venerdì, Giugno 21, 2024

Videogiochi PS5: tra la bellezza e l’orrore, quali sono i titoli con la grafica meno ispirata?

PlayStation 5: LA RICERCA DEI GIOCHI CON IL COMPARTO GRAFICO MENO ISPIRATO

Dopo esserci interrogati sul gioco PlayStation 5 con la Grafica più sorprendente, è giunto il momento di scandagliare l’ampio catalogo digitale della console Sony alla ricerca dei titoli con il comparto tecnico più ‘dimenticabile’. Mentre alcuni titoli come The Lord of the Rings Gollum, Greyhill Incident e Skull Island Rise of Kong possono rappresentare veri e propri incubi per gli appassionati di Videogiochi, esistono altri giochi che, pur non raggiungendo gli standard più elevati, si collocano comunque in quella zona grigia che separa le produzioni iconiche dai titoli meno ispirati.

IN NIGHTMARE: UNA DELUSIONE GRAFICA
Lanciato nel 2022 da Maximum Games, In Nightmare è un’avventura horror che cerca di coinvolgere i giocatori in un’esperienza immersiva sia dal punto di vista del gameplay che da quello grafico. Tuttavia, il gioco fallisce nel raggiungere gli obiettivi prefissati dagli sviluppatori. Le idee confuse e mal eseguite si riflettono in puzzle frustranti e scenari piatti, mettendo in luce le carenze di un comparto grafico appena sufficiente per gli standard attuali.

DRAGON BALL THE BREAKERS: ASIMMETRIE TECNICHE
Il multiplayer asimmetrico di Dragon Ball The Breakers, sviluppato da Dimps, è afflitto da diverse criticità che vanno oltre il gameplay, coinvolgendo anche il comparto grafico. Oltre allo sbilanciamento riscontrato nell’esperienza di gioco, l’avventura online ambientata nell’universo di Dragon Ball presenta problemi tecnici evidenti che non riescono a restituire la magia e l’entusiasmo della serie originale. Ad eccezione delle espressioni facciali dei personaggi, la resa grafica del gioco delude i fan dell’anime e del manga.

ZORRO THE CHRONICLES: UN’AVVENTURA INGRATA
Chiudiamo la nostra lista di giochi ‘inguardabili’ su PlayStation 5 con Zorro The Chronicles, un action adventure sviluppato da Bkom Studios che cerca di portare sulle console le gesta dell’eroe Zorro. Purtroppo, nonostante le premesse interessanti e le Immagini promozionali accattivanti, il gioco presenta diverse problematiche legate al gameplay e al comparto grafico, come le animazioni scadenti dei personaggi. Pur non potendo essere definito una ‘catastrofe grafica’ come altri titoli, Zorro The Chronicles resta lontano dagli standard qualitativi delle produzioni più ispirate su PS5.

In conclusione, se da un lato PlayStation 5 vanta giochi con grafiche mozzafiato che fanno sognare gli appassionati, dall’altro c’è una serie di titoli che si collocano nel margine della mediocrità tecnica. Mentre alcuni di questi giochi riescono a offrire comunque un’esperienza decente, altri peccano nell’aspetto visivo, deludendo i giocatori che si aspettano sempre il massimo dalle console di ultima generazione. Speriamo che in futuro gli sviluppatori riescano a porre maggiore attenzione alla qualità grafica dei loro titoli, offrendo esperienze di gioco sempre più coinvolgenti e appaganti per gli utenti.

ARTICOLI COLLEGATI:

ULTIMI ARTICOLI: