HomeCinemaThor: Spiegazione del finale e delle scene post-crediti di Love and Thunder

Thor: Spiegazione del finale e delle scene post-crediti di Love and Thunder

Seguono importanti spoiler per Thor: Love and Thunder. Sei stato avvisato.

Thor: Love and Thunder è finalmente arrivato nei cinema e sospettiamo che tu abbia una serie di domande sul finale dell’ultimo film Marvel .

Il progetto Marvel Phase 4 lascia una serie di fili di trama sospesi nell’aria. Il destino di alcuni personaggi non è chiaro, inoltre le scene post-crediti del film anticipano l’arrivo di nuovi supereroi/dei e suggeriscono che un progetto spin-off di Thor potrebbe essere in lavorazione. Nel frattempo, anche il viaggio del dio del tuono nell’MCU potrebbe non essere ancora finito. Basti dire, quindi, che i fan del Marvel Cinematic Universe (MCU) hanno molto su cui riflettere una volta che i titoli di coda sono terminati.

È qui che entriamo in gioco. Di seguito, ti guideremo attraverso il finale di Thor: Love and Thunder, inclusi i destini di personaggi specifici e l’arrivo di un nuovo individuo con superpoteri. Discuteremo anche chi appare nelle scene a metà e dopo i titoli di coda e speculeremo su cosa potrebbero significare per il MCU andando avanti.

Come ci si potrebbe aspettare, seguono spoiler completi per Thor: Love and Thunder . Se non hai ancora visto il film sui supereroi, perché sei qui se è così!? – vorrai sicuramente tornare indietro ora. Prima di farlo, però, assicurati di dare un’occhiata alla nostra recensione senza spoiler di Thor 4 , che darà una buona idea di cosa aspettarti dall’ultima avventura da solista del dio nordico.

Thor: Spiegazione del finale di Love and Thunder: rivelato il piano di Gorr

Gorr si toglie il cappuccio in un luogo sconosciuto in Thor: Love and Thunder

Nel tentativo di impedire a Gorr il God Butcher di uccidere, beh, ogni dio del MCU, Thor e la compagnia si recano a Omnipotence City, il parlamento dei pantheon dove gli dei del MCU si riuniscono per discutere di questioni urgenti riguardanti l’universo.

Thor, Jane (alias The Mighty Thor), Valkyrie e Korg implorano Zeus, il comandante in capo di Omnipotence City, di aiutarli nella loro ricerca. Tuttavia, un riluttante e arrogante Zeus li rifiuta, dicendo che gli dei sono al sicuro a Onnipotence City e che tutti gli dei già uccisi da Gorr meritavano di essere sacrificati nel grande schema del cosmo.

Zeus dice anche a Thor qual è il probabile piano di Gorr: Gorr desidera raggiungere le porte dell’Eternità, un luogo segreto in cui risiede una delle entità cosmiche del MCU, ovvero l’Eternità. Nei fumetti, Eternity è de facto il leader di esseri astratti conosciuti collettivamente come i poteri cosmici dell’universo Marvel. I poteri di Eternity sono illimitati ma, in Thor: Love and Thunder, Gorr cerca un’abilità specifica che Eternity possiede: quell’essere, il potere di alterare l’universo in qualsiasi modo esso (o un altro essere) ritenga opportuno. Sempre che qualcuno lo desideri, comunque.

Se Gorr raggiunge l’Eternità, può desiderare tutto ciò che vuole – non sorprende che il desiderio di Gorr sia quello di spazzare via ogni dio esistente. Oh, e come se non bastasse, Zeus dice che neanche il quartetto può andarsene, dato che Gorr sarà in grado di trovare Omnipotence City, conoscere la posizione dell’Eternità ed eseguire il suo piano generale.

Infuriato, Thor chiama Zeus un codardo, un commento che fa infuriare Zeus e porta a una battaglia tra le guardie di Zeus e la banda di Thor. Nella schermaglia che ne seguì, l’arma del fulmine di Zeus colpisce Korg, distruggendo il corpo di Kronan nel processo.

Il potente Thor di Jane Foster spara più pezzi di Mjolnir contro le guardie di Zeus in Thor: Love and Thunder

Devastato, Thor sfoga la sua rabbia su Zeus. Cattura il fulmine di Zeus, lo scaglia contro il dio olimpico e trafigge il cuore di Zeus con la sua stessa arma. Zeus cade dalla sua piattaforma galleggiante e sembra morire per la ferita al petto. Thor afferra il fulmine di Zeus, l’arma di cui avrebbero bisogno per fermare Gorr. Thor, Jane, Valkyrie e Korg – che sorprendentemente è ancora vivo dopo che la sua testa è sopravvissuta all’attacco di Zeus – fuggono sulla loro chiatta cosmica, trainata dalle capre urlanti di Thor in Toothgnasher e Toothgrinder.

Il gruppo si reca nel Regno delle Ombre per salvare i figli di New Asgard (dopo che Gorr li ha rapiti all’inizio del film), combattere Gorr e impedire che il suo piano si concretizzi. Tuttavia, Thor, Valkyrie e Jane stanno cadendo in una trappola. Inciampando in una versione scritta del piano di Gorr, Jane si rende conto che Gorr ha bisogno di Stormbreaker – l’ascia di Thor – in modo che possa accedere al Bifrost e aprire le porte dell’Eternità. Correndo per dirlo agli altri, Jane afferra Stormbreaker e lo getta via subito prima che Gorr catturi lei, Valkyrie e Thor.

Gorr dice a Thor di richiamare la sua ascia o ucciderà Jane e Valkyrie. Volendo salvare il suo amico e la sua ex ragazza, Thor lo fa, ma usa Stormbreaker per liberare il trio dai legami d’ombra di Gorr. Segue una battaglia onnipotente, ma il trio non è abbastanza forte per sconfiggere Gorr sul suo territorio, con il risultato che Valkyrie viene gravemente ferita. Cercano di fuggire usando il Bifrost, ma Gorr strappa Stormbreaker dalle mani di Thor mentre se ne vanno. Il trio viene portato in salvo dal Bifrost e Gorr se ne va, con Stormbreaker in mano, per completare la fase finale della sua missione.

Thor: Spiegazione del finale di Love and Thunder: chi è Love, il personaggio di India Hemsworth?

Thor richiama i suoi poteri di fulmine mentre Drax guarda in Thor: Love and Thunder

Tornato sulla Terra, un Thor desolato e privo di Stormbreaker riceve ancora più cattive notizie: Mjolnir sta uccidendo inavvertitamente Jane più velocemente di quanto si pensasse. Ogni volta che usa Mjolnir, prosciuga la sua energia vitale, il che significa che il corpo di Jane non è in grado di continuare a combattere il cancro al quarto stadio di cui è affetta. Thor successivamente proibisce a Jane di usare più Mjolnir e, acquisendo il fulmine di Zeus dalla Valchiria, si dirige alle porte dell’Eternità per affrontare Gorr da solo.

All’arrivo, Thor scopre che Gorr sta già usando Stormbreaker per, beh, sfondare i cancelli dell’Eternità. Salva i figli di New Asgard e, chiedendo loro di trovare un’arma, usa il suo famoso discorso “se sono degni, possederanno il potere di Thor” per infondere le armi improvvisate dei bambini con i suoi superpoteri fulminei.

Potenziati da Thor, i bambini aiutano il dio nordico a uccidere i mostri ombra di Gorr, creando un percorso per Thor per raggiungere Gorr. Thor, tuttavia, non è ancora all’altezza del suo avversario, che quasi lo uccide con la Necrosword.

Tornata sulla terra, Jane sente ogni colpo che Thor riceve: i due sono intrecciati, dopotutto, attraverso la loro connessione con Mjolnir. Il martello chiama Jane per aiutare il suo ex padrone e, nonostante Thor le abbia detto di non farlo, Jane sceglie di impugnare Mjolnir ancora una volta. Usando il Bifrost, si reca alle porte dell’Eternità per salvare Thor e ribaltare la situazione su Gorr.

Mentre Jane combatte il God Butcher, Thor libera Stormbreaker dalla sua prigione nascosta. I due Thor si alleano e rompono la Necrosword e, per impedirne la riforma, Jane usa i frammenti di Mjolnir per intrappolare la lama rotta della Necrosword. Richiamando i suoi poteri fulminei un’ultima volta, Jane distrugge la Necrosword, liberando Gorr dalla maledizione della lama.

Tuttavia, i due Thor sono troppo tardi. Stormbreaker e il Bifrost hanno aperto i cancelli dell’Eternità prima che Thor potesse fermarli, permettendo a Gorr di entrare nel regno dell’Eternità e desiderare la distruzione degli dei del MCU.

Thor e Jane Foster si trovano faccia a faccia in un altro regno in Thor: Love and Thunder

I due seguono Gorr attraverso il portale. Thor implora Gorr di fermarsi, dicendogli che non cerca veramente vendetta sugli dei. Thor dice che Gorr in realtà cerca l’amore, cosa che Gorr ha perso quando sua figlia è morta nell’atto di apertura del film. Thor si allontana da Gorr per stare con Jane, che ha usato l’ultima sua forza vitale per distruggere la Necrosword e ora è vicina alla morte. Gorr rimprovera Thor per avergli voltato le spalle, ma il dio del tuono risponde che preferirebbe stare con la donna che ama prima che il desiderio di Gorr uccida lui e ogni altro dio. In un ultimo disperato tentativo di fermare Gorr, Thor gli dice che può riportare indietro sua figlia con il suo desiderio, piuttosto che distruggere ogni dio esistente.

Un emotivo Gorr risponde che sua figlia sarà sola se la riporterà indietro – dopotutto, Gorr potrebbe essere libero dalla maledizione della Necrospada, ma è destinato a morire senza di essa. Con affetto, Thor e Jane gli dicono che sua figlia non sarà sola, suggerendo che si prenderanno cura di lei, il che permette a Gorr di rendersi conto dell’errore dei suoi modi.

In un momento epifano, chiede all’Eternità di riportare in vita sua figlia. L’eternità esaudisce la sua richiesta e, dopo una riunione emotiva, Gorr muore, ma non prima che Thor dia a Gorr la sua parola che proteggerà sua figlia. Anche Jane e Thor condividono un momento altrettanto triste, con il primo incapace di resistere più a lungo. Jane muore tra le braccia di Thor; il suo corpo si trasforma in polvere d’oro allo stesso modo di Odino in Thor: Ragnarok.

Nella scena successiva, è trascorso un tempo imprecisato. Una statua del potente Thor di Jane Foster è stata eretta a New Asgard, mentre Korg – il cui corpo è ricresciuto – si innamora di un altro Kronan chiamato Dwayne.

Nel frattempo, Thor è diventato un padre surrogato della figlia di Gorr, che è interpretata dalla figlia di Chris Hemsworth, India. Lui cerca senza riuscirci di farle mangiare dei pancake che prepara prima che i due decidano di lasciare la loro nuova casa. Uscendo fuori, viene rivelato che i due stanno lasciando un’astronave prima di entrare in un mondo sconosciuto. Mentre lo fanno, individuano gli abitanti del pianeta attaccati da un’altra razza aliena.

Thor passa Stormbreaker alla figlia di Gorr per esercitarla nell’imminente combattimento, che sembra avere anche i suoi superpoteri, dato che i suoi occhi brillano di viola. Sembra che la sua rinascita, grazie all’Eternità, l’abbia intrisa di abilità sovrumane. Non è chiaro, tuttavia, se la figlia di Gorr sia l’Eternità in forma fisica, o se sia solo un condotto per i superpoteri cosmici dell’Eternità.

Thor afferra il Mjolnir riassemblato e, mentre il duo si lancia verso il combattimento, una voce fuori campo di Korg afferma che il nuovo duo dinamico del MCU sarà ora conosciuto come Love (presumibilmente il nome dato alla figlia di Gorr da Thor) e Thunder. Sai, il titolo del film. Intelligente, eh?

Thor: Spiegazione della scena dei titoli di coda di Love and Thunder: Hercules entra nel MCU

Sembra che Thor non avrà molto tempo per crogiolarsi nel bagliore di un’altra avventura di salvataggio della galassia, però.

Nella prima scena post-crediti di Thor: Love and Thunder, viene rivelato che Zeus è ancora vivo. Anche se, a giudicare dal suo stato un po’ senza fiato, e dal fatto che la sua ferita non sembra guarire molto bene nonostante le cure mediche che sta ricevendo, è incerto se sopravviverà ancora a lungo.

Tuttavia, ha chiaramente un’ascia (vedi cosa abbiamo fatto lì?) Per macinare con Thor. Zeus insiste con rabbia sul fatto che il cosmo imparerà di nuovo a temere i suoi dei, invita suo figlio a intraprendere una ricerca per trovare Thor e togliersi la vita.

La telecamera mostra la progenie di Zeus e non è altro che Ercole! Non solo, ma Hercules sarà interpretato nel MCU da Brett Goldstein, che interpreta il personaggio preferito dai fan Roy Kent (e anche co-autore) Ted Lasso , lo show di successo di Apple TV Plus . Bene bene bene, non lo vedevamo arrivare.

Cosa significa questo per il futuro di Thor nel MCU? Sulla base del fatto che un pungiglione post-crediti dice “Thor tornerà”, è probabile che Chris Hemsworth tornerà per un quinto film di Thor da solista senza precedenti. Aspettati che affronti l’Hercules di Goldstein in una resa dei conti tanto attesa, quindi. Thor 5: Clash of the Titans, chiunque?

Thor: Spiegazione della scena post-crediti di Love and Thunder: Jane è davvero morta?

Il potente Thor di Jane Foster si trova nella sala del trono di New Asgard mentre tiene Mjolnir in Thor: Love and Thunder

Sembra che anche il viaggio di Jane nell’MCU potrebbe non essere ancora finito. Ok, abbiamo visto tutti Jane morire alla fine di Thor: Love and Thunder, ma la scena post-crediti del film suggerisce che potrebbe apparire nel MCU lungo la linea.

A quanto pare, dopo la sua morte, Jane si ritrova in un posto bellissimo – non meno in abiti asgardiani. E, dopo aver superato lo shock iniziale di essere di nuovo “viva”, viene accolta da Heimdall di Idris Elba, morto per mano di Thanos in Avengers: Infinity War. Dopo un breve scambio di convenevoli, Heimdall accoglie Jane nel Valhalla.

Quindi, i Marvel Studios potrebbero pianificare uno spin-off di Jane Foster/Mighty Thor? È possibile, inoltre gli addetti ai lavori di MCU (come MyTimetoShineHello ) hanno affermato che la Foster di Portman potrebbe ottenere il suo film o serie TV. Il tempo dirà se un progetto del genere verrà messo in fase di sviluppo attivo ma, se un numero sufficiente di fan della Marvel lo vorrà, non saremmo scioccati se la sussidiaria Disney ne avesse dato il via libera.

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial