HomeTecnologiaTarghe digitali per auto: come appaiono e a cosa servono?

Targhe digitali per auto: come appaiono e a cosa servono?

Siamo nell’era dei dispositivi “intelligenti” e oggi tutto è smart, anche le auto che guidiamo. Non sorprende quindi che anche le targhe siano diventate ‘smart’ e siano ora digitali e con GPS. Questa targa digitale sostituisce le tradizionali targhe in metallo e plastica, collegandosi direttamente con il sistema informatico del veicolo, nonché con altri sistemi remoti correlati.

E sono già ufficiali in alcuni stati degli Stati Uniti. E presto anche a Dubai.

Sebbene inizialmente saranno un accessorio opzionale che i proprietari di veicoli acquisteranno dai concessionari, se i test andranno bene, potrebbero finire per sostituire le familiari targhe di metallo emesse dal governo. Le nuove targhe digitali, sviluppate da una società chiamata Reviver Auto, utilizzano una tecnologia simile a quella utilizzata da Amazon per il suo e-reader Kindle.

Già in funzione negli Stati Uniti, fino a tre stati del Paese hanno regolamentato questo tipo di targa e possono già essere utilizzati. Le targhe hanno la capacità di visualizzare annunci di servizio pubblico, avvisi color ambra e altri tipi di informazioni simili.

Le targhe digitali offrono vantaggi speciali ai gestori di flotte, che possono raccogliere informazioni in tempo reale dai veicoli della flotta, incluso il monitoraggio stradale. Le targhe digitali possono essere configurate per visualizzare messaggi personali o anche mini-pubblicità, che vengono visualizzati solo a veicolo fermo.

Quali vantaggi offrono le targhe digitali?

Un vantaggio in termini di sicurezza che le targhe digitali offrono ai proprietari di flotte e ai conducenti è che, in caso di furto, la targa può indicare sia al proprietario che alle forze dell’ordine l’ubicazione del veicolo. Le targhe digitali sono progettate con funzionalità antimanomissione e antifurto. Esiste un’app mobile complementare che consente ai conducenti di tenere traccia del chilometraggio e rinnovare la registrazione del veicolo online.

Digital License Plate Reviver include anche un paio di funzionalità di sicurezza che potrebbero essere eccessive per alcuni. Ad esempio, esiste una modalità “Valet Parking” che consente la supervisione a distanza dell’auto mentre è parcheggiata da un parcheggiatore e un’opzione di “geo-fencing” (una sorta di recinzione digitale in un territorio contrassegnato) per i membri della famiglia o dipendenti alla guida dell’auto che invia avvisi se violano i limiti di viaggio.

Le lastre digitali hanno prima raggiunto i rivenditori in California e Arizona, poi negli stati del Nevada, Maryland e Pennsylvania. E dopo queste le targhe andranno all’estero per essere testate a Dubai.

Quanto costa una targa digitale?

In Michigan, lo stato che ha appena unito la California e l’Arizona nelle targhe digitali, la targa richiede un abbonamento ($ 19,95 al mese per quelle alimentate a batteria e $ 24,95 al mese per quelle cablate ) e costa altri $ 150 per l’installazione della targa da parte di un professionista in modo approvato.

L’azienda sta inoltre lavorando a una serie di nuove funzionalità, come l’integrazione con strade a pedaggio, parchimetri e altri servizi del Dipartimento del traffico.

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial