sabato, Aprile 13, 2024

USA di nuovo sulla Luna dopo 52 anni: tecnologie del lander Odysseus

**USA DI NUOVO SULLA LUNA DOPO 52 ANNI: QUALI TECNOLOGIE PORTA CON SÉ IL LANDER ODYSSEUS**

Per carità, non ci sono ormai soltanto gli USA nella “corsa allo spazio”. Tanti Paesi, soprattutto nel corso degli ultimi anni, si sono distinti per le missioni concluse con successo (l’ultima a essere riuscita a portare lander e rover sulla Luna è il Giappone, a settembre 2023: qui la lista delle missioni lunari). La grande novità della **missione IM-1** e del lander **Odysseus**, tuttavia, è che la NASA, agenzia governativa civile responsabile del programma spaziale e della ricerca aerospaziale degli Stati Uniti d’America, rafforza il suo legame con i **partner commerciali privati** che, diversamente rispetto all’approccio utilizzato in passato, rappresentano il vero e proprio motore per la realizzazione delle missioni, anche le più ambiziose. Con uno sguardo che resta sempre più puntato verso Marte.

**CON ODYSSEUS GLI USA TORNANO SULLA LUNA DOPO 52 ANNI**

La storica missione **Apollo 17**, del dicembre 1972, fu l’ultima occasione in cui un lander, un rover e un equipaggio umano calcarono la superficie lunare. L’ultimo uomo a camminare sulla Luna è stato **Eugene Cernan**, comandante della missione, dopo la quale NASA chiuse definitivamente il programma Apollo. Insieme a Cernan c’era il collega Harrison Schmitt.

![Allunaggio Odysseus NASA SpaceX](https://www.ilsoftware.it/App/uploads/2024/02/allunaggio-odysseus-NASA.jpg)

**TRE ATTORI COINVOLTI: NASA, INTUITIVE MACHINE E SPACEX**

Intuitive Machines è un’azienda selezionata e finanziata dalla NASA per il programma CLPS (Commercial Lunar Payload Services), con l’obiettivo di **trasportare strumentazioni sulla Luna** per esaminarne la superficie e l’atmosfera in preparazione alla missione Artemis III del 2026.

Conosciuto anche come **Nova-C**, Odysseus è progettato per trasportare carichi utili, incluse 6 strumentazioni della NASA e altri payload commerciali. Intuitive Machines…

**QUALI TECNOLOGIE PORTA CON SÉ ODYSSEUS**

Centinaia di testate si sono prodigate nel fornire dettagli sulla missioni…

**LA Tecnologia AVANZATA PER GARANTIRE IL SUCCESSO DELLA MISSIONE E APRIRE NUOVI SCENARI**

Con la missione che entra adesso nella sua piena fase operativa, i tre attori protagonisti dello “sbarco” sulla Luna di Odysseus hanno dimostrato l’utilizzo di tecnologie di comunicazione, navigazione e atterraggio di precisione.

Durante la fase di discesa, Odysseus ha utilizzato un strumento…

**IL LIDAR UTILIZZATO DA ODYSSEUS PER LA SUA STORICA DISCESA SULLA LUNA**

Durante la discesa, Odysseus ha utilizzato un sistema Lidar sperimentale chiamato **Navigation Doppler Lidar** (NDL) per muoversi in maniera più accurata.

NDL offre ampi benefici rispetto ai sistemi radar tradizionali grazie alla sua capacità di misurare con precisione la velocità e la distanza.

**IN CONCLUSIONE, LUNA COME “PALESTRA” E BASE PER MARTE**

La missione IM-1 e il lander Odysseus hanno segnato l’inizio di un nuovo capitolo nell’**esplorazione spaziale**, sempre più aperta a investimenti e iniziative da parte del settore privato.

José Hernández, ingegnere ed ex astronauta NASA, aveva dichiarato a inizio febbraio che gli USA cercheranno adesso di stabilire un “**avamposto umano**” a lungo termine sulla Luna. “**Tutto ciò che facciamo sulla Luna, dovremo farlo anche su Marte**“, ha aggiunto…

**L’immagine in apertura è di Intuitive Machines.**

In conclusione, la missione IM-1 e il lander Odysseus segnano un importante passo avanti nella conquista dello spazio e nell’apertura di nuove prospettive per le future Missioni Spaziali. Con tecnologie avanzate e una collaborazione tra enti governativi e privati, il ritorno degli USA sulla Luna dopo 52 anni potrebbe rappresentare solo l’inizio di una serie di progetti ancora più ambiziosi per l’esplorazione del nostro sistema solare e oltre.

ARTICOLI COLLEGATI:

ULTIMI ARTICOLI: