È proibitivo inviare materiali da costruzione dalla Terra a Marte, motivo per cui gli habitat futuri dovranno essere costruiti principalmente utilizzando materiali già trovati sul Pianeta Rosso. Secondo una ricerca dell’Università di Manchester, i composti dell’urina e del sangue prodotti dagli astronauti potrebbero svolgere un ruolo chiave in questo processo di costruzione.

Marte è ricoperto da terreno chiamato regolite che può essere utilizzato per creare cemento per rifugi e altri edifici. Invece di mescolare semplicemente questo materiale con l’acqua, tuttavia, i futuri sforzi per produrre materiali da costruzione sul Pianeta Rosso potrebbero includere anche proteine ​​dal plasma sanguigno e urea dall’urina e dal sudore.

LEGGI  Ricostruito il volto del giovane uomo di Neanderthal con un tumore al viso - GUARDA

Secondo lo studio, la combinazione della polvere marziana con i composti del sangue e del sudore ha prodotto un materiale più forte del tipico cemento utilizzato sulla Terra . I ricercatori chiamano il loro materiale “AstroCrete”, osservando che tra i materiali creati, il campione con le prestazioni migliori aveva una resistenza alla compressione di 40 Megapascal; questo è considerevolmente più alto della resistenza di 20 – 32 MPa del calcestruzzo ordinario.

Un equipaggio di sei persone su Marte potrebbe contribuire con i materiali biologici necessari per produrre circa 1.100 libbre del materiale AstroCrete in due anni, secondo le stime dello studio. La quantità di calcestruzzo marziano prodotta si espanderebbe con ogni nuovo membro dell’equipaggio aggiunto a una missione a lungo termine, producendo maggiori quantità di calcestruzzo per espansioni edilizie.

LEGGI  Questo cubo di uranio è una reliquia del programma nazista della bomba atomica

La ricetta concreta potrebbe rivelarsi più utile di altri metodi di costruzione suggeriti per future missioni su Marte, comprese quelle che coinvolgono sistemi di stampa 3D o altri tipi di materiali da costruzione a base di regolite. L’idea di mescolare il sangue con il terreno per fare cemento non è nuova: le antiche civiltà usavano il sangue animale come legante nei loro mortai, per esempio.