HomeMissioni SpazialiTutti gli oggetti insoliti che trasporterà l'astronave lunare della NASA

Tutti gli oggetti insoliti che trasporterà l’astronave lunare della NASA

La missione Artemis I della NASA, che potrebbe decollare da Cape Canaveral, in Florida, questo sabato , non avrà viaggiatori umani, ma la sua navicella spaziale Orion sta facendo un eclettico miscuglio di ricordi nel viaggio di 1,3 milioni di miglia . Tra il pacchetto ci sarà una roccia lunare dell’Apollo 11. Sono macerie ben viaggiate che erano anche presenti durante il viaggio durante l’ultimo volo dello Space Shuttle dell’agenzia nel 2011.

Il ” kit di volo ufficiale “, che consiste in circa 120 libbre di roba strana, è stabilito dalla legge federale. Il suo scopo è consentire alla NASA, ai partner commerciali e alle organizzazioni internazionali di utilizzare i cimeli come premi o mostre museali . Al fine di ottenere quegli articoli a bordo, tuttavia, ogni organizzazione deve prima mettere la propria richiesta per iscritto per l’approvazione della NASA.

Ci sono molte bandiere, toppe e adesivi nel mix, la maggior parte destinati a dipendenti e appaltatori che hanno lavorato al progetto, ma qui ci sono alcuni degli elementi meno attesi che hanno fatto il taglio. (Spoiler: Sono un sacco di bambole.)

una bambola ficcanaso con una tuta spaziale

Se Snoopy galleggia, la NASA saprà che Orion ha raggiunto la microgravità. Credito: 2021 Peanuts Worldwide LLC

Snoopy

Il viaggio inaugurale di Artemis sul colossale razzo Space Launch System della NASA non avrà alcun equipaggio per far sapere al controllo della missione quando il veicolo spaziale avrà raggiunto l’assenza di gravità dello spazio. La NASA prevede di mettere una bambola Snoopy nella cabina da utilizzare come indicatore visivo di gravità zero.

Dagli anni ’60, Snoopy, il beagle a fumetti disegnato da Charles M. Schulz, ha avuto una relazione con la NASA . Schulz ha creato molte illustrazioni del cane nello spazio e sulla luna. Insieme alla bambola, Orion trasporterà uno dei pennini di Schulz, avvolto in un fumetto a tema spaziale, e 245 spille argentate.

Una statuetta di Artemide

L’Agenzia spaziale europea ha donato una piccola statua della dea greca Artemide, omonima del programma spaziale. Nella mitologia greca Artemide era gemella di Apollo e dea della caccia. Una replica stampata in 3D volerà sulla navicella spaziale, per essere esposta successivamente nel Museo dell’Acropoli in Grecia.

Semi di albero

L’Agenzia spaziale israeliana, la NASA e la Boeing hanno messo nel kit sacchi di semi di alberi. I semi saranno distribuiti a insegnanti e scuole dopo il volo per opportunità educative.

I semi sono stati prelevati durante la missione Apollo 14 per comprendere gli effetti dello spazio profondo sulle piante. Ma il barattolo che li conteneva si è rotto (woops), con i semi che si sono mescolati insieme. Poiché il loro ambiente era contaminato, l’esperimento non era più fattibile, secondo la NASA.

Tuttavia, i semi sono stati consegnati al servizio forestale degli Stati Uniti. Da loro crebbero circa 450 alberelli che divennero noti come “alberi della luna”.

Testa i manichini

Sebbene non facciano parte del kit di volo, i tre manichini della NASA contano per alcuni degli strani carichi imballati sulla navicella spaziale. Comandante Moonikin Campos , Helga e Zohar riempiranno i posti di Orion.

Campos, dal nome dell’ingegnere elettrico dell’era Apollo, Arturo Campos , siederà al posto del pilota, indossando la nuova tuta di volo Orion Crew Survival System. Due sensori misureranno l’accelerazione e la vibrazione sperimentate dal manichino.

un manichino di volo di prova della NASA che indossa un giubbotto di protezione dalle radiazioni

Helga e Zohar, due manichini femminili, saranno usati in un esperimento sull’esposizione alle radiazioni spaziali. Credito: Centro aerospaziale tedesco

La coppia gemella, una collaborazione delle agenzie spaziali tedesca e israeliana, farà parte di un esperimento di esposizione alle radiazioni, raccogliendo dati da migliaia di sensori. Zohar indosserà un giubbotto protettivo, mentre Helga no.

Gli scienziati hanno scelto di utilizzare manichini femminili perché le radiazioni spaziali possono aumentare il rischio di cancro al seno e alle ovaie per le astronaute. Mentre la NASA si prepara a inviare la prima donna sulla superficie della luna per la missione Artemis III, questo test dovrebbe consentire agli scienziati di studiare la quantità di radiazioni che le persone sperimentano durante i viaggi lunari.

Un bullone

Sai come quando si montano i mobili in casa, rimangono sempre qualche pezzo in più? Ti dà una sensazione sconcertante che la cosa sia solo una mossa sbagliata per andare in pezzi.

Fortunatamente, questo fulmine non è un pezzo in più del sistema di lancio spaziale o della capsula Orion, i nuovi veicoli di Artemis, ma un’altra reliquia del passato. Il bullone, insieme a un dado e una rondella, proveniva da uno dei motori F-1 dell’Apollo 11.

Un fulmine dell'Apollo 11 che torna sulla luna

Minifigure Lego

Kate, Kyle, Julia e Sebastian sono diretti sulla luna. Ora sai perché continuano a cantare ” Tutto è fantastico “.

La NASA e il LEGO Group hanno collaborato a un piano di lezioni gratuito Artemis I “Build to Launch”. La serie di 10 settimane si concentra sulle carriere spaziali STEM e sulla risoluzione di problemi “simili a quelle che i membri del team Artemis I devono affrontare”, secondo l’agenzia spaziale.

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial