domenica, Dicembre 4, 2022
HomeAndroidTutto quello che devi sapere su Android 12

Tutto quello che devi sapere su Android 12

Stiamo ancora aspettando una corretta versione di Android 12, ma si spera non per molto.

Android 12 tecnicamente è arrivato il 4 ottobre, quando gli sviluppatori Android hanno rilasciato il suo codice sorgente per l’ Android Open Source Project quel giorno. Sfortunatamente, quella build non appariva effettivamente sui telefoni Pixel allora.

A differenza degli anni precedenti, quando i Pixel avevano un vero “Android di serie”, i telefoni Pixel avranno funzionalità adeguatamente personalizzate sul suo sistema operativo. In una dichiarazione ad Android Central, un rappresentante di Google ci ha detto che “Stiamo dando gli ultimi ritocchi a una versione speciale con esperienze esclusive di Pixel e Pixel-first su Android 12. Questo verrà distribuito agli utenti Pixel nelle prossime settimane. .” Quindi, anche se Android 12 è terminato , dobbiamo aspettare ancora un po’.

“Prossime settimane” è vago, ma prevediamo che arrivi tra la metà e la fine di ottobre. Al più presto, potrebbe essere lanciato durante l’ evento Pixel 6 il 19 ottobre, o forse non fino a quando il Pixel 6 non verrà effettivamente spedito (non abbiamo ancora una data ufficiale). Prevediamo che Android 12 arriverà in tempo per l’ Android Dev Summit ufficiale del 27 ottobre, durante il quale Google “parlerà di Android 12 in modo più dettagliato”.

Android 12 è “il più grande cambiamento di design nella storia di Android”, secondo Google, e finora è stato all’altezza del vanto. La nuova interfaccia utente di Material You personalizza e ravviva lo schermo del telefono senza bisogno di un launcher Android o di un icon pack. E aggiunge nuove funzionalità come una dashboard per la privacy, schermate scorrevoli, condivisione approssimativa della posizione, animazioni più veloci e notifiche più intelligenti.

Forse a causa della portata di questi cambiamenti, Android 12 ha impiegato molto più tempo per arrivare rispetto ai sistemi operativi precedenti, arrivati ​​ad agosto o settembre. Sebbene il codice sorgente sia ora disponibile, gli sviluppatori di altri OEM come Samsung avranno un lasso di tempo più breve per lanciare le loro versioni ufficiali sui flagship prima della fine del 2021.

Google ha anche in programma di rilasciare una versione di Android 12.1 incentrata sul software per telefoni pieghevoli entro la fine dell’anno. È la prima release point da Android 8.1, a dimostrazione di quanto Google fosse ambizioso con questa versione del software.

Per quanto riguarda il programma di rilascio per il resto dei migliori telefoni Android , varierà in base al produttore. L’open beta di Samsung è già iniziata sui telefoni Galaxy S21, mentre le beta per OnePlus, OPPO e Xiaomi dovrebbero svolgersi ad ottobre. Le ammiraglie recenti dovrebbero ottenere il sistema operativo finale entro la fine del 2021.

Abbiamo testato ogni versione di Android 12 dalla prima beta per sviluppatori a febbraio e dalla prima beta pubblica a maggio. Con letterali mesi di esperienza con il sistema operativo, conosciamo tutti i migliori suggerimenti e trucchi per Android 12 per aiutarti a iniziare, insieme a informazioni vitali come quali telefoni riceveranno Android 12 .

Android 12: data di rilascio e disponibilità

Mentre i tempi delle versioni delle versioni di Android sono cambiati nel corso degli anni, gli ultimi sono stati abbastanza coerenti. Ecco le date delle ultime quattro uscite:

  • Android 8.0: 21 agosto 2017
  • Android 9: 6 agosto 2018
  • Android 10: 3 settembre 2019
  • Android 11: 8 settembre 2020

Inizialmente avevamo previsto un lancio a metà settembre, ma Google ha avuto bisogno di più tempo con Android 12, grazie ai suoi drastici cambiamenti. La versione beta di Release Candidate è arrivata l’8 settembre 2021, con una nota di Google che la versione finale verrà lanciata “nelle prossime settimane”. Sfortunatamente, non avevamo previsto quante settimane avremmo dovuto aspettare.

Il 4 ottobre, un post sul blog degli sviluppatori Android diceva di “tenere d’occhio Android 12 in arrivo su un dispositivo vicino a te a partire da Pixel nelle prossime settimane e dispositivi Samsung Galaxy, OnePlus, Oppo, Realme, Tecno, Vivo e Xiaomi”. entro quest’anno.”

Sapevamo che i possessori di telefoni Pixel avrebbero ottenuto prima Android 12, in particolare chiunque possieda un Pixel 3 (a), Pixel 4 (a) o Pixel 5 (a); e, naturalmente, avrai Android 12 pronto all’uso con Pixel 6 quando arriverà questo autunno. Ma ci aspettavamo che Google lanciasse il sistema operativo insieme al rilascio del codice sorgente all’inizio di ottobre. Invece, una versione di fine ottobre è molto più probabile, intorno al lancio del nuovissimo Pixel di Google.

Altri produttori impiegheranno più tempo per rilasciare le loro skin per Android 12; l’unica domanda è quanto tempo ancora. Ecco cosa sappiamo finora.

Samsung

Samsung ha reso disponibile la versione beta di One UI 4 sulla serie Galaxy S21 a settembre, aggiungendo strumenti come widget aggiornati della schermata iniziale, limiti di ricarica per lo stato della batteria, il centro privacy eSim, impostazioni di sicurezza aggiornate e altri strumenti. Nella nostra recensione di Samsung One UI 4 Beta , siamo rimasti colpiti da alcune modifiche, ma l’abbiamo trovato molto difettoso e privo di alcune funzionalità chiave.

Da allora, la One UI 4 beta 2 è arrivata all’inizio di ottobre con correzioni di bug, supporto per la RAM virtuale e la rotazione di Samsung sullo strumento di estrazione del colore Material You. E un moderatore della community del forum Samsung ha affermato che il rilascio stabile è “possibile entro dicembre al più tardi”, anche se “è difficile dare una risposta chiara”.

In teoria, nonostante l’avvio più lento della media, Samsung lancerà One UI 4 sulla serie S21 prima della fine dell’anno, come ha fatto con i suoi flagship negli anni precedenti. Nel frattempo, la beta dovrebbe arrivare presto alle ammiraglie più vecchie come il Galaxy S20 e il Note 20, oltre ai nuovi pieghevoli Z, probabilmente prima della fine di ottobre. Puoi controllare la nostra guida su quando il tuo telefono Samsung riceverà Android 12 (One UI 4) per maggiori dettagli.

OnePlus e OPPO

OxygenOS 12 è in arrivo. A differenza della skin dell’anno scorso, l’ultimo sistema operativo OnePlus sarà basato su ColorOS 12 , il sistema operativo creato dalla società madre OPPO. Non sorprende che entrambi i set di telefoni abbiano un programma di rilascio simile.

Oltre al rilascio del codice sorgente di Android 12, OnePlus ha annunciato la prima beta di OxygenOS 12 il 4 ottobre. Ciò significa che chiunque abbia OnePlus 9 o 9 Pro può scaricare la beta ora, semplicemente seguendo la nostra guida su come installare OxygenOS 12 .

Sfortunatamente, la nostra recensione beta di OxygenOS 12 rileva quanto della sua identità distinta sia andata persa quest’anno. È quasi identico a ColorOS 12 in molti modi e i fan dei telefoni OnePlus potrebbero non essere così entusiasti di aggiornare come negli anni precedenti.

Nel frattempo, OPPO ha annunciato la beta globale di ColorOS 12 , disponibile su Find X3 Pro a livello globale. Successivamente, i possessori di Find X2, Reno6 Pro e Reno6 5G riceveranno la beta a novembre; vecchi telefoni Reno a dicembre; e la maggior parte della sua formazione ammissibile lo otterrà nella “prima metà del 2022”.

Nel nostro hands-on di ColorOS 12 beta , siamo rimasti colpiti dall’interfaccia utente pulita, dagli strumenti di personalizzazione e dalle nuove intriganti funzionalità. Dato che OxygenOS e ColorOS si fonderanno nel 2022 in un unico sistema operativo, a partire da OnePlus 10 all’inizio del 2022, i proprietari di telefoni OnePlus possono almeno trarre conforto dal fatto che il loro nuovo sistema operativo è piacevole da usare.

Gli altri marchi

In linea con gli altri migliori marchi, Xiaomi ha già iniziato la sua beta MIUI 12.5 Android 12 sul Mi 11 , anche se solo in Cina. Non sappiamo quando la beta arriverà su altri telefoni Xiaomi, Redmi e POCO. Tuttavia, in base agli aggiornamenti di Android 11 dell’anno scorso, è una scommessa sicura che le migliori ammiraglie otterranno la versione finale a dicembre 2021 o gennaio 2022, seguita da altri telefoni in seguito.

Anche la Realme UI 3.0 basata su Android 12 è stata ufficialmente annunciata . La società lancerà un “aggiornamento di accesso anticipato” per Realme GT a ottobre, seguito dai telefoni Realme GT Master Edition, GT Neo 2 5G, X7 Max e Realme 8 Pro a dicembre. Altri telefoni idonei lo riceveranno per tutta la prima metà del 2022.

Non abbiamo informazioni certe su altri produttori come Nokia e Motorola . Entrambi questi marchi hanno faticato a rilasciare aggiornamenti rapidi ad Android 11 per molti dei loro telefoni più vecchi. Non c’è motivo di pensare che Android 12 sarà più facile o veloce da adattare e implementare. Fondamentalmente, a meno che tu non disponga di un vero telefono di punta, potresti non vedere arrivare Android 12 fino a metà del 2022.

Per informazioni più generali sui programmi di rilascio, consulta la nostra guida su quando il tuo telefono riceverà Android 12 .

Android 12: la versione beta finale è ora disponibile

La quinta beta pubblica di Android 12 è arrivata l’8 settembre. Dopo che la Beta 4 ha raggiunto la “Stabilità della piattaforma per gli sviluppatori, il che significa che gli sviluppatori possono utilizzare la beta per testare come funzioneranno le loro app nella versione finale”, la Beta 5 ha raggiunto la tanto attesa versione Release Candidate. Ciò significa in teoria che il team di Android pensa che sia quasi pronto per il lancio finale, salvo eventuali bug imprevisti.

Sfortunatamente, sulla base del nostro pratico Android 12 Beta 5 , il sistema operativo sembra ancora in lavorazione, il che è un po’ preoccupante. Le versioni pre-rilascio di Android 12 sono state più piene di bug rispetto alle precedenti versioni beta di Android , rendendoci preoccupati che la prima versione potesse avere ancora problemi persistenti.

Nonostante ciò, è ancora un miglioramento rispetto alle beta precedenti. Ha aggiunto alcune modifiche a Material You design alle app principali, widget migliorati (buggy nelle versioni precedenti), ricerca dispositivo aggiornata, Condivisione nelle vicinanze rinnovata, ha reso la navigazione con una sola mano molto più semplice e corretto vari bug.

Abbiamo fatto molta strada dalla prima anteprima per sviluppatori di Android 12 a febbraio, che a malapena ha apportato modifiche. Il vero cambiamento di paradigma è arrivato al Google I/O 2021, dove Google ha rivelato il nuovo sistema operativo e ha dato il via al programma beta pubblico di Android 12. Da allora, abbiamo visto cinque principali versioni beta pubbliche: la Beta 1 ha delineato le nuovissime funzionalità di Material You; La Beta 2 ci ha fornito la tematizzazione automatica dei colori e strumenti per la privacy rinnovati; La Beta 3 ha aggiunto funzionalità anticipate come schermate scorrevoli e statistiche della batteria migliorate; e Beta 4 e 4.1 si sono concentrati sulla stabilità e piccole modifiche.

Dopo il lancio della Beta 5, Google ha dichiarato che rilascerà la versione finale “nelle prossime settimane”. Il 4 ottobre ha rilasciato tecnicamente quella versione finale. Ma i possessori di Pixel devono ancora aspettare un po’ di più per scaricare il sistema operativo.

La beta è disponibile su tutti i Pixel a partire dalla serie Pixel 3, nonché su oltre una dozzina di telefoni di terze parti di 11 produttori. Abbiamo raccolto i modi migliori per installare Android 12 sul tuo dispositivo. Detto questo, chiunque installi la beta dovrà pulire il telefono per installare la versione corretta di Android 12 una volta rilasciato; quindi se sei andato così a lungo senza provarlo, forse ha senso aspettare a questo punto.

Android 12: interfaccia

Google chiama il nuovo paradigma visivo Material You, un’evoluzione del Material Design . Il punto forte qui è la personalizzazione. Google sta rendendo più facile che mai personalizzare il tuo telefono secondo i tuoi gusti. Ad esempio, la funzione “trasformativa” ti offre una tavolozza di colori personalizzata e puoi facilmente modificare i colori dell’interfaccia.

Il suo strumento di estrazione del colore seleziona i colori direttamente dallo sfondo del telefono, quindi li applica all’intera interfaccia utente. Quindi l’area notifiche, la schermata di blocco, i widget, i controlli del volume e altri elementi assumono un tema personalizzato che cambierà ogni volta che lo sfondo lo farà. Il nostro hands-on di Android 12 beta 2 ci ha dato la prima occhiata al motore di temi che stavamo aspettando.

La Beta 3 ha quindi sbloccato l’opzione per scegliere manualmente un colore del tema, indipendentemente dallo sfondo corrente. Lo svantaggio principale è che Google offre solo quattro colori per la modalità chiara e scura, come abbiamo discusso nella nostra beta 3 pratica .

Un’altra nuova funzionalità sono le icone a tema. Questi convertono le icone in un design stilizzato che incorpora il tuo tema di colore. La Beta 4 ha aggiunto più icone di app convertite per le app di Google, ma le app di terze parti rimangono le solite. Dovremo vedere se Google consente a terze parti di inviare icone alternative con la versione finale.

Con ogni aggiornamento, Google offre agli utenti più potenza per aggiornare l’interfaccia utente del telefono nelle Impostazioni, senza bisogno dei migliori launcher Android o dei migliori pacchetti di icone . Tuttavia, uno svantaggio del nuovo sistema operativo è che ha eliminato le opzioni di forma dei caratteri e delle icone a favore di Material You, apparentemente per sempre. Ciò significa che stiamo scambiando una forma di personalizzazione con un’altra invece di Google che ci consente di scegliere.

Google ci ha finalmente dato il motore di temi che abbiamo chiesto per tutti questi anni.

Un altro importante aggiornamento di Android 12 sono le animazioni. Google ha distribuito divertenti animazioni in tutta l’interfaccia per rendere le interazioni quotidiane molto più giocose. Inoltre, Google afferma di aver revisionato le interazioni per renderle più fluide ed efficienti dal punto di vista energetico, osservando che i servizi di sistema di base utilizzano fino al 22% in meno di risorse.

Un aggiornamento significativo dell’animazione è la rotazione automatica più rapida tra verticale e orizzontale. Questo perché Google utilizza la selfie cam per rilevare l’angolazione del tuo viso rispetto al telefono, superando il giroscopio del 25%. Sfortunatamente, è un po’ bacato finora nella beta, quindi abbiamo creato una guida su come disabilitare la rotazione automatica di Android 12 .

Un altro cambiamento estetico riguarda la modalità oscura. Google sembra intenzionato a renderlo più leggero con ogni anteprima. Quella che era una vera modalità oscura ora ha un tono decisamente grigio e non sembra così bello sui pannelli AMOLED. Mentre altri produttori offrono la possibilità di personalizzare l’intensità della modalità oscura – ColorOS 11 lo fa davvero bene – è improbabile che Google faccia lo stesso.

Google ha ascoltato il feedback durante le beta, regolando o ripristinando le modifiche visive per allinearsi alle aspettative della comunità. Ad esempio, la beta 2 ha presentato un dispositivo di scorrimento del volume più alto e sottile rispetto alla beta 1, mentre la beta 3 ha rimosso l’animazione “scintilla” che appare quando si fa clic su alcuni elementi dell’interfaccia utente. E la beta 4 ha corretto una controversa modifica alla scheda Internet in Impostazioni rapide, rendendo più semplice modificare rapidamente le impostazioni Wi-Fi.

I telefoni Pixel avranno anche una modalità con una sola mano con Android 12 . Aggiunta nell’anteprima 2, questa modalità ti consente di scorrere verso il basso dal centro dello schermo per condensare l’app nella metà inferiore dello schermo, quindi scorrere verso l’alto o uscire dall’app per riportarla alla normalità.

Anche i widget stanno subendo un notevole restyling in Android 12. I widget sono stati un grande obiettivo per Apple l’anno scorso con iOS 14 e per Android 12, Google potrebbe prendere alcune note dall’approccio di Apple per dare ai widget Android un aggiornamento tanto necessario. Google ha presentato alcuni nuovi widget con Android 12 Beta 1, come il widget delle conversazioni , ma non sono ancora del tutto pronti.

Le nuove funzionalità di design debutteranno su Pixel entro la fine dell’anno, ma al momento non sappiamo quando saranno disponibili su altri dispositivi o se alcune funzionalità verranno eliminate su altri telefoni.

Android 12: Privacy

Google utilizza sempre gli aggiornamenti Android per introdurre nuove funzionalità incentrate sulla privacy e per Android 12 non è diverso. Android 12 inaugura una revisione significativa della privacy a livello di sistema operativo. La nuova dashboard per la privacy ti aiuta a vedere quali app hanno avuto accesso alla fotocamera, al microfono o alla posizione nelle ultime 24 ore, quindi nulla ti sfugge. E i controlli delle autorizzazioni delle app continuano a essere migliorati e semplificati.

Uno strumento utile: ora puoi concedere l’accesso alla posizione approssimativa alle app in Android 12 , offrendoti il ​​vantaggio di servizi legati alla tua posizione senza fornire all’app il tuo indirizzo di casa specifico.

Ma il cambiamento più significativo è che ora puoi disabilitare la fotocamera o il microfono direttamente dal riquadro delle notifiche e questa impostazione funziona a livello di sistema. Quindi, anche se hai concesso a un’app l’accesso alla fotocamera, questo particolare interruttore annulla l’accesso. Questo è un grosso problema per la privacy su Android e, se combinato con le nuove notifiche che ti informano quando un’app sta accedendo a tali risorse, semplifica il controllo della tua privacy al volo.

Google afferma che gli utenti ora avranno “maggiore trasparenza e controllo su come i cookie possono essere utilizzati tra i siti”. Google sta anche migliorando la sicurezza del modo in cui le app esportano determinate attività, garantendo che le cose che dovrebbero rimanere in un’app specifica non vengano condivise altrove.

Android 12: Notifiche

Le notifiche hanno ricevuto molta attenzione con Android 11 e in Android 12 questa attenzione continua. Ci sono alcuni importanti aggiornamenti per le notifiche, il primo dei quali ha a che fare con gli aggiornamenti dell’interfaccia utente. Il riquadro delle notifiche è stato riprogettato per includere etichette di testo di grandi dimensioni. Inoltre, ora c’è un interruttore Google Pay che ti consente di accedere facilmente alle carte salvate e un nuovo interruttore Controlli dispositivo che sostituisce la sezione dei controlli della casa intelligente che si trova nel menu di alimentazione di Android 11.

Inoltre, Google continua dicendo che sta “decorando le notifiche con contenuti personalizzati con un’icona ed espandendo le opportunità in modo che corrispondano a tutte le altre notifiche”. Infine, Google ha introdotto una nuova misura di sicurezza per le notifiche della schermata di blocco e gli sviluppatori possono ora configurare le notifiche sulla schermata di blocco per richiedere sempre l’autenticazione dell’utente.

Android 12 sta anche migliorando le prestazioni delle notifiche. Per le app destinate ad Android 12, Google sta apportando modifiche dietro le quinte che ti permetteranno di accedere a un’app ancora più velocemente quando tocchi la rispettiva notifica.

Android 12: gioco

La tua esperienza con i migliori giochi Android verrà rinnovata con Android 12, sotto forma di API nuove e migliorate e del kit di sviluppo di giochi Android .

Per cominciare, i giochi su Android 12 si adatteranno a diverse API della modalità di gioco; se selezioni una modalità “risparmio batteria” o “prestazioni”, il tuo gioco regolerà le sue impostazioni di conseguenza. Google ha anche creato un’API Play Integrity per aiutare gli strumenti di imbroglio, oltre a migliori strumenti di compressione per ridurre le dimensioni dei download.

L’aggiornamento più appariscente è “gioca mentre scarichi”: quando scarichi giochi Android con file di grandi dimensioni, Android 12 ti consentirà di iniziare a giocare mentre viene scaricata solo una parte dell’app, proprio come è possibile sulle console di gioco. L’abbiamo testato nella beta 3, iniziando un giro in bicicletta in Touchgrind BMX con appena il 15% di download. È piuttosto impressionante e ottimo per le persone con reti Wi-Fi lente.

Android 12 Gioca mentre scarichi

Ultimo ma non meno importante, la beta 4 ha aggiunto una dashboard di gioco. Ciò semplifica l’accesso a strumenti come Non disturbare, registrazione dello schermo, screenshot, streaming live su YouTube Live e la tua velocità FPS corrente utilizzando un rapido interruttore sullo schermo. È pieno di bug al momento, ma funzionerà senza dubbio molto meglio per la versione finale.

Android 12: Varie

Android 12 ha molti aggiornamenti più piccoli che sono altrettanto importanti da tenere sul radar. Una nuova entusiasmante aggiunta è una funzionalità chiave dell’auto che selezionerà Google Pixel e nuove auto come BMW e Volvo. Sfortunatamente, questo non è stato mostrato in beta, quindi aspettati che arrivi a settembre.

Un altro cambiamento significativo in arrivo a settembre: nuovi design di emoji per Android 12 ! Ci sono 992 emoji per un nuovo look, molti dei quali sono stati ridisegnati per essere più inclusivi di altri paesi. Cambieranno anche leggermente in base al fatto che il telefono sia in modalità chiara o scura.

Molti telefoni Android hanno la possibilità di acquisire schermate a scorrimento, ma Android di serie non ha mai avuto questa opzione … fino ad ora. Con la versione beta più recente, ora è facile acquisire schermate scorrevoli in Android 12 .

Un altro strumento utile? Puoi utilizzare Condivisione nelle vicinanze o un codice QR per condividere le credenziali Wi-Fi in Android 12 , in modo da poter collegare amici o familiari senza dover leggere lentamente ogni lettera (o rivelare che la tua password è “password”).

Il nuovo sistema operativo migliorerà anche i file e la transcodifica multimediale. HEVC sta diventando sempre più popolare nello spazio mobile e, alla luce di ciò, Android 12 introduce nuovi strumenti di transcodifica multimediale per aiutare le app a gestire i contenuti HEVC se non lo supportano in modo nativo. Ora, se un’app non è in grado di gestire i file HEVC, questi verranno automaticamente transcodificati in AVC.

In tema di file, Android 12 introduce anche il supporto per AVIF. Rispetto a un formato concorrente come JPEG, AVIF offre immagini di qualità molto più elevata con file di piccole dimensioni (come mostrato nell’immagine sottostante).

Qualcosa di cui sono personalmente entusiasta è la nuova funzione “effetto audio accoppiato tattile”. Potrebbe sembrare un gergo tecnico, ma essenzialmente significa che le app possono utilizzare il motore di vibrazione del telefono per riprodurre vibrazioni personalizzate: ad esempio, un gioco di corse potrebbe offrire vibrazioni diverse per quando guidi su sterrato, asfalto, ecc.

Dovremmo anche ricordare che Android 12 continua l’impegno di Google per Project Mainline. Con Android 12, Google ora aggiunge il modulo Android Runtime (noto anche come ART) al processo Project Mainline. Per Google, questa modifica:

Consente di eseguire il push degli aggiornamenti al runtime e alle librerie principali sui dispositivi con Android 12. Di conseguenza, possiamo migliorare le prestazioni e la correttezza del runtime, gestire la memoria in modo più efficiente e rendere le operazioni di Kotlin più veloci, il tutto senza richiedere un aggiornamento completo del sistema.

Android 12.1: il nuovo sistema operativo pieghevole

Dopo Android 8.1 Oreo, gli sviluppatori Android hanno eliminato le versioni X.1, correggendo bug ma evitando in gran parte nuovi aggiornamenti di funzionalità tra le versioni principali. Tuttavia, quest’anno, Android riceverà un secondo importante lancio del sistema operativo incentrato sul software per telefoni pieghevoli .

Gli sviluppatori XDA hanno messo le mani su un Android 12.1 build e si sono tuffati nel codice. Con il nuovo sistema operativo, le schermate di blocco dei telefoni pieghevoli mostreranno l’ora a sinistra e il pannello delle notifiche a destra. Una nuova barra delle applicazioni ti consentirà di selezionare facilmente le tue app o coppie di app preferite; puoi persino trascinare e rilasciare un’app dalla barra delle applicazioni su un lato o sull’altro dello schermo.

Nel complesso, questa versione sembra concentrarsi sulla preparazione per un’ipotetica versione di Google Pixel Fold . Queste funzionalità potrebbero arrivare anche ad alcuni dei migliori tablet Android e Samsung potrebbe incorporare alcuni di questi strumenti per i suoi dispositivi pieghevoli Galaxy Z. Ma dovremo aspettare e vedere.

Sul fronte non pieghevole, Android 12.1 aggiungerà il tema Material You open source per i telefoni non Pixel e cambierà l’animazione di avvio per riflettere i colori personalizzati selezionati dallo sfondo.

Android 12: scaricalo subito

Desideroso di provare tutte le nuove funzionalità di Android 12? Puoi installare la versione beta di Android 12 per il tuo dispositivo in questo momento. L’iniziativa beta si sta facendo strada anche su telefoni di terze parti, quindi se non hai un Pixel, assicurati di guardare la beta di Android 12 su Xiaomi, OnePlus, OPPO, Vivo e altri dispositivi .

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial