HomeWindowsWindows 10, come svuotare la cache DNS per migliorare le prestazioni di...

Windows 10, come svuotare la cache DNS per migliorare le prestazioni di rete

Per migliorare la velocità e le prestazioni della tua connessione Internet, Microsoft Windows 10 memorizza le informazioni fondamentali sulla risoluzione del nome di dominio in un file temporaneo noto come cache DNS. In circostanze normali, questa cache ti aiuta a raggiungere la tua destinazione Internet più rapidamente aggirando una richiesta a un server DNS basato su Internet . Il sistema di solito funziona bene.

Tuttavia, nel tempo, la cache può essere danneggiata da informazioni errate che rallentano involontariamente la connessione di rete. Windows 10 raccoglie prima le informazioni dalla cache, le trova danneggiate e quindi effettua una richiesta a un server DNS: una notevole perdita di tempo e un impatto sulle prestazioni della rete.

Questo tutorial mostra come svuotare il file DNS di Windows 10 ed eseguire qualche altra manutenzione di base in modo che la tua rete possa ristabilire le informazioni verificate e migliorare le prestazioni della rete nel tempo.

Come migliorare le prestazioni di rete in Windows 10 svuotando la cache DNS

Quando si utilizza Internet su un PC Windows 10, si accumulano informazioni nella cache DNS che consentono di velocizzare la navigazione tra e tra i siti Web. Tuttavia, i siti Web cambiano inevitabilmente nel tempo, il che può lasciare nella cache informazioni non valide, errate o incomprensibili. L’ordinamento in questo disordine può rallentare l’accesso a Internet e avere un impatto negativo sulle prestazioni della rete.

Svuotando la cache DNS di Windows 10, puoi eliminare il disordine e ristabilire una cache incontaminata di informazioni valide e utili. Il modo più semplice per eseguire questa attività in Windows 10 è dal prompt dei comandi.

Esistono diversi modi per ottenere un prompt dei comandi, ma il modo più veloce è utilizzare la scorciatoia da tastiera tasto Windows + R e quindi digitare “cmd”. Ma potrebbe essere necessario eseguire un prompt dei comandi con credenziali a livello amministrativo. In tal caso, fare clic con il pulsante destro del mouse sul pulsante Start e selezionare la versione “admin” del prompt dei comandi.

Al prompt, digita questo comando e premi Invio: ipconfig / flushdns

Il prompt dei comandi dovrebbe restituire un messaggio che indica il comando è stato completato con successo.

Inizialmente, potresti notare che la navigazione verso siti Web familiari richiede un po ‘più di tempo, ma sii paziente. Man mano che la cache DNS si ripopola con informazioni valide, la velocità della connessione di rete e Internet dovrebbe migliorare, almeno fino a quando non si riempie di nuovo di disordine.

Suggerimenti per la manutenzione della rete bonus

Poiché sei al prompt dei comandi e stai lavorando sulle prestazioni della rete, potresti voler eseguire qualche altra manutenzione di base della rete.

Al prompt digita questo comando: ipconfig / renew

Questo comando ripristinerà il tuo indirizzo IP con il router e potenzialmente risolverà i problemi di configurazione.

Quando il prompt dei comandi ritorna, digita questo comando: netsh winsock reset

Questo comando ripristinerà i protocolli Winsock di Windows 10. Ciò può essere particolarmente utile per i problemi di prestazioni della rete se il PC è stato continuamente connesso alla rete per molto tempo. Microsoft modifica spesso i protocolli di sicurezza nel proprio software Winsock durante gli aggiornamenti ed è importante mantenere aggiornata la connessione Internet. Questo comando potrebbe anche richiedere il riavvio del computer.

L’uso periodico di questi tre comandi di base come parte di un regime di prestazioni e manutenzione della rete può migliorare notevolmente le prestazioni complessive delle connessioni Internet e di rete. Tuttavia, per molti utenti, questi semplici strumenti vengono spesso dimenticati o ignorati. Non lasciare che ti succeda.

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial