giovedì, Dicembre 1, 2022
HomeMicrosoftUn anno dopo, quasi nessuno usa Windows 11

Un anno dopo, quasi nessuno usa Windows 11

È passato un anno da quando Microsoft ha iniziato a lanciare Windows 11, la sua prima nuova versione dal lancio di Windows 10 nel 2015.

Con Windows 11, Microsoft ha affrontato diverse carenze di Windows 10 e ha rinnovato l’interfaccia per renderla più moderna. Tuttavia, ha anche abbandonato alcune funzionalità su cui gli utenti avevano fatto affidamento. Sebbene Windows 11 sia un aggiornamento gratuito per gli utenti di Windows 10, non tutti possono installarlo. L’ultimo rapporto di Statcounter afferma che solo il 15% delle installazioni di Windows si trova sull’ultima versione, che è molto al di sotto delle prestazioni di Windows 10 in questo momento.

I numeri di Statcounter non sono ufficiali, ma Microsoft non fornisce numeri esatti su base mensile. E se Microsoft dovesse mai fornire numeri, puoi scommettere che accadrà solo quando le notizie saranno buone. Con Windows 11, le novità non sono grandiose. Windows 10 è ancora di gran lunga il leader tra i sistemi operativi Microsoft con una quota di mercato del 71%. Windows 11 è un secondo lontano con il 15,45 percento e Windows 7 ha ancora una base di utenti dedicata al 9,62 percento.

Microsoft ha rilasciato per la prima volta Windows 11 in modo molto limitato, che rappresenta una quota di mercato quasi nulla all’inizio del 2022. Tuttavia, anche con un’ampia disponibilità, la sua crescita media mensile è inferiore all’uno per cento, sulla base dei dati di Statcounter . A peggiorare le cose per Microsoft, Windows 10 si è dimostrato molto stabile di fronte alla nuova versione. La sua quota di mercato è oscillata tra il 70 e il 73 percento per la maggior parte dell’anno, perdendo quote di mercato anche più lentamente di quanto non guadagni Windows 11: forse la maggior parte degli aggiornamenti di Windows 11 provengono da ex utenti di Windows 7 e 8.

Di questo passo, ci sarebbero voluti anni prima che Windows 11 superasse Windows 10. Questo non era il caso quando Windows 10 è stato lanciato. Dopo un anno sul mercato, Windows 10 aveva circa il doppio della quota di mercato di Windows rispetto a Windows 11 allo stesso punto. Microsoft richiede funzionalità come una CPU più recente e un modulo di sicurezza TPM 2.0 per eseguire Windows 11. Quindi, forse il tasso di adozione molto più lento non disturberà troppo l’azienda.

Coloro che desiderano rimanere su Windows 10 possono farlo tranquillamente per altri tre anni. Nell’ottobre 2025, Microsoft interromperà l’aggiornamento del sistema operativo, costringendo chiunque abbia a cuore la sicurezza a passare a una versione più recente.

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial