sabato, Luglio 13, 2024

Trovare lavoro su LinkedIn sarà più facile grazie all’AI

**Linkedin: LE NUOVE FRONTIERE DELL’Intelligenza Artificiale**

Ormai è abbastanza chiaro: non abbracciare l’intelligenza artificiale significa non sposare tanto il presente quanto il futuro. Per questo motivo, anche LinkedIn ha deciso di spingere ancora di più il piede sull’acceleratore e di integrare maggiormente l’AI nella sua piattaforma sia per garantire un servizio potenzialmente migliore sia per attirare più utenti e incrementare di conseguenza l’utilizzo della sua piattaforma.

**LE NOVITÀ ANNUNCIATE DA LINKEDIN**

Il servizio web di proprietà di Microsoft sta gradualmente integrando l’intelligenza artificiale con l’intento di offrire soluzioni più versatili e semplici per trovare un nuovo lavoro, inviare candidature (compresa la possibilità di scrivere un’intera lettera di presentazione) e, più in generale, trovare contenuti pertinenti scavando in tutta la piattaforma.

E in tal senso si potrebbe anche dire che la strada sia in discesa, perché, come già anticipato, LinkedIn è di proprietà di Microsoft, che detiene una partecipazione del 49% in OpenAI. Detto ciò, ecco le più importanti novità annunciate in questa seconda settimana di giugno particolarmente interessante per il mercato AI (soprattutto grazie ad Apple).

**LE PRINCIPALI NOVITÀ IN BREVE**

– L’AI potrà aiutare gli utenti non solo nel trovare un lavoro adatto alla propria figura ma anche a inoltrare nel migliore dei modi una candidatura. Generando una lettera di presentazione, ad esempio.
– Per gli utenti Premium (quindi con un abbonamento) sono in arrivo le consulenze degli esperti basate sull’intelligenza artificiale. Questi consulenti saranno sempre a disposizione anche durante un corso LinkedIn Learning.
– L’esperienza di ricerca di posizioni lavorative verrà notevolmente migliorata, più dinamica, conversazionale ed efficace rispetto a quella attuale. Maggiori dettagli saranno diffusi nelle prossime settimane.

**LE FUNZIONALITÀ DISPONIBILI**

Gli aggiornamenti in chiave AI saranno disponibili da Browser web e tramite App per Smartphone e Tablet. LinkedIn si propone così di diventare un vero e proprio assistente personale per la ricerca di lavoro, con un focus sempre maggiore sull’intelligenza artificiale.

In conclusione, LinkedIn punta ad offrire un servizio più completo e intuitivo grazie all’integrazione dell’AI, garantendo agli utenti nuove opportunità di crescita professionale e facilitando il processo di ricerca e candidatura per le posizioni lavorative desiderate. Questo costituisce un passo significativo verso il futuro del mercato del lavoro e dell’intelligenza artificiale.

ARTICOLI COLLEGATI:

ULTIMI ARTICOLI: