domenica, Ottobre 2, 2022
HomeAppTrova un posto dove nuotare con Swimply, l'Airbnb per i proprietari di...

Trova un posto dove nuotare con Swimply, l’Airbnb per i proprietari di piscine

Un’app che è stata soprannominata “Airbnb per piscine” e consente alle persone di affittare piscine a ore è esplosa nel corso della pandemia.

Swimply è stata fondata nel 2018 per consentire ai clienti di affittare piscine private, ma è cresciuta del 4,0000% nell’ultimo anno. Il suo cofondatore Bunim Laskin ha dichiarato al Wall Street Journal che i noleggi orari sull’app sono saliti a oltre 120.000 prenotazioni nell’ultimo anno, poiché la pandemia ha chiuso molte piscine pubbliche.

L’app ospita circa 13.000 proprietari di piscine in tutto il paese da Los Angeles a New York City. I prezzi sull’app sono in media tra $ 35 e $ 50 all’ora a seconda della posizione dell’utente.

Un proprietario di una piscina ha detto al Journal che si aspetta di guadagnare oltre $ 110.000 quest’anno dall’affitto della sua piscina di lusso. Il cofondatore dell’app Asher Weinberger ha dichiarato alla pubblicazione che i proprietari di piscine guadagnano in media da $ 5.000 a $ 10.000 al mese, mentre la società prende una riduzione del 15% dagli host e impone una commissione del 10% agli ospiti.

Come trovare una piscina vicino a te

Per utilizzare i servizi di Swimply, un cliente può registrarsi sull’app o sul sito web swimply.com utilizzando la propria e-mail, Facebook o e-mail di accesso. Gli utenti devono avere più di 21 anni per affittare uno spazio piscina.

Swimply

Swimply

Quindi un potenziale tramoggia della piscina può inserire la propria posizione per trovare una piscina vicina tramite la visualizzazione mappa o la visualizzazione elenco sul sito.

Ogni annuncio di posizione funziona in modo simile a un annuncio Airbnb e include immagini della proprietà, elenchi di servizi come un barbecue o un sistema audio, nonché le regole dell’host.

Weinberger ha detto al Journal che molti host scelgono di rimanere a casa durante gli affitti per alleviare i potenziali rischi associati o con danni alla proprietà, specialmente per eventi più grandi come feste in piscina. La startup offre anche un’assicurazione di responsabilità dell’host che copre fino a $ 1 milione, oltre a una polizza di protezione contro i danni alla proprietà.

Mappa di Swimply

Alcune località includono anche servizi aggiuntivi che possono essere aggiunti all’acquisto, inclusi alcolici e snack.

Molti proprietari di piscine affittano lo spazio a diversi gruppi in un giorno. Le piscine possono essere affittate anche in anticipo o anche il giorno stesso, a seconda della disponibilità.

Programma di nuoto

Anche altre società sono entrate nel settore del noleggio di piscine, tra cui Peerspace, un mercato per la prenotazione di luoghi di produzione cinematografica e sedi di eventi. L’azienda offre migliaia di posti con piscine a tariffa oraria. Il cofondatore di Peerspace Matt Bendett ha dichiarato al Journal che l’azienda ha anche registrato un picco di interesse per i luoghi all’aperto con piscine. I clienti possono anche affittare località con piscine di giorno in giorno tramite Airbnb e Vrbo.

La popolarità di Swimply arriva nello stesso momento in cui i costi per i prodotti chimici per piscine come il cloro stanno aumentando dopo che un incendio lo scorso anno presso il produttore di cloro BioLabs ha stimolato una carenza nazionale del prodotto.

Peerspace, Airbnb e Vrbo non hanno risposto immediatamente a una richiesta di commento; Swimply ha riferito i propri commenti a quelli forniti per l’articolo del Journal.

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial