domenica, Novembre 27, 2022
HomeAppleTim Cook: "chi desidera eseguire il sideload delle app può comprare Android"

Tim Cook: “chi desidera eseguire il sideload delle app può comprare Android”

Nel mondo dei dispositivi mobile “sideload” significa istallare app da fonti diverse dagli app store autorizzati. Ed è qui che possono nascere i problemi.

In mezzo a una maggiore quantità di controllo e tensione che circondano l’ App Store e il modo in cui gli utenti scaricano e installano app su iPhone, il CEO di Apple Tim Cook ha affermato oggi che i clienti che desiderano trasferire le app dovrebbero prendere in considerazione l’acquisto di un dispositivo Android poiché l’esperienza offerta da “iPhone” massimizza loro sicurezza e privacy.

Parlando al summit “DealBook” del New York Times , Cook ha affermato che i clienti attualmente hanno già la possibilità di scegliere tra volere una piattaforma sicura e protetta o un ecosistema che consenta il sideload. “Penso che oggi le persone abbiano questa scelta, Andrew. Se vuoi eseguire il sideload, puoi acquistare un telefono Android.” Cook ha paragonato il sideloading a una casa automobilistica che vende un’auto senza airbag o cintura di sicurezza, dicendo che sarebbe “troppo rischioso”.

Penso che oggi le persone abbiano questa scelta, Andrew, se vuoi fare il sideload, puoi comprare un telefono Android. Questa scelta esiste quando entri nel negozio del corriere. Se questo è importante per te, allora dovresti acquistare un telefono Android. Dal nostro punto di vista, sarebbe come se fossi un produttore di automobili che dicesse a [un cliente] di non mettere airbag e cinture di sicurezza in macchina. Non penserebbe mai di farlo al giorno d’oggi. È troppo rischioso farlo. E quindi non sarebbe un iPhone se non massimizzasse la sicurezza e la privacy.

Il sideloading, che consentirebbe agli utenti di scaricare e installare app direttamente sul proprio iPhone‌ da Internet aperto, è diventato un argomento scottante negli ultimi mesi, con Cook che ora è intervenuto. All’inizio di questa settimana, il vicepresidente senior dell’ingegneria del software di Apple, Craig Federighi, ha affermato che il sideloading è un ” migliore amico dei criminali informatici ” , evidenziando i pericoli che possono essere presentati ai clienti se viene offerta la libertà di installare app da qualsiasi punto del web.

In un articolo pubblicato in ottobre, Apple ha condiviso alcuni fatti sulla sicurezza e la privacy di iPhone‌ rispetto all’ecosistema Android. Nel documento, Apple ha affermato che gli studi hanno dimostrato che gli smartphone Android sono stati attaccati da malware mobile da 15 a 47 volte in più rispetto al malware mirato all'”iPhone”. “Questo è strettamente legato al sideloading”, ha aggiunto il giornale.

Parlando in generale sulla privacy, Cook è stato interrogato sulla recente segnalazione che rivelava che Facebook, Google, Snapchat e altri hanno perso quasi $ 10 miliardi di entrate quest’anno a causa della richiesta di trasparenza del monitoraggio delle app di Apple, che richiede agli sviluppatori di chiedere il consenso di un utente prima di rintracciarli . Rifiutandosi di commentare i numeri specifici, Cook ha ripetuto che Apple crede che la privacy sia un diritto umano fondamentale.

Non conosco le stime, Andrew, quindi non posso testimoniare questo tipo di numeri, ma penso che dal nostro punto di vista, la privacy sia un diritto umano fondamentale. E le persone che dovrebbero decidere se condividere i dati sono le persone stesse. E quindi quello che abbiamo fatto è mettere il potere con l’utente. Non stiamo prendendo una decisione, stiamo semplicemente chiedendo loro se vogliono essere monitorati attraverso le app o meno. E, naturalmente, molti di loro stanno decidendo di no e non hanno mai voluto esserlo, è solo che prima non avevano scelta. E quindi mi sento davvero bene e sto ricevendo ottimi feedback dagli utenti sulla possibilità di scelta.

Apple è impegnata in molteplici indagini e battaglie in tutto il mondo per quanto riguarda l’‌App Store‌, con la Corea del Sud che ha maggiori probabilità di produrre un cambiamento drastico. Il mese scorso, il paese ha approvato nuove regole che vietano ai proprietari di piattaforme di limitare gli sviluppatori all’utilizzo di un solo metodo di pagamento per gli acquisti in-app.

Il metodo di acquisto in-app dell’‌App Store‌, che gli sviluppatori devono utilizzare per gli acquisti digitali effettuati all’interno delle app, dà ad Apple una commissione del 15-30% su tutti gli acquisti effettuati. Cook ha osservato oggi che Apple ha sempre e solo abbassato la commissione, senza mai aumentarla. Tuttavia, la nuova legge in Corea del Sud rappresenterebbe un punto di svolta significativo per l'”App Store” se fosse stata adottata integralmente. L’‌App Store‌ opera in base a un unico insieme di regole globali e qualsiasi modifica in una giurisdizione viene applicata a livello globale per tutti gli sviluppatori.

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial