giovedì, Ottobre 6, 2022
HomeGoogleAnche i data center di Google stanno soffrendo le temperature record

Anche i data center di Google stanno soffrendo le temperature record

Martedì, una zona del data center di Google Cloud a Londra ha subito un’interruzione durante l’ondata di caldo record nel Regno Unito.

Una pagina di stato di Google Cloud affermava che si è verificato un “guasto relativo al raffreddamento” in uno dei suoi edifici, a partire dalle 10:13 PDT, ma che l’impatto non è stato su larga scala. Il problema ha interessato una delle tre zone del data center di Google Cloud di Londra.

“Ciò ha causato un’interruzione parziale della capacità in quella zona, portando alla chiusura delle macchine virtuali e alla perdita di macchine per un piccolo gruppo di nostri clienti”, afferma la pagina. “Stiamo lavorando duramente per riportare in linea il raffreddamento e creare capacità in quella zona”.

Alle 10:41 PDT il problema si verificava ancora e la pagina di stato diceva che “Il nostro team di ingegneri continua a indagare sul problema”. L’interruzione ha avuto un impatto su diversi servizi Google Cloud nella regione, inclusi l’archiviazione su cloud e il data warehousing, secondo la sua pagina di stato .

Un rappresentante di Google non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento.

Google Cloud gestisce più data center e l’effetto completo dei problemi di localizzazione di Londra non è stato immediatamente chiaro. Anche Oracle Cloud ha subito un guasto a Londra martedì a causa di “temperature fuori stagione nella regione”, secondo la sua pagina di stato.

Il Regno Unito ha vissuto la sua giornata più calda mai registrata martedì a 104 ° F, secondo il Met Office, battendo un record del 2019.

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial