domenica, Ottobre 2, 2022
HomeZoomZoom ha lanciato nuovi strumenti per gli sviluppatori

Zoom ha lanciato nuovi strumenti per gli sviluppatori

Zoom ha lanciato nuovi strumenti per gli sviluppatori mentre cerca di andare oltre le riunioni video di base e incorporare la sua piattaforma nelle applicazioni aziendali.

Il kit di sviluppo software video di Zoom  (video SDK) consente agli sviluppatori di utilizzare le funzionalità video, audio e interattive HD della piattaforma per creare app basate su video con le proprie interfacce native.

In tal modo, le aziende possono creare applicazioni personalizzate utilizzando il componente video principale di Zoom come “infrastruttura”, senza dover creare l’intero client per riunioni Zoom.

Il video SDK è l’ultimo componente della Zoom Developer Platform , che offre già API, SDK, chatbot e altri strumenti per la creazione di app e integrazioni sull’app Zoom.

Il CTO di Zoom Brendan Ittelson ha affermato che l’ultimo componente della piattaforma per sviluppatori è stato uno sforzo per offrire maggiore flessibilità alle aziende che volevano beneficiare della scala e dell’affidabilità della piattaforma Zoom, senza essere sposate con la sua app per riunioni completa.

“Fondamentalmente è il video come infrastruttura che possono costruire sulla loro applicazione, con Zoom che lavora dietro le quinte”, ha detto Ittelson a TechRepublic.

A titolo di esempio, una banca potrebbe utilizzare l’SDK video per creare un elemento di chat video nel proprio servizio digitale in modo da poter parlare con i propri clienti attraverso documenti importanti, come una richiesta di prestito, ha spiegato Ittelson. In alternativa, un operatore sanitario potrebbe creare un servizio di consulenza remota con Zoom come componente video sottostante.

Ittelson ha suggerito che le nuove funzionalità rappresentassero uno sforzo per spostare la piattaforma Zoom dall’essere un creatore di riunioni video di base, verso qualcosa che potrebbe essere integrato più profondamente nell’ecosistema delle app aziendali.

“Guarda dove è stato Zoom: siamo cresciuti e abbiamo avuto quell’app killer, ma ora si sta spostando oltre l’app killer verso la piattaforma. Quindi [per] quelle aziende che sono alla ricerca di una soluzione di collaborazione video-first, noi ce l’abbiamo. Se hanno casi d’uso in cui vogliono fare sviluppo, noi ce l’abbiamo, e se ci vogliono solo come fornitori di infrastrutture dietro i loro sistemi, abbiamo anche quelle opzioni “.

Zoom non è stato in grado di dire quanti sviluppatori utilizzano la sua piattaforma per sviluppatori, anche se Ittelson ha suggerito che attualmente ci sono più di 1.000 app disponibili pubblicamente nel suo mercato delle app.

L’ultimo aggiornamento della piattaforma per sviluppatori include analisi più dettagliate per fornire agli sviluppatori informazioni dettagliate sulle prestazioni e sull’utilizzo delle loro app.

“Questa è stata sicuramente un’area di interesse e vogliamo continuare a investire in quella comunità di sviluppatori e fornire loro gli strumenti e le risorse di cui hanno bisogno per avere successo e crescere”, ha aggiunto Ittelson.

Zoom ha acquisito masse di nuovi clienti quando le aziende sono state costrette ad adottare il lavoro a distanza quasi dall’oggi al domani nel 2020. La videoconferenza si è rivelata fondamentale nel consentire ai colleghi di interagire e collaborare al posto delle interazioni faccia a faccia. Tuttavia, con un eventuale ritorno in ufficio inevitabile, l’impatto su Zoom e altre piattaforme video simili rimane incerto.

Nonostante ciò, Ittelson non vede prevedere alcun forte calo dell’utilizzo, in particolare perché una combinazione di lavoro a casa e in ufficio potrebbe implicare l’uso a lungo termine di messaggistica e software di collaborazione.

“Quello che abbiamo sicuramente visto nell’ultimo anno è che il video sta diventando una componente fondamentale della nuova normalità e del nuovo ambiente aziendale”, afferma Ittelson.Siamo assolutamente convinti che la collaborazione video-first sia destinata a durare [e] crediamo che continueremo a crescere”.

Anche la sicurezza rimarrà al centro dello sviluppo di Zoom in futuro, ha affermato Ittelson, con la società che ha dedicato una parte significativa del 2020 al rafforzamento dei suoi standard di sicurezza e privacy.

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial