavia, era ancora un prodotto di nicchia con un appeal molto ristretto, poiché era progettato principalmente per i super fan di Spotify che trascorrono molto tempo in viaggio. Come si è scoperto, non ce ne sono abbastanza, e anche gli interessati probabilmente finiranno per utilizzare comunque Apple CarPlay o Android Auto per le loro esigenze di riproduzione musicale. È interessante notare che, nonostante Spotify stacchi la spina su Car Thing , è ancora disponibile per l’acquisto sul sito Web ufficiale dell’azienda, ma a $ 49,99 ciascuno invece dei soliti $ 89,99.

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial