giovedì, Ottobre 6, 2022
HomeCoronavirusYouTube non ti consente di fare soldi parlando del coronavirus

YouTube non ti consente di fare soldi parlando del coronavirus

Ci sono molti lavori moderni che sono nati con l’avvento di Internet. La creazione di video di intrattenimento è uno di questi e su piattaforme come YouTube, coloro che caricano i propri file vengono pagati tenendo conto di una serie di parametri. Questi youtuber non solo prestano attenzione alle tendenze che piacciono di più agli utenti, ma anche alla moda e a ciò che è più ricercato su Internet. Tuttavia, quelli di Mountain View ritengono che non tutto il contenuto caricato sia degno di monetizzazione e per questo motivo o YouTube ha deciso che i video che parlano del coronavirus non verranno pagati .

YouTube rimuoverà gli annunci nei video di coronavirus

È un dato di fatto che il coronavirus , o COVID-19, come è anche noto, è il più degno di nota al momento. Tutte le notizie sui progressi del virus possono essere importanti contando il numero di casi registrati, i paesi in cui vi è la maggior parte delle infezioni senza contare la Cina (da dove ha avuto origine) e le avvertenze sanitarie necessarie per evitare possibili contagi tra coloro che non lo fanno. Hanno contratto.

Ma su Internet le mosche informative e molti utenti iniziano a parlare di questo evento causando false voci o disinformazione in generale. Per questo motivo, e per un altro di cui discuteremo in seguito, YouTube demonetizzerà i video sul coronavirus . Ciò significa che a tutti coloro che parlano dell’argomento sarà vietato l’utilizzo di annunci pubblicitari nei loro contenuti, un diritto che l’azienda si riserva nella propria politica. Poiché si tratta di un problema delicato, lo pone allo stesso livello di una guerra o di un disastro, quindi nessuno otterrà denaro a parlarne.

corona virus foto

Protezione per l’ inserzionista

Prima di parlarti che YouTube aveva un altro motivo per demonetizzare i video di coronavirus . Questo non è altro che la protezione degli inserzionisti , che sono quelli che alla fine pagano per apparire in determinati video. Se uno di questi account contiene informazioni false, l’inserzionista potrebbe essere interessato, quindi YouTube ha interrotto a causa della salubrità di coloro che generano contenuti per la propria piattaforma.

Tuttavia, esiste un’eccezione con alcuni canali di notizie ufficiali secondo l’account 9to5Google poiché sono loro che forniscono i propri inserzionisti ma forniscono anche informazioni da fonti ufficiali. Questa misura è entrata in vigore a metà del mese scorso secondo il canale Creators Insider , che parla ben al di sopra dell’argomento che ti abbiamo detto.

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial